Saab

Saab viene fondata nel 1937 e si specializza inizialmente nella produzione di aeroplani, realizzando velivoli su commissione per la tedesca Junkers e la statunitense Northrop-Douglas. Le quattro lettere che compongono il nome Saab rappresentano infatti l’acronimo di Aeroplani svedesi Società per Azioni. Nel secondo dopo guerra l’azienda svedese esordisce come costruttore di automobili. I vertici incaricano Gunnar Ljungstrom di sviluppare un’automobile totalmente nuova, realizzata in domo e senza ricorrere ad alcuna competenza esterna. L’esemplare numero 0 viene esposto nel 1946. Si chiama Ur Saab ed assume poi la denominazione 92.001, che sarà poi convertito in 92.

La Saab 92 è descritta come un’”ala su ruote” e si caratterizza per il particolare andamento del corpo vettura, tanto da essere ritenuta la prima automobile in cui la componente aerodinamica è tenuta in ampia considerazione: il suo coefficiente di penetrazione ammonta infatti a 0.35, quando il prototipo si fermava ad un notevole 0.31. L’auto partecipa con successo ad alcuni rally e guadagna considerazione anche fuori dall’asfalto. Nel 1955 viene lanciata la 93, che darà origine alla Sonnet. La Saab 95 risale invece al 1959 ed è una vettura di notevole significato, perché introduce soluzioni quali il sedile posteriore frazionato ed un doppio strapuntino all’interno del vano bagagli.

L’azienda svedese continua ad innovare e lancia i freni a disco anteriori, le cinture di sicurezza di serie ed il sistema di lubrificazione a carter secco. Nel 1977 è lanciata la prima Saab con motore turbo, mentre la 900 Cabriolet risale al 1986. Nel corso degli anni ’90 Saab viene progressivamente assorbita da General Motors, che finirà con l’acquisire il 100% della sua quota azionaria. Siamo nel 2000. In quegli anni sono disponibili le 900 (poi sostituita dalla 9-3) e 9-5. L’azienda svedese inizia però ad accusare le prime difficoltà e non riesce più a sollevarsi da una situazione di empasse. GM se ne sbarazza nel 2009 e nessuno riesce a metterla in carreggiata, segnando così l’epilogo. Saab è oggi posseduta da NEVS, specializzata nelle produzione di automobili elettriche. Tutti gli aggiornamenti sul marchio svedese.

Saab: debutto postumo per la 9-6X

Prime immagini del mai realizzato Saab 9-6X Continua...

Saab: la fabbrica di Trollhättan non riaprirà prima del 9 agosto

La storica fabbrica Saab non riaprirà i battenti prima del mese di agosto. Ancora gravi difficoltà per la casa svedese Continua...

Alleanza Saab Pang Da e Youngman: arrivano 245 miliondi di euro e 9-1, 9-6X e 9-7

Saab Pang Da e Youngman: con la jointventure arrivano 245 milioni di euro e si ufficializza lo sviluppo dei modelli 9-1,... Continua...

Crisi Saab: arriva un prestito di 25 milioni da Gemini Investment Fund Limited

Crisi Saab: un prestito di 25 milioni da Gemini Investment Fund Limited potrebbe far ripartire la produzione della casa... Continua...

Saab 9-5 by Hirsch

Hirsch mette le mani sulla nuova Saab 9-5: il tuner svizzero propone una serie di upgrade estetici e motoristici... Continua...

Saab: arrivano i soldi per pagare gli stipendi ma la produzione rimane bloccata

Saab riesce a fare un mezzo respiro: la compagnia ha reperito il denaro per pagare i suoi operai grazie ad ua commessa... Continua...

Saab, ormai è crisi nera: mancano i soldi per gli stipendi

Il futuro di Saab resta nero Continua...

Listino Saab

saab 9-3 listino sport sedan sporthatch cabriolet griffin Continua...

Saab: riparte la produzione a Trollhättan

Continua...

Saab 9-3 Sport Combi: dalla Svezia un esemplare con motore Viper V10

Continua...