Salone di Ginevra 2019: tutte le novità Citroën

Al Salone di Ginevra Citroën scompiglia le carte con due idee di mobilità rivoluzionarie: l'auto elettrica mini da città Ami One Concept e il camper SpaceTourer The Citroënist Concept.


salone di ginevra novità citroen


Il costruttore francese Citroën porta al Salone di Ginevra la sua idea di mobilità del futuro: due concept completamente diversi, che rappresentano altrettanti modi di muoversi. Il primo, cioè il Citroën Ami One concept, dentro la città tutti i giorni mentre il secondo, cioè il Citroën SpaceTourer The Citroënist Concept, fuori porta nel tempo libero.

Una microcar e un camper, per iniziare a pensare a un modo diverso di spostarsi su quattro ruote abbandonando anche alcuni concetti, come il possesso dell'auto, oggi duri a morire. Entrambi i concept però, sono accomunati da una caratteristica che è anche il DNA del brand Citroën: la libertà di muoversi.

Citroën Ami One Concept al Salone di Ginevra



Al Salon international de l'automobile la novità principale di Citroën si chiama Ami One Concept ed è una microcar elettrica da due posti e lunga appena 2,5 metri, alta e larga 1,5 metri, per un peso di 425 chili. L'omologazione permette anche ai sedicenni di guidare questo EV compattissimo che, volendo, si può anche noleggiare invece che comprare.

Da soli 5 minuti a 5 ore, 5 giorni, 5 mesi o 5 anni. In questo modo il brand francese non punta a far concorrenza ai competitor tedeschi, americani o asiatici ma al trasporto pubblico con un mezzo che, grazie ad un design assolutamente minimale, è semplice, comodo e veloce in città.

Ami Ome raggiunge i 45 km orari e ha una autonomia di 100 chilometri con una carica. La batteria a ioni di litio può essere ricaricata completamente in due ore dalla colonnina pubblica.


Citroën SpaceTourer The Citroënist Concept al Salone di Ginevra



SpaceTourer The Citroënist Concept

è l'ultima idea di Citroën per un mercato, quello dei camper, dove il brand francese ha appena chiuso un 2018 da record con +71% di vendite. Il nome del concept è un omaggio ai clienti del marchio, mentre le sue caratteristiche tecniche puntano tutto sulla semplicità e comodità di utilizzo.

E' un camper compatto: lungo 4,95 metri, largo 1,92 e alto 1,99 metri si manovra senza grossi problemi. La casa ha lavorato parecchio su facilità di accesso e di carico offrendo due porte laterali scorrevoli e il lunotto apribile. La trazione integrale Dangel (che è comunque disinseribile), l'assetto rialzato e il motore diesel BlueHDi da 150 cavalli permettono al camperista di viaggiare comodo e in sicurezza sia sull'asfalto che nella natura.

La qualità degli interni è garantita da Pössl, azienda europea leader nella trasformazione di furgoni in camper. Pensato per trasportare e alloggiare fino a 4 persone (ma i posti letto sono due), il Citroën SpaceTourer The Citroënist Concept ha il tetto rialzabile in tessuto con zanzariera in tela traforata.

E' possibile caricare una bici e a bordo c'è anche un mobile ad uso ufficio dotato di connessione a internet, composto da piano di lavoro e schermo televisivo a scomparsa. I sedili anteriori sono girevoli. Il fan del marchio francese può anche acquistare la bici abbinata: si chiama "Rider The Citroënist by Martone" e costa 950 euro Iva inclusa, consegna esclusa.

  • shares
  • +1
  • Mail