Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag hemi

Maserati SUV: possibile l'arrivo del 6.4 V8 Hemi e del 3.0 turbodiesel biturbo

pubblicato da Omar Abu Eideh

Maserati SUV: nuovo render

La nuova SUV Maserati potrebbe adottare lo storico motore V8 HEMI con cilindrata di 6.4. Così oltre allo scheletro, il telaio della Jeep Grand Cherokee, anche il cuore della vettura sarebbe americano. Il “vu-otto” potrebbe essere addirittura lo stesso della versione sportiva SRT8 della SUV d’oltreoceano: se non verranno apportate specifiche modifiche, erogherebbe 465 CV.

Questa destabilizzante indiscrezione sembrerebbe smentire quando affermato da Marchionne circa l’ “origine Ferrari” del propulsore di punta dedicato alla SUV del Tridente. La decisione di adottare l’HEMI sarebbe stata presa, secondo la fonte dell’indiscrezione, per abbattere ulteriormente i costi di produzione ed alzare i profitti relativi alla vendita del mezzo. Il tutto va comunque preso “con le molle”, specie allo stato attuale delle cose: di concreto si conosce ancora poco dell’auto per poter avvalorare determinate ipotesi.

Sotto al cofano della Sport Utility del brand italiano dovrebbero finire anche il 3.0 V6 turbodiesel da 250 CV e 550 Nm di coppia massima di derivazione Fiat-VM. Molto probabile anche l’arrivo di una versione biturbo di quest’ultimo propulsore capace di ben 320 CV; una potenza che lo renderebbe il più potente della sua classe. Sembra infatti che Fiat abbia ufficialmente approvato un piano per lanciare questa nuova variante del V6 a gasolio sui brand più prestigiosi del gruppo a partire proprio da Maserati. Il debutto del mezzo è comunque previsto per il prossimo anno.

Maserati Kubang conceptMaserati Kubang conceptMaserati Kubang conceptMaserati Kubang concept

Via | Top Gear

Foto Spia Jeep Grand Cherokee SRT8

pubblicato da Lorenzo Corsani

Jeep Grand Cherokee SRT8

La Jeep Grand Cherokee SRT8 debutterà al prossimo Salone di New York ed i prototipi stanno ultimando i test su strada. Le foto spia proposte da Roadandtrack mostrano chiaramente i nuovi terminali di scarico ed i cerchi in lega maggiorati inseriti in parafanghi allargati, elementi distintivi della nuova versione sportiva del SUV Americano, che abbandona quindi il grintoso doppio scarico centrale del vecchio modello.

A consolare gli appassionati ci penserà il V8 6,4 litri HEMI da circa 470 Cv (lo stesso atteso sulla Chrysler 300) abbinato al cambio automatico 8 rapporti ed alla trazione integrale. Il propulsore respirerà attraverso nuove prese d’aria che disegneranno un frontale ben più grintoso rispetto al Grand Cherokee standard.

Dodge Charger SRT8

pubblicato da Lorenzo Corsani

Dodge Charger SRT8

Dodge presenta la Charger SRT8 al salone di Chicago, versione sportiva della rinnovata Charger. Il propulsore Hemi V8 6,4 litri erogano 465 Cv e 64 kgm di coppia massima e può girare a 4 cilindri quando sono richiesti bassi carichi, per risparmiare carburante. E’ accoppiato ad un cambio automatico 5 rapporti con paddles al volante e consente di toccare i 100 km/h in meno di 5 secondi, con una velocità massima di 280 km/h.

Rispetto alle altre Charger, la SRT8 si fa notare per i cerchi forgiati in alluminio da 20″ ed il kit aerodinamico, ma la meccanica è stata adeguata alle prestazioni con sospensioni a controllo elettronico, impianto frenante maggiorato Brembo, scarico a 4 uscite con valvole parzializzatrici, fari Led e dettagli sportivi all’interno. Un comando permette di selezionare le modalità Auto e Sport dell’assetto, che attraverso i dati di velocità, angolo sterzo, pressione sui freni, accelerazione lateriale ed uso dell’acceleratore regola gli ammortizzatori. Tra gli accessori spicca un nuovo sistema multimediale Harmon Kardon con schermo touch screen da 8,4 pollici capace di 900 Watt e dotato di 19 diffusori.

Dodge Charger SRT8Dodge Charger SRT8Dodge Charger SRT8Dodge Charger SRT8

Continua a leggere: Dodge Charger SRT8

Nuova Dodge Durango

pubblicato da Fabio Sciarra

Nuova Dodge Durango

Dopo la prima ondata di foto e informazioni ufficiali, oggi Dodge è tornata a proporre materiale inedito sulla nuova Durango. Il modello, che potrebbe essere descritto come una sorta di variante a sette posti della Grand Cherokee, rappresenta dal punto di vista stilistico una reinterpretazione in chiave evidentemente sportiva del concetto di SUV proposto da Jeep.

Sul mercato americano, la nuova Durango sarà proposta in quattro diversi livelli di allestimento, tutti molto ricchi. Già quello “base”, chiamato Express, offre di serie clima trizona e cerchi da 18″. Il secondo, chiamato Crew, arricchisce le dotazioni con sedili regolabili elettricamente e dotati di memoria, telecamera posteriore e impianto audio Alpine. L’allestimento sportivo R/T viene invece proposto con assetto ribassato di 20 mm e cerchi da 20″, mentre il lussuoso Citadel offre cerchi da 20″ cromati, griglia radiatore dedicata, selleria in pelle Nappa traforata e corona del volante riscaldabile.

Due i motori in gamma: il nuovo 3.6 V6 Pentastar nel powerstep da 294 CV e 352 Nm, disponibile sia con la trazione posteriore che integrale, ed il 5.7 V8 HEMI da 364 CV e 528 Nm. La nuova Durango andrà a listino negli USA nel mese di dicembre e verrà commercializzata con prezzi a partire da 29.195 dollari.

Nuova Dodge Durango

Nuova Dodge DurangoNuova Dodge DurangoNuova Dodge DurangoNuova Dodge Durango

Continua a leggere: Nuova Dodge Durango

Nuova Dodge Charger

pubblicato da Fabio Sciarra

Nuova Dodge Charger

Eccola qui, la nuova Dodge Charger: il modello americano, dopo una serie di anticipazioni più o meno enigmatiche, si fa vedere per la prima volta per intero, con questa gallery di foto ufficiali. E ci mostra i suoi tanti richiami al passato, particolarmente evidenti nella coda, caratterizzata dal grande gruppo ottico a tutta larghezza. Composto per la precisione di ben 164 LED.

Il muso, più simile a quello del modello uscente, mostra invece modifiche che riguardano sostanzialmente la griglia. Sotto il cofano troveranno posto il nuovo 3.6 V6 Pentastar e l’immancabile 5.7 V8 HEMI.

La variante R/T sarà disponibile anche con la trazione integrale inseribile, che quando non è necessaria può essere disattivata, lasciando la Charger nel suo tradizionale layout di trazione posteriore e aiutandola a contenere i consumi. La nuova Charger, che sarà costruita nella fabbrica Chrysler in Ontario, Canada, raggiungerà i concessionari americani entro la fine del 2010.

Nuova Dodge Charger

Nuova Dodge ChargerNuova Dodge ChargerNuova Dodge ChargerNuova Dodge Charger

Continua a leggere: Nuova Dodge Charger

Chrysler: il nome HEMI verrà abbandonato?

pubblicato da Fabio Sciarra

hemi Secondo una recente anticipazione del Wall Street Journal, Chrysler potrebbe gradualmente abbandonare la storica denominazione HEMI per i suoi grandi V8, che rimarrà riservata ai marchi Dodge e Ram “i cui clienti sono rimasti gli unici a vantarsi ancora oggi di questa sigla”, secondo un anonimo concessionario della casa.

A detta di un insider, il management di Fiat-Chrysler punterà sempre di più nella comunicazione sui traguardi ottenuti in termini di riduzione di consumi ed emissioni, aspetto che verrà anteposto a performance e valori di potenza massima. Fa un certo effetto pensare che solo cinque anni fa i modelli equipaggiati con questi otto cilindri erano i più redditizi per Chrysler.

La casa di Auburn Hills sta progettando per il futuro un nuovo sistema di disattivazione automatica dei cilindri e presto adotterà nuove tecnologie di riduzione dei consumi e delle emissioni firmate Fiat (leggi Multiair) sui nuovi V6 Pentastar, motori che saranno sempre più importanti nella comunicazione del brand.

Via | LeftLane

Bufori Geneva - Salone di Ginevra Live 2010

pubblicato da Lorenzo Corsani

Bufori Geneva

La malese Bufori ha presentato al salone di Ginevra una nuova berlina di lusso denominata Geneva, in onore della esposizione Svizzera. Nella classificazione del costruttore è identificata come MK VI ed intende unire la tecnologia attuale con un design spiccatamente retrò: ne sono prova i cofani ed i parafanghi separati dalle linee dell’abitacolo, le piccole portiere e le finiture interne artigianali e totalmente personalizzabili. La realizzazione artigianale e la cura delle lavorazioni è testimoniata dalle 6000 ore necessarie a costruire ogni esemplare, che viene personalizzato al massimo secondo le esigenze del cliente.

La Geneva è dotata del propulsore Chrysler HEMI V8 6.1 da 430 Cv e 586 Nm di coppia massima con cambio automatico ed il disegno di plancia tradisce la parentela tecnica con la Chrysler 300C, ma la scocca è inedita e realizzata con un misto di fibra di carbonio e Kevlar in modo da combinare leggerezza e rigidità strutturale. La Geneva può toccare i 260 km/h e raggiunge i 100 km/h in 6 secondi, ma come opzione sarà possibile avere anche un V8 sovralimentato da 560 Cv. Tra le dotazioni più importanti spiccano controllo di stabilità, controllo di trazione, cruise control attivo, visore notturno termico, sistema per l’avvertimento del superamento della linea di mezzeria ed Heads-up display.

Bufori GenevaBufori GenevaBufori GenevaBufori Geneva

Continua a leggere: Bufori Geneva - Salone di Ginevra Live 2010

Chrysler 300 C: prime foto spia del prossimo modello

pubblicato da Fabio Sciarra

Chrysler 300 C: prime foto spia del nuovo modello

La prossima Chrysler 300 C muove i primi passi, come testimoniano queste foto spia. Il nuovo modello, la cui presentazione avverrà l’anno prossimo, sarà la prima auto del gruppo americano a nascere sotto l’egida Fiat e segnerà l’avvio di un programma di rinnovamento che si espleterà nel corso di 4 anni.

Queste foto, scattate proprio ieri, immortalano una berlina che, al di sotto delle camuffature, sarà profondamente diversa dall’attuale: Fiat intende fare di Chrysler una credibile rivale di Cadillac sul mercato americano e per questa ragione si concentrerà sul miglioramento della qualità e degli equipaggiamenti (soprattutto a livello di infotainment e connettività) della 300 C. Anche la sicurezza migliorerà, con il sistema di monitoraggio degli ostacoli negli angoli bui e una scocca più resistente.

Al contempo, il futuro modello, frutto di un progetto molto moderno, consumerà in media il 19% di carburante in meno rispetto all’attuale. Per quello che riguarda la gamma motori, saranno presenti il nuovo, versatile V6 Pentastar ed un V8 HEMI con disattivazione dei cilindri. Al top della gamma benzina potrebbe essere nuovamente proposta una muscolosa variante SRT-8.

Chrysler 300 C: prime foto spia del nuovo modello

Chrysler 300 C: prime foto spia del nuovo modelloChrysler 300 C: prime foto spia del nuovo modelloChrysler 300 C: prime foto spia del nuovo modello

Continua a leggere: Chrysler 300 C: prime foto spia del prossimo modello

Dodge Challenger: sulla SRT-8 arriva un 6.4 V8?

pubblicato da Fabio Sciarra

Dodge Challenger

La Dodge Challenger SRT-8 potrebbe dotarsi nel prossimo futuro di un nuovo motore, ovviamente un otto cilindri a V. A sostituire l’attuale 6.1 HEMI potrebbe arrivare l’anno prossimo un più grosso 6.4, che promette una cavalleria ancor più esuberante dell’attuale unità.

Il downsizing va a farsi benedire sulle sportive più rappresentative d’Oltreoceano? Dal punto di vista della cilindrata sì, se dovesse rivelarsi veritiera questa indiscrezione. Ma a fronte dell’aumento della cubatura, la Challenger SRT-8 aggiornata potrebbe consumare ed inquinare meno dell’attuale.

Nell’occasione dovrebbero debuttare alcuni aggiornamenti sia estetici, come il nuovo volante, che tecnologici, come l’arrivo di un sistema di keyless entry.

Dodge ChallengerDodge ChallengerDodge ChallengerDodge Challenger

Continua a leggere: Dodge Challenger: sulla SRT-8 arriva un 6.4 V8?

Dodge Challenger SRT-8: la prova di Auto Express

pubblicato da p.a.fina

Dodge Challenger SRT8

Il primo paragone avanzato da Auto Express è il più spiazzante: va forte quanto una Maserati GranTurismo S pur costando 90,000 Sterline (quasi 115,000 Euro) meno. È vero, sono due mondi opposti, due differenti entità, però siamo pur sempre di fronte a 425 cavalli offerti ad un prezzo di saldo – circa 26,000 Euro se venisse rispettato il listino americano. Eppure la Dodge Challenger SRT-8 ha ben poco di regalato: piuttosto si usi un verbo differente, anche perché è ancora una muscle-car. Con annessi e connessi..

Il peso, infatti, aleggia vicino a quota 2,000 chilogrammi, mentre il cambio automatico è tutto fuorché un fulmine di guerra. L’elettrroattuato Superfast, guardandolo, potrebbe ridersela di gusto. Però riesce anche ad essere comoda per cinque occupanti, equilibrata anche sulle più tortuose strade europee e ben frenata dall’impianto Brembo.


Dodge ChallengerDodge ChallengerDodge Challenger

Continua a leggere: Dodge Challenger SRT-8: la prova di Auto Express