Guida autonoma: ingegnere Apple accusato di spionaggio

L'azienda di Cupertino e l'FBI accusano l'ingegnere Jizhong Chen di aver passato informazioni sulle tecnologie di guida autonoma a una azienda cinese.


apple guida autonoma


La guida autonoma al centro di una nuova spy story: per la seconda volta in appena sei mesi un dipendente Apple di nazionalità cinese viene accusato di spionaggio e di aver rivelato segreti industriali relativi al programma della mela morsicata sulle auto che si guidano da sole. Il cosiddetto "Project Titan" del quale, negli ultimi tempi si sa sempre meno e sul quale si hanno notizie sempre più confuse.

Dopo che nel luglio 2018 l'ex dipendente di Apple Xiaolang Zhang è stato accusato dall'FBI di aver passato informazioni riservate alla startup cinese Xiaopeng Motors, oggi è Jizhong Chen a finire sotto accusa. Sia Apple che l'FBI lo accusano infatti di aver passato documenti tecnici sulla self driving car ad una non meglio precisata azienda della Cina.

Tutto è nato dalla denuncia di un altro dipendente (questa volta fedele) di Apple, che ha notato Jizhong Chen mentre con lo smartphone faceva foto in aree riservate in cui Apple vieta ogni tipo di ripresa foto e video.


La sicurezza interna dell'azienda, intervenuta dopo la segnalazione, ha trovato nel computer dell'ingegnere cinese moltissimo materiale "sensibile" sulle macchine a guida autonoma di Apple, come manuali, diagrammi e schemi tecnici.

Trovate anche centinaia di fotografie scattate all'interno di un edificio della casa di Cupertino e, soprattutto, uno schema di assemblaggio di un cablaggio progettato da Apple per un veicolo autonomo.

Secondo quanto risulta dall'indagine interna di Apple, inoltre, Chen si è recentemente candidato per un posto di lavoro in una azienda cinese concorrente della mela nel settore delle auto autonome. Non è stato rivelato il nome di tale azienda.

Il sospetto, quindi, è che Chen voglia tornare a lavorare in patria e le informazioni riservate siano la moneta di scambio chiesta dai cinesi per l'assunzione. Chen è stato arrestato il giorno prima che partisse in aereo per la Cina.

Dipendenti infedeli a parte, i piani di Apple per l'automobile a guida autonoma non procedono comunque in maniera serena: la settimana scorsa la CNBC ha riportato la notizia del licenziamento di oltre 200 dipendenti impiegati in vari ruoli del Project Titan.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail