Ferrari 488 Pista tirata fuori dal deserto da una GTC4Lusso [Video]

Rimanere bloccati sulla sabbia del deserto con una Ferrari 488 Pista non è un fatto comune, ma la casa di Maranello ha pure una trazione integrale in listino.


 











Visualizza questo post su Instagram



















 

Rescue OPS!!! This is why you need a #Ferrari #GTC4Lusso always handy! #488Pista in the sand...


Un post condiviso da Greg B. ⚫🔵 (@gregb.23) in data:


Una Ferrari 488 Pista insabbiata nel deserto di Dubai fa un certo effetto, perché quel contesto arido non è il mondo ideale per una supercar di tale lignaggio: la scena (offerta da un'altra prospettiva nel nostro profilo Facebook) diventa ancora più strana se a tirarla fuori dai guai provvede un'altra vettura del "cavallino rampante" come la GTC4Lusso, shooting-brake a quattro ruote motrici, dotata nell'esemplare in questione di una livrea celebrativa dei 70 anni della casa di Maranello.

Il curioso siparietto si è verificato durante Ferrari Cavalcade 2019. Ecco un video che illustra la scena, facendocela vivere nei suoi momenti principali.

La 488 Pista, spinta da un motore V8 biturbo con 720 cavalli di potenza, è orgoglio Made in Italy allo stato puro. Un'auto sportiva che conquista il cuore e mette in cima al mondo il vessillo del nostro paese. Erede della Ferrari 458 Speciale, questa creatura rende più intimo il rapporto con l'universo racing, in un quadro di grande fruibilità anche nell'uso di tutti i giorni.

Lo sviluppo della vettura è partito proprio dalle corse. Ovvio che la 488 Pista non è stata pensata per il deserto. Allora come ci è finita? Forse perché il proprietario ha perso il controllo o perché magari viveva il desiderio di concedersi degli scatti originali.

Il risultato non cambia: anche se la vettura non si è fatta male, per lui una parentesi infelice nell'ambito di quel delizioso evento chiamato Ferrari Cavalcade, andato in scena quest'anno negli Emirati Arabi Uniti, dove ha fatto tappa per la prima volta nella storia, radunando fra Dubai ed Abu Dhabi quasi 100 supercar provenienti da 20 diversi paesi.

  • shares
  • +1
  • Mail