Lamborghini

Lamborghini viene fondata nel 1963 a Sant’Agata Bolognese. Deve il proprio nome a Ferruccio Lamborghini, figlio di agricoltori bolognesi, che rifiuta di proseguire l’attività di famiglia e sceglie invece di gettarsi nel mondo della meccanica applicata alla coltivazione dei campi. Dal 1946 inizia ad acquistare residuati bellici e li converte in trattori economici, destinati ai contadini del bolognese. Fonda così la Trattori Lamborghini, azienda destinata a trasformarsi in leader del mercato. Non sarà l’unica sua attività imprenditoriale. Dopo un viaggio negli Stati Uniti dà vita alla Lamborghini Calor (bruciatori per il riscaldamento domestico) ed alla Lamborghini Oleodinamica. Ferruccio è un industriale dai modi spicci e franchi, dalle ampie possibilità economiche, che da inizio anni ’60 decide di lanciarsi anche nel settore dell’autotrazione.

Questo fervore matura in lui dopo un acceso scontro con Enzo Ferrari. Lamborghini non si dimostrò soddisfatto dalla sua 250 GT, intuisce che dalle automobili più ottenere forti guadagni e si lancia quindi nel business. Ferruccio autorizza la costruzione di uno stabilimento vicino a Sant’Agata ed ingaggia Giampaolo Dallara per la realizzazione della prima automobile, subito affiancato dagli altrettanto mitici Giampaolo Stanzani, Giotto Bizzarrini e Franco Scaglione. Nasce quindi la 350 GTV, vettura destinata tuttavia a rimanere un prototipo. Nel 1964 debutta invece la prima Lamborghini di serie. Assume il nome 350 GT e riscuote subito un ottimo successo, pur rivelandosi una variante edulcorata del quasi omonimo prototipo.

L’anno della svolta sarà comunque il 1966. Lo straordinario team di ingegneri e tecnici dà origine alla Miura, vettura dalle prestazioni elevatissime e primo modello battezzato come una razza di tori. Nel 1968 viene lanciata la Espada, seguita dalle Islero, Jarama ed Urraco. La Countach risale al 1973 ed è una fra le automobili più significative mai prodotte. Nel 1987 l’azienda passa però nelle mani del gruppo Chrysler e nel 1994 viene rilevata da un gruppo di investitori indonesiano, ma già dall’anno seguente è assorbita dal gruppo Volkswagen. La gamma è oggi composta dalle Gallardo ed Aventador.Tutti gli aggiornamenti sul marchio del Toro.

Lamborghini Countach da parete...

Continua...

Lamborghini Gallardo in Mission Impossibile III

Continua...

Porte al cielo

Continua...

Nuovo sito per il Toro

Continua...

La Murcièlago tocca quota 2.000 unità prodotte

Continua...

Sarà così la nuova Lamborghini Espada?

Continua...

Notizie sulla Lamborghini Miura

Continua...

Welcome to Sant’Agata... home of Lamborghini

Continua...

Motorsport News 22-3-2006

Continua...

Lamborghini non è in vendita

Continua...