Cadillac

Cadillac venne fondata a Detroit nel 1902, più precisamente il 22 agosto. Questa precisazione è necessaria. Il motivo? Lo stesso giorno Theodore Roosevelt fu il primo Presidente degli Stati Uniti a salire su un’automobile, ovvero una Columbia Electric Victoria. Nel corso degli anni il rapporto fra l’azienda del Michigan ed il Presidente andrà via via stringendosi. La paternità di Cadillac va attribuita a William H. Murphy , ricco commerciante di legname, che aiutò lo sconosciuto Henry Ford a mettere in pratica il suo sogno di costruire automobili…

Nel gennaio 1903 viene così lanciato il primo modello. Si chiamava A, ed andò velocemente a ruba. Cadillac sembra viaggiare con il vento in poppa. Nel 1908 viene annessa al nascente gruppo General Motors, idea dell’imprenditore William Crapo Durant ed inizialmente composto da Oldsmobile , Buick e per l’appunto Cadillac. Il marchio introduce soluzioni tecniche come l’avviamento elettrico, i fari elettrici e l’architettura V8. A partire dagli anni ’20 Cadillac soffre l’avanzata dei marchi specializzati in vetture di segmento inferiore. Crea quindi un marchio satellite (La Salle) ed assume il designer Harley Earl, la cui influenza sarà sconfinata. La Seconda Guerra Mondiale impone però un deciso cambio di traiettoria, e Cadillac sarà obbligata a rinunciare ai motori di frazionamento superiore ed a chiudere La Salle. Questa fase di austerità dura fino all’inizio degli anni ’50. Nel 1953 verrà lanciata la Eldorado , automobile carissima (7000 dollari, quanto una Rolls Royce) e munita di soluzioni avanzatissime: debuttano il climatizzatore, i sedili elettrici e regolabili ed i vetri elettrici.

L’inedita concorrenza europea e la crisi petrolifera impongono una revisione dei capitolati. Cadillac introduce quindi la Cimarron , dedicata ad un pubblico giovane e realizzate sfruttando elementi comuni ad altre vetture del gruppo GM. Nel 1990 Cadillac viene un nuovo momento di crisi e si trova obbligata a rinunciare addirittura alla Fleetwood, ovvero il modello di segmento più elevato. L’oblio dura fino agli anni 2000. La gamma italiana è oggi composta dalle ATS, CTS, SRX ed Escalade. Cadillac è anche l’attuale berlina presidenziale. Tutti gli aggiornamenti sul marchio statunitense.

La nuova Cadillac ATS Coupé 2015 in Italia con prezzi da 42.127 euro

Cadillac ha annunciato il listino prezzi per l'Italia della nuova ATS Coupé 2015. Ecco nel dettaglio allestimenti,... Continua...

Cadillac XT5 2016, prime foto spia del futuro Suv

La Cadillac SRX si prepara ad aggiornarsi cambiando anche nome: ecco le prime foto spia della futura Cadillac XT5. Continua...

Cadillac ATS Coupè 2015

E’ il primo modello di produzione a portare il nuovo logo Cadillac e vanta la ricarica wireless a onde... Continua...

Cadillac lancerà nel 2016 un sistema di guida semi-autonoma

Alcune Cadillac in versione MY 2017 saranno equipaggiate con due tecnologie propedeutiche alla guida autonoma, che... Continua...

Cadillac Escalade 2015: prezzi in Italia da 98.411 euro

Cadillac ha annunciato i prezzi e le informazioni per l'Italia della nuova Escalade, in arrivo sui mercati europei entro... Continua...

Cadillac CTS MY 2015

Cadillac svela la rinnovata CTS: col MY2015 cresce la tecnologia di bordo. Continua...

Cadillac: General Motors ordina che alcuni modelli non siano venduti. Colpa del noto problema al blocchetto d'accensione

General Motors deve ancora trovare un rimedio per risolvere la difettosità del blocchetto d'accensione. I concessionari... Continua...

Cadillac CTS-V: foto spia dal Nurburgring

Cadillac dà inizio ai 'veri' collaudi della CTS-V. Il V8 Supercharged viene privato delle briglie e può quinidi... Continua...

Cadillac ATS-V Coupé: nuove foto spia su strada

Cadillac ATS-V Coupé: tutte le foto spia e le informazioni sulla futura sportiva. Continua...

Cadillac CTS-V: foto spia della Biturbo

La nuova Cadillac CTS-V potrebbe avere un V8 Biturbo: ecco le foto spia che lo dimostrano. Continua...