Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag ferrari 458

Ferrari al Salone di Pechino 2014 [LIVE]

pubblicato da Mirco Magni

Al Salone di Pechino 2014 Ferrari porta al debutto asiatico la Ferrari California T: ecco tutte le immagini dal vivo direttamente dallo stand Ferrari.

Ferrari al Salone di Pechino 2014 LIVE

Ferrari arriva al Salone di Pechino 2014 con un doppio debutto asiatico, presentando la nuova Ferrari California T, ed il nuovo logo appositamente creato per celebrare l’anno del Cavallo dell’oroscopo Cinese. La Ferrari California T è stata ovviamente accompagnata al debutto dalle altre sportive della casa di Maranello. Sul palcoscenico dello stand Ferrari al Salone di Pechino erano infatti presenti una Ferrari F12berlinetta, una Ferrari FF, la nuova Ferrari 458 Speciale ed una Ferrari 458 Spyder, oltre all’immancabile monoposto di Formula 1. Un debutto che ha portato bene alla casa di Maranello visto che oggi, al GP di Cina a Shanghai, Fernando Alonso ha conquistato il primo podio stagionale a bordo della sua Ferrari F14T.

Ferrari al Salone di Pechino 2014 LIVEFerrari al Salone di Pechino 2014 LIVEFerrari al Salone di Pechino 2014 LIVEFerrari al Salone di Pechino 2014 LIVE
CLICCA QUI PER TUTTE LE IMMAGINI DELLO STAND FERRARI AL SALONE DI PECHINO 2014

La nuova monoposto di Formula 1 utilizza un motore turbocompresso, una tecnologia utilizzata anche sulla nuova Ferrari California T, dove la lettera T significa proprio Turbo. La cabrio con tetto rigido retraibile elettricamente si presenta così in Cina nella sua ultima evoluzione che ha apportato cambiamenti estetici e meccanici alla Ferrari California. Oltre alle modifiche a fanali, paraurti e scarichi posteriori, la nuova Ferrari California T si caratterizza per la presenza, sotto al cofano anteriore, del nuovo 3.885 centimetri cubi sovralimentato, costruito direttamente da Ferrari e che nulla ha a che vedere con il 4.0 litri Maserati.

Ferrari al Salone di Pechino 2014 LIVEFerrari al Salone di Pechino 2014 LIVEFerrari al Salone di Pechino 2014 LIVEFerrari al Salone di Pechino 2014 LIVEFerrari al Salone di Pechino 2014 LIVE

La nuova Ferrari California T presenta una potenza incrementata di 70 cavalli rispetto alla precedente versione aspirata, con la casa italiana che dichiara di essere riuscita a ridurre i consumi del 15%. La Ferrari California T risulta in grado di erogare 560 cavalli a 7.500 giri ed una coppia massima di 755 Nm a 4.750 giri al minuto, ovvero il 49% in più rispetto al passato.

....
condividi 1 Commenti

Ugur Sahin Design Project F su base Ferrari 458

pubblicato da Andrea Zaliani

Guarda la gallery fotografica dedicata alla Project F, interessante progetto realizzato sulla base di una Ferrari 458 da Dejan Hristov

Ugur Sahin Design Project F

Le seguenti immagini ritraggono la Project F, una particolare interpretazione della Ferrari 458, realizzata da Ugur Sahin Design. Il design dell’auto risulta completamente rivoluzionato rispetto alla vettura di serie del Cavallino Rampante. Il frontale sfoggia un cofano volto ad esaltare lo spirito racing dell’auto, caratterizzato da marcate nervature e prese d’aria, abbinato a un profilo aerodinamico rivisitato e dotato di due strisce a led.

Ugur Sahin Design Project FUgur Sahin Design Project FUgur Sahin Design Project FUgur Sahin Design Project F

La vista laterale della Project F mette invece in evidenza ampie griglie d’estrazione e prese d’aria, specchietti a goccia e dei grossi cerchi in lega. Il posteriore sfoggia un interessante cofano motore, sul quale svettano numerose feritoie, e un generoso diffusore con integrati i quattro terminali di scarico cromati.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NEWS SULLA FERRARI 458

Ugur Sahin Design Project FUgur Sahin Design Project FUgur Sahin Design Project FUgur Sahin Design Project F

Prima di lasciare spazio ai vostri commenti vi ricordiamo infine che la variante più incline alla pista della sportiva di Maranello è rappresentata dalla Ferrari 458 Speciale: il motore 4.5 litri del Cavallino è infatti in grado di erogare ben 605 cavalli a 9.000 giri al minuto grazie e una coppia massima di 540 Nm a 6.000 giri al minuto. In termini di performance la 458 Speciale riesce a bruciare lo scatto da 0 a 100 chilometri orari in tre secondi netti, arrivando a 200 all’ora in soli 9.1 secondi.

CLICCA QUI PER LA NOSTRA PROVA DELLA FERRARI 458 SPECIALE

Ugur Sahin Design Project FUgur Sahin Design Project FUgur Sahin Design Project FUgur Sahin Design Project FUgur Sahin Design Project FUgur Sahin Design Project FUgur Sahin Design Project FUgur Sahin Design Project FUgur Sahin Design Project FUgur Sahin Design Project FUgur Sahin Design Project FUgur Sahin Design Project FUgur Sahin Design Project F

....
condividi 2 Commenti

La Ferrari 458 d'oro del Campione del Mondo di Kickboxing in Video

pubblicato da Mirco Magni

La Ferrari d’oro del Campione del Mondo di Kickboxing Riyadh Al-Azzawi, ecco tutte le immagini e le informazioni della Ferrari 458 Spider.

La Ferrari 458 Spider è una delle supercar più esclusive al Mondo, ma a qualcuno ciò non basta. Sono infatti moltissimi i proprietari di supercar che personalizzano la propria sportiva per renderla davvero unica: il campione del mondo di Kickboxing Riyadh Al-Azzawi ha deciso così di far ricoprire la propria Ferrari 458 d’oro. La Ferrari d’oro di Al-Azzawi è stata avvistata dal famoso spotter inglese Shmee a Londra, vicino alla palestra dove si allena l’atleta che detiene il record nella propria disciplina di 47 vittorie consecutive con 35 knockout.

CLICCA QUI PER TUTTE LE INFORMAZIONI SULLA FERRARI 458

La Ferrari 458 d'oro del Campione del Mondo di KickboxingLa Ferrari 458 d'oro del Campione del Mondo di KickboxingLa Ferrari 458 d'oro del Campione del Mondo di KickboxingLa Ferrari 458 d'oro del Campione del Mondo di Kickboxing

L’esclusività di questa realizzazione non va però di pari passo con l’eleganza, tuttavia il look dell’auto è sicuramente molto particolare. Ovviamente non si tratta di una placcatura d’oro o di pannelli realizzati in vero oro, ma di un wrapping completo realizzato con una particolare pellicola dorata, che ha richiesto una spesa di quasi 5 mila euro. Così tutti i pannelli della carrozzeria sono stati ricoperti dalla pellicola che ha così donato un aspetto davvero unico alla supercar di Maranello. Il look dorato viene poi ripreso anche dalle bordature dei cerchi, con particolari a contrasto sullo sfondo nero delle razze.

La Ferrari 458 d'oro del Campione del Mondo di KickboxingLa Ferrari 458 d'oro del Campione del Mondo di KickboxingLa Ferrari 458 d'oro del Campione del Mondo di KickboxingLa Ferrari 458 d'oro del Campione del Mondo di Kickboxing

CLICCA QUI PER TUTTE LE FOTO DELLA FERRARI 458 SPIDER

A livello meccanico alla Ferrari 458 Spider di Riyadh Al-Azzawi non vi dovrebbero però essere state apportate delle modifiche. Sotto il dorato cofano posteriore dell’auto continua infatti a scaplitare il V8 4.5 litri aspirato di Maranallo nella versione da 570 cavalli e 540 Nm. Trazione posteriore e sistemi elettronici di controllo di stabilità e di trazione consentono alla Ferrari 458 Spider di scattare da 0 a 100 chilometri orari in 3.5 secondi, spingendola fino a 319 chilometri all’ora di velocità massima.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. È disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

....
condividi 8 Commenti

Nimrod al Salone di Ginevra 2014 Live

pubblicato da Andrea Zaliani

Gallery fotografica dedicata alle tre stravaganti interpretazioni esposte al Salone di Ginevra 2014 dal tuner Nimrod.

Nimrod al Salone di Ginevra 2014 Live

Le interpretazioni di supercars più stravaganti esposte al Salone di Ginevra 2014 portano la firma del tuner Nimrod, a partire dalla AvantiRosso Lambrorghini Aventador: sulla vettura del Toro è stato installato un apposito kit estetico, che fa ampio uso di fibra di carbonio, per farla somigliare alla Lamborghini Sesto Elemento. Non è finita qui. A qualche metro di distanza si può infatti osservare la Ferrari 458 Italia Katyusha.

In questo caso la vettura del Cavallino Rampante sfodera una livrea bianca-rossa e un look davvero particolare; all’anteriore una serie di dettagli richiamano LaFerrari e la storica Ferrari Enzo mentre il posteriore è caratterizzato da una prominente pinna, doppi fari ottici tondi e da un grosso alettone fisso. A livello meccanico, invece, non sono state apportate modifiche.

Dulcis in fundo troviamo la Ferrari 458 Italia Zero. Anch’essa è stata “ritoccata” prendendo ispirazione dalla LaFerrari. Detto questo le modifiche sono sotto gli occhi di tutti e non vogliamo aggiungere altro. De gustibus non est disputandum… Vi ricordiamo infine che le vere novità Ferrari e Lamborghini riguardano rispettivamente la presentazione della California T e della Huracan.

Nimrod al Salone di Ginevra 2014 LiveNimrod al Salone di Ginevra 2014 LiveNimrod al Salone di Ginevra 2014 LiveNimrod al Salone di Ginevra 2014 LiveNimrod al Salone di Ginevra 2014 LiveNimrod al Salone di Ginevra 2014 LiveNimrod al Salone di Ginevra 2014 LiveNimrod al Salone di Ginevra 2014 LiveNimrod al Salone di Ginevra 2014 LiveNimrod al Salone di Ginevra 2014 LiveNimrod al Salone di Ginevra 2014 LiveNimrod al Salone di Ginevra 2014 LiveNimrod al Salone di Ginevra 2014 LiveNimrod al Salone di Ginevra 2014 LiveNimrod al Salone di Ginevra 2014 Live

....
condividi 4 Commenti

Ferrari 458 Speciale: a Sepang in Video

pubblicato da Mirco Magni

La Ferrari 458 Speciale si mostra in un nuovo video di presentazione realizzato durante i Ferrari Racing Days di Sepang: ecco il filmato.

Un giorno Speciale per i Ferrari Racing Days di Sepang, in Malesia, dove ha debuttato la nuova Ferrari 458 Speciale, ultima di una serie di supersportive derivate dalle supercar otto cilindri di Maranello. Dopo la presentazione ufficiale durante lo scorso Salone di Francoforte, Ferrari ha portato in giro per il Mondo la nuova Ferrari 458 Speciale, presentandola anche in Malesia, in occasione delle giornate dedicate alle vetture del Cavallino sul circuito di Sepang.

Ferrari 458 Speciale: foto live dal Salone di Francoforte 2013Ferrari 458 Speciale: foto live dal Salone di Francoforte 2013Ferrari 458 Speciale: foto live dal Salone di Francoforte 2013Ferrari 458 Speciale: foto live dal Salone di Francoforte 2013

La nuova Ferrari 458 Speciale è l’erede della Ferrari 430 Scuderia e deriva direttamente dalla Ferrari 458 Italia. Numerose migliorie l’hanno portata su un nuovo piano prestazionale, facendola imporre come più potente otto cilindri mai costruita a Maranello. Il 4.497 centimetri cubi del Cavallino è infatti in grado di erogare ben 605 cavalli a 9.000 giri al minuto grazie anche alla sovralimentazione dinamica, ed una coppia massima di 540 Nm a 6.000 giri al minuto. La potenza specifica di 135 cavalli per litro abbinata ad un peso di soli 1.290 chilogrammi, ottenuto grazie all’impiego di numerosi particolari in fibra di carbonio ed altre soluzioni che incrementano la leggerezza, ha permesso alla Ferrari 458 Speciale di raggiungere delle prestazioni elevatissime.

Ferrari 458 Speciale: foto live dal Salone di Francoforte 2013Ferrari 458 Speciale: foto live dal Salone di Francoforte 2013Ferrari 458 Speciale: foto live dal Salone di Francoforte 2013Ferrari 458 Speciale: foto live dal Salone di Francoforte 2013

Si parla infatti di una velocità massima di 325 chilometri orari, con un’accelerazione da 0 a 100 chilometri all’ora coperta in tre secondi netti. Bastano 9.1 secondi per raggiungere, da fermi, i 200 chilometri orari, con la Ferrari 458 Speciale che riesce a completare un giro della pista di Fiorano in 1 minuto, 23 secondi e 5 decimi, solo mezzo secondo in più rispetto alla potentissima Ferrari F12 Berlinetta che dalla sua parte ha però un dodici cilindri da 740 cavalli.

Ferrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test Drive


Ferrari 458 Speciale: il debutto in Formula 1 negli USA

La Ferrari 458 Speciale ha debuttato negli Stati Uniti d’America in occasione del GP degli USA di F1: ecco il video e tutti i dettagli della sportiva.

La Ferrari 458 Speciale non poteva che debuttare in maniera speciale oltreoceano. Gli uomini del Cavallino Rampante hanno infatti deciso di presentare l’ultima nata di Maranello durante un evento particolare in concomitanza con il GP degli Usa di Formula 1, dove le monoposto Ferrari non hanno di certo brillato, al contrario della nuova Ferrari 458 Speciale. Presentata, come ormai tradizione, al Salone di Francoforte, la nuova Ferrari 458 Speciale è la otto cilindri del Cavallino più performante mai prodotta per un utilizzo stradale, come ci spiega Claudio Nobis nella nostra prova su strada della nuova sportiva di Maranello.

Ferrari 458 Speciale: foto live dal Salone di Francoforte 2013Ferrari 458 Speciale: foto live dal Salone di Francoforte 2013Ferrari 458 Speciale: foto live dal Salone di Francoforte 2013Ferrari 458 Speciale: foto live dal Salone di Francoforte 2013

Il suo 4.5 litri è infatti in grado di sviluppare la potenza record di 605 cavalli a 9.000 giri con una coppia di 540 Nm a 6.000, entrando di diritto nella storia dell’automobilismo come V8 aspirato più potente mai messo in commercio. Grazie a queste straordinarie performance, le prestazioni dinamiche non possono che essere da prima della classe, con la Ferrari 458 Speciale che riesce a bruciare lo scatto da 0 a 100 chilometri orari in tre secondi netti, arrivando a 200 all’ora in soli 9.1 secondi.

Ferrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test Drive

Dinamica raffinata, velocità massima superiore ai 325 chilometri orari ed aerodinamica attiva studiata in galleria del vento, hanno permesso ai collaudatori di Maranello di completare un giro di Fiorano con la nuova Ferrari 458 Speciale in 1 minuto, 23 secondi e 5 decimi, un tempo superiore solo di mezzo secondo rispetto alla Ferrari F12berlinetta, che dalla sua ha però ben oltre 700 cavalli di potenza. La Ferrari aerodinamicamente più efficiente della storia è anche un esempio di leggerezza, con i suoi 1.290 chilogrammi che portano il rapporto peso potenza a 2.13 chilogrammi per cavallo.

Ferrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test Drive

Ferrari F458 Curseive

pubblicato da Mirco Magni

La Ferrari 458 Italia diventa Ferrari F458 Curseive nei rendering di Gray Design: ecco l’elaborazione con tutte le immaigni e i video.

La Ferrari 458 Italia è la protagonista di questa elaborazione virtuale creata da Gray Design e chiamata Ferrari F458 Curseive. Un kit estetico creato insieme alla Vogue Audo Design che si ispira alle vetture da competizione. Un nuovo paraurti anteriore riprende le linee originali evolvendo l’aspetto dell’auto verso una sportività ancor più acuita. Prese d’aria di grandi dimensioni si affiancano a nuovi sfoghi per il calore e ad alcuni particolari aerodinamici, come le alette laterali, chiaramente ispirate al motorsposto. La particolare colorazione mette in risalto le venature della carrozzeria di Maranello, mentre alcuni particolari rossi sottolineano la sportività di questa vettura del Cavallino Rampante.

I clienti potranno ordinare ognuna delle parti che compongono il nuovo kit estetico in fibra di carbonio oppure in Carbon Kevlar, una soluzione ancor più robusta rispetto alla normale fibra. La scelta di personalizzazione può poi spaziare dall’utilizzo di particolari da corsa, come la rivettatura a vista, oppure più eleganti, con il body kit che può integrarsi perfettamente con l’aspetto della Ferrari 458. Cerchi da 20 o 21 pollici con pneumatici sportivi Pirelli possono essere abbinati ad un nuovo assetto firmato Bilstein, che risulta l’unica modifica meccanica apportata alla vettura.

Passaruota allargati con prese d’aria ed una nuova coda rendono ancor più speciale questo allestimento. I tre scarichi centrali tipici di questo modello vengono mantenuti, mentre nuovi deflettori aerodinamici compaiono ai lati del paraurti che, tra le altre cose, integra due nuove pres d’aria. Un alettoncino completa poi l’allestimento, donando alla otto cilindri di Maranello un look ancor più sportivo.

Ferrari F458 Curseive: il progetto di Gray DesignFerrari F458 Curseive: il progetto di Gray DesignFerrari F458 Curseive: il progetto di Gray DesignFerrari F458 Curseive: il progetto di Gray DesignFerrari F458 Curseive: il progetto di Gray Design

....
condividi 2 Commenti

In vendita la Ferrari 458 Italia mimetica di Lapo Elkann

pubblicato da Mirco Magni

La Ferrari 458 mimetica di Lapo Elkann in vendita per 200 mila euro: ecco le immagini e tutti i dettagli.

La Ferrari 458 Italia mimetica di Lapo Elkann sembrerebbe essere in vendita. Nelle ultime ore un concessionario Ferrari e Maserati ha inserito nelle sue inserzioni delle auto di seconda mano quello che pare proprio essere l’esemplare unico di Ferrari 458 Italia appartenuto a Lapo Elkann. Il concessionario Forza di Torino ha infatti in vendita una Ferrari 458 Italia mimetica che sembrerebbe avere tutte le caratteristiche dell’esemplare guidato da Lapo Elkann. La provenienza della vettura non è stata resa pubblica, ma tutti i particolari distintivi la ricondurrebbero proprio alla one off creata dall’ex responsabile del Brand Promotion di Fiat, compresi i minimi dettagli dei contorni delle macchie della verniciatura mimetica.

Ferrari 458 mimetica Lapo Elkann in venditaFerrari 458 mimetica Lapo Elkann in venditaFerrari 458 mimetica Lapo Elkann in venditaFerrari 458 mimetica Lapo Elkann in vendita

La Ferrari 458 non presenta infatti un semplice wrapping, ma è interamente verniciata con colori mimetici in tutte le sue parti, interno del cofano anteriore compreso, come visibile da alcune immagini. Inoltre, proprio come sull’automobile di Lapo Elkann, anche l’esemplare in vendita mostra, al posto degli scudetti del Cavallino Rampante sui passaruota, il simbolo della pace, anch’esso verniciato nella stravagante tinta che caratterizza quest’auto. Tantissimi altri particolari rendono questa Ferrari 458 mimetica davvero unica. Componenti verdi con trama della fibra di carbonio a vista, interni marroni con sellerie in pelle mimetica e plancia totalmente personalizzata con coperture mimetiche e particolari marroni e verdi.

Ferrari 458 mimetica Lapo Elkann in venditaFerrari 458 mimetica Lapo Elkann in venditaFerrari 458 mimetica Lapo Elkann in venditaFerrari 458 mimetica Lapo Elkann in vendita

Nulla è lasciato al caso: anche il tunnel centrale è in fibra di carbonio verde ed il rivestimento dell’abitacolo sul retro dei sedili risulta anch’esso in pelle con finitura mimetica. Il coperchio del motore e le pinze dell’impianto frenante non potevano dunque che riprendere la fantasia di origine militare che caratterizza tutta la vettura, così come altri particolari. Il prezzo richiesto per l’acquisto di quella che pare davvero essere la Ferrari 458 mimetica di Lapo Elkann è di 200 mila euro, con l’esemplare, uno dei primi prodotti, risalente al gennaio del 2010, che ha all’attivo solo 9.586 chilometri e viene descritto come unico al Mondo.

Ferrari 458 mimetica Lapo Elkann in venditaFerrari 458 mimetica Lapo Elkann in venditaFerrari 458 mimetica Lapo Elkann in venditaFerrari 458 mimetica Lapo Elkann in vendita

Ringraziando per la segnalazione il nostro lettore Filippo Faggi, cogliamo l’occasione per ricordarvi che, se vi capitasse di imbattervi, come in questo caso, in vetture curiose, prototipi o automobili camuffate, potete scriverci a suggerimenti@autoblog.it .

Ferrari 458 mimetica Lapo Elkann in venditaFerrari 458 mimetica Lapo Elkann in venditaFerrari 458 mimetica Lapo Elkann in venditaFerrari 458 mimetica Lapo Elkann in vendita

Ferrari 458 mimetica Lapo Elkann in venditaFerrari 458 mimetica Lapo Elkann in venditaFerrari 458 mimetica Lapo Elkann in venditaFerrari 458 mimetica Lapo Elkann in vendita

Ferrari 458 Italia e Lamborghini Aventador: il video

pubblicato da Mirco Magni

Due eccellenze italiane famose in tutto il Mondo: ecco il video delle Ferrari 458 Italia e Lamborghini Aventador.

Una Ferrari 458 Italia gialla ed una Lamborghini Aventador blu, due supercar dai coloro inusuali, ma accomunate dalla passione italiana per i motori e per l’eccellenza. Due vetture radicalmente diverse, ritratte in questo video insieme e contrapposte sia in termini di filosofie tecniche, sia dal punto di vista visivo, viste le grandi differenze estetiche che caratterizzano queste due vetture. Una V12, l’altra otto cilindri, una a trazione posteriore, l’altra integrale, entrambe due posti accomunate dalle prestazioni elevatissime e dall’esclusività.

Ferrari 458 Italia e Lamborghini AventadorFerrari 458 Italia e Lamborghini AventadorFerrari 458 Italia e Lamborghini AventadorFerrari 458 Italia e Lamborghini Aventador

La Ferrari 458 Italia è una sportiva con un otto cilindri da 570 cavalli e 540 Nm in grado di scattare da 0 a 100 chilometri orari in soli 3.4 secondi, arrivando fino a 325 chilometri all’ora di velocità massima. Il suo peso è di 1.455 chilogrammi ed è disponibile con un prezzo di partenza di 205.782 euro nella variante coupé e di 228.750 in versione Spider. Con 241.442 euro si può però acquistare l’ultima nata della gamma Ferrari, la Ferrari 458 Speciale. Presentata durante lo scorso Salone di Francoforte, la Ferrari 458 Speciale dispone di 605 cavalli e 540 Nm che le consentono di abbassare di ben 4 decimi il tempo di accelerazione da ferma fino a 100 chilometri orari.

Ferrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale: foto live dal Salone di Francoforte 2013Ferrari 458 Speciale: foto live dal Salone di Francoforte 2013

Ben più costosa, la Lamborghini Aventador è in vendita a 328.700 euro in variante coupé, mentre per la Lamborghini Aventador Roadster sono necessari 365 mila euro. Il motore è un 12 cilindri da 6.5 litri capace di ben 700 cavalli e 690 Nm. Il peso risulta leggermente maggiore rispetto a quello della Ferrari 458, ma le prestazioni, grazie al V12, sono superiori. Si parla infatti di uno scatto da 0 a 100 chilometri orari coperto in 2.9 secondi, grazie all’ottima aderenza garantita dal sistema di trazione integrale permanente, con una velocità massima di ben 350 chilometri orari.

Guarda la fotogallery della Lamborghini Aventador LP 700-4 e della RoadsterGuarda la fotogallery della Lamborghini Aventador LP 700-4 e della RoadsterGuarda la fotogallery della Lamborghini Aventador LP 700-4 e della RoadsterGuarda la fotogallery della Lamborghini Aventador LP 700-4 e della Roadster

Ferrari 458 Italia: nel segno di Niki Lauda

pubblicato da Mirco Magni

Una Ferrari 458 Italia con un allestimento particolare in onore di Niki Lauda: ecco tutti i dettagli della supercar di Maranello in esemplare unico.

Ferrari 458 Niki Lauda

Una Ferrari 458 Italia dedicata a Niki Lauda. A realizzarla un cliente del Cavallino particolarmente appassionato di Formula 1, che ha deciso di allestire in maniera particolare la propria Rossa per celebrare uno dei miti dell’automobilismo degli anni settanta. Un’epoca d’oro per Maranello, con tre titoli costruttori consecutivi e due campionati del mondo piloti vinti da Niki Lauda, con un appassionato cliente che ha voluto celebrare la propria stima per il pilota austriaco facendo allestire la propria vettura tramite il programma di personalizzazione Tailor Made.

La livrea esterna ricorda quella della monoposto di Niki Lauda, con numerosi richiami al tricolore, sia sulla carrozzeria, dove campeggia per tutta la lunghezza del tetto dell’auto una striscia con i colori rosso, bianco e verde, sia negli interni. Una parte del tunnel centrale in carbonio è stata infatti impreziosita da un particolare inserto tricolore che si abbina alle impunture di sedili, plancia e volante di colore rosso a contrasto con i rivestimenti neri.

Proprio il tricolore è stato ripreso anche al centro dei sedili sullo schienale e sulla seduta, grazie ad una particolare lavorazione manuale effettuata dagli specialisti del Cavallino Rampante. All’esterno l’auto si caratterizza anche per alcuni particolari verniciati di bianco sui paraurti e sulle minigonne. Anche il tetto, e parte della coda, sono bianchi, così da far risaltare meglio il tricolore e da riprendere lo schema cromatico della monoposto di Niki Lauda.

Invariata la meccanica, con la Ferrari 458 Italia che continua a proporre il V8 da 4.5 litri in grado di erogare fino a 570 cavalli e 540 Nm di coppia massima. Grazie a queste performance dell’otto cilindri la Ferrari 458 Italia è in grado di scattare da 0 a 100 chilometri orari in 3.4 secondi, raggiungendo una velocità massima superiore ai 325 chilometri all’ora.

Ferrari 458 Italia: nel segno di Niki LaudaFerrari 458 Italia: nel segno di Niki LaudaFerrari 458 Italia: nel segno di Niki LaudaFerrari 458 Italia: nel segno di Niki LaudaFerrari 458 Italia: nel segno di Niki Lauda

....
condividi 2 Commenti

Ferrari 458 Speciale: vi raccontiamo com'è e come si guida

pubblicato da Claudio Nobis

605 cavalli per la 8 cilindri Ferrari più potente di sempre. Vi raccontiamo com’è la 458 Speciale dei Record.

Con 605 cavalli di potenza complessiva (inclusi 5 cv da sovralimentazione dinamica, sottolinea la scheda tecnica ufficiale), 135 cavalli litro di potenza specifica e 540 Nm a 6000 giri/min, la nuova 458 Speciale si iscrive nell’albo d’oro della Ferrari come la più potente 8 cilindri (4497 cc aspirato) che la marca del cavallino abbia mai prodotto.

E’ bastato un equivoco, credo di interpretazione, su questo primato “interno” e non assoluto a provocare una immediata salva di commenti e polemiche come sempre accade quando gli appassionati affrontano sulla carta le grandi sfide dell’auto. Aggiungerei poi alla luce del primo “assaggio” di guida su strada e sulla pista di Fiorano che, per quanto importante, non è quella la sola migliore caratteristica della nuova macchina, un vero e proprio campionario di tecnologia inedita quanto esclusiva e mirata ad una specifica tipologia di clientela non soltanto ricca.

Sarà bene che in questi giorni i fan più radicali della Lamborghini e dintorni si tengano a distanza da Maranello. Non sarebbe piacevole per loro che detestano il Cavallino, incrociare una 458 Speciale lungo il percorso previsto per la prova stradale dedicata alla stampa. Non si può sbagliare: anche a distanza la 458 Speciale è inconfondibile con la sua fascia bianco-blu-bianco che percorre, al centro della carrozzeria, l’intera macchina (cofano e tetto) e annuncia il carattere tutto particolare di questa ultima Ferrari dei record in fatto di tecnologia, grinta e sportività.

Ferrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test Drive

Sarebbe imbarazzante e abbastanza difficile, ad esempio, negare che è piuttosto bella e attraente: design impeccabile opera del centro stile di Maranello in collaborazione con la Pininfarina, dimensioni non esagerate (le stesse della versione “base” Italia) ovvero 4,57 metri di lunghezza per 1,95 di larghezza e 1,20 di altezza che le conferiscono un aspetto di piacevole compattezza.

E questo è solo il biglietto da visita di una macchina che, a parte la sua specifica destinazione commerciale, rappresenta una ulteriore tappa nella incessante evoluzione della tecnologia automobilistica ai suoi massimi livelli, quelli in cui i competitors si contano sulle dita di una mano, ognuno con le sue diverse interpretazioni e obiettivi, e in cui primati e record si alternano rapidamente senza mai veri vincitori e vinti.

Chi vince è l’automobile in generale, quella che poi tutti possono comprare e usare, ispirate nei contenuti da ciò che la grande Accademia dell’auto può insegnare e trasmettere attraverso poderosi investimenti dedicati alla ricerca per la realizzazione di modelli dal prezzo proibitivo (240.000 euro per la 458 S) che per fortuna qualcuno nel mondo può permettersi consentendone lo sviluppo.

Ferrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test Drive

Prestazioni sempre più sorprendenti, consumi sempre più contenuti, standard di sicurezza sempre più elevati nelle vetture di tutti i giorni vengono tutti dalla grande competizione tecnologica che nel caso della Ferrari e delle sua “rivali” non è più semplice concorrenza ma patrimonio integrato dell’Automobile.

L’ultima Ferrari è sempre la migliore delle precedenti e di certo inferiore alla prossima. La concorrenza di solito fa bene all’evoluzione ma a Maranello fa anche di più perché la Ferrari è sempre in competizione con se stessa. Forse non è la sola, ma ci pensavo ascoltando Luca di Montezemolo due mesi fa al Salone di Francoforte e nei giorni scorsi gli ingegneri di Maranello nella illustrazione della 458 Speciale ormai pronta al definitivo ingresso sul mercato.

Ebbene, malgrado la concitazione dei tempi di prova e la imponente mole di descrizioni tecniche erogate in poche ore che si riassume in pure sensazioni non sufficientemente approfondite, il primo pensiero a fine prova è andato alla definizione di “Speciale”: ci sono casi in cui anche gli aggettivi più significativi o emblematici non sono adeguati alla realtà. In questo caso l’aggettivo appare molto riduttivo per un’auto con il DNA della F1 e una guidabilità di immediato coinvolgimento per la sua sofisticatissima quanto “rischiosa” semplicità.

Ferrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test Drive

Quando hai fra le mani un’auto con un rapporto peso potenza di 2,13 kg/cv capace di un’accelerazione 0-100 km/h in 3” e meno di 10” per toccare i 200 orari ci vuole testa più ancora che capacità di pilota. Oserei dire che per guidare questa macchina ci vuole la sensibilità di un pilota dell’aria più che della strada perché questa Ferrari 458 molto speciale aggiunge al suo curriculum una prontezza di risposta ai comandi (0,060 secondi) che sembra essere la caratteristica più indicativa e determinante del suo carattere e dei suoi contenuti tecnologici.

Per dirla in termini molto familiari, insomma, qualunque cosa tu le chieda attraverso il volante sensibile come una cloche, il pedale dell’acceleratore o del freno, “lei” esegue prima che tu abbia il tempo di ripensarci.

Capito questo dopo i primi esperimenti di guida che progressivamente diventano una rivelazione per chi non fa il pilota o il collaudatore di mestiere, man mano che passano i chilometri o le curve della pista, soprattutto su quella di Fiorano, si scopre come ciò che hai a disposizione ti insegna materialmente a migliorare e ottenere di più dalle tue capacità di guida. Per di più con possibilità di verifica usando la telemetria disponibile sul cruscotto che può memorizzare e confrontare le successive prestazioni su percorso definito. Meglio evitare umiliazioni al primo contatto con questa 458 e continuare a studiare.

A proposito di cruscotto, ad esempio, e del volante (che da soli portano chi guida a rango di pilota) da cui si comanda ogni cosa compreso il cambio di assetto, il contagiri è in assoluto primo piano com’è normale che sia seppure con il rischio di ignorare il tachimetro sulla sinistra molto più piccolo: un rischio non da poco se si viaggia su strada alle prese con gli autovelox.

Ferrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test Drive

Tornando alla prontezza di reazione un altro esempio che merita è l’uso del cambio automatico (7 marce) molto più veloce rispetto alla capacità medie di uso delle alette manuali al volante: l’ascesa è fulminante quanto lo è la scalata al tocco del freno proporzionata alla intensità stessa della pressione esercitata che da una straordinaria sensazione di sicurezza. Si potrebbe continuare molto a lungo ma questo “report” non può che fornire semplici appunti introduttivi a una vettura più che speciale.

Lasciando il sedile Sabelt ad altezza fissa personalizzabile attraverso le 3 taglie disponibili, torno con i pieni per terra per un’ultima occhiata panoramica non solo estetica. Il primo colpo d’occhio nel suo ambiente naturale, la strada, invece che in bella mostra sullo stand del salone, mette ancora più in evidenza quella “bocca” da squalo in cui è racchiuso uno dei suoi maggiori segreti, l’esclusiva “aerodinamica mobile” frutto di un nuovo brevetto Ferrari che si ritrova anche nel posteriore, non meno particolare, in cui si notano i due terminali di scarico invece dei tre della versione “base”.

Davanti, due portelle verticali e un flap orizzontale sul fondo reagiscono automaticamente in funzione della velocità: portelle chiuse e solo raffreddamento fino ai 170 orari quando le portelle si aprono per modificare il flusso riducendo la resistenza. La terza fase scatta invece sui 220 orari quando entra in funzione il flap orizzontale che si abbassa per bilanciare il carico aerodinamico tra asse anteriore e posteriore spostando del 20% il carico totale verso il posteriore dove si aggiunge il ruolo dello spoiler che con le nuove misure aumenta la deportanza. I flap posteriori, alzati per il maggior carico e abbassati ridurre al minimo la resistenza possono incidere fino a ottenere una riduzione di 3 punti del Cx.

“Speciale” vuol dire tutto questo e molto altro ancora: erano questi gli obiettivi che la Ferrari si era posta pensando ai suoi clienti speciali. Altri sono più bravi? Può darsi, ma questa volta più che mai il giudizio finale lo daranno i fortunati clienti. Vecchi e nuovi.

Ferrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test Drive


Ferrari 458 Speciale: Scheda Tecnica

Ferrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test DriveFerrari 458 Speciale Test Drive


Ferrari 458 Speciale: Aerodinamica e Dinamica in video