Guida contromano: Bosch avrebbe la soluzione

Da Bosch arriva un nuovo sistema di sicurezza contro i rischi di chi guida inavvertitamente contro mano: il GPS rileva il senso di marcia e avverte gli altri utenti della strada.


La guida connessa e tecnologica in favore della sicurezza: Bosch presenta il suo sistema in grado di riconoscere quando stiamo guidando contromano e di avvertire noi e gli altri utenti della strada del pericolo. Il tutto usando il GPS e un sistema cloud IoT, cioè "Internet of Things" (Internet delle cose).

Il "Wrong-way driver warning" di Bosch usa il GPS per comunicare ai server remoti dell'azienda la posizione del veicolo in marcia. Se viene rilevato che il veicolo sta viaggiando nel senso di marcia sbagliato il sistema lancia l'allarme. Innanzitutto al guidatore che ha fatto l'errore, poi (ma contemporaneamente, in realtà), anche alle altre auto che stanno arrivando nel senso corretto.

Nella sola Germania sono almeno 2.000 ogni anno i veicoli che vengono segnalati mentre viaggiano contromano, ma la segnalazione in media arriva dopo che il veicolo ha percorso almeno 500 metri. Una distanza enorme visto il pericolo arrecato a sé stessi e agli altri. Per questo la tempestività della segnalazione è fondamentale.

Il sistema di Bosch lancia l'allarme nel giro di 10 secondi al massimo e in Germania è già attivo e funzionante: è stato infatti integrato nell'app Antenne Bayern e tutti coloro che si trovano nel paraggi dell'auto che viaggia contromano, se hanno installato l'app, vengono avvertiti e possono rallentare o fermarsi del tutto.

Tutti i dati sono scambiati in forma anonima e la comunicazione si interrompe non appena cessa il pericolo. Cioè quando il guidatore che procede contromano se ne accorge e si ferma a bordo strada.

Bosch vuole ora portare questo dispositivo di sicurezza anche in Italia, integrandolo gratuitamente nelle app di sviluppatori terzi che usano il segnale GPS.

  • shares
  • +1
  • Mail