Auto elettriche: Volkswagen punta al record del Nürburgring

La casa tedesca annuncia un’altra importante sfida per la vettura elettrica sviluppata da Volkswagen Motorsport: il record sul giro per auto elettriche del Nürburgring-Nordschleife.

Volkswagen sempre più elettrica, sia in strada che in pista. Lo scorso giugno la Volkswagen I.D. R Pikes Peak ha conquistato il record della cronoscalata in Colorado dedicata ai veicoli elettrici facendo registrare il nuovo record assoluto battendo di ben 16 secondi il primato precedente, quello realizzato da Sébastien Loeb nel 2013 al volante di una Peugeot 208 T16.

Ora la casa tedesca annuncia un’altra importante sfida per la vettura elettrica sviluppata da Volkswagen Motorsport: il record sul giro per auto elettriche del Nürburgring-Nordschleife. L’impresa sul celebre "Inferno Verde", termine coniato dall’ex Campione Mondiale di Formula 1 Jackie Stewart, considerato uno dei circuiti più difficili al mondo, è programmata per la prossima estate.

Come dichiarato da Sven Smeets, Direttore Volkswagen Motorsport:

“Un record sul giro al Nordschleife è un grande riconoscimento per qualsiasi auto, sia essa da competizione o di serie”.

La ID.R attualmente è in fase di ulteriore sviluppo in vista del prossimo appuntamento. L’auto è spinta da due motori elettrici con una potenza complessiva di 500 kW, pari a 680 cavalli, e pesa meno di 1.100 kg guidatore incluso.

Un circuito quello del Nürburgring-Nordschleife dalle caratteristiche veramente uniche, basti pensare al lungo rettilineo Döttinger Höhe. Un tracciato piuttosto stretto per 20,832 chilometri di lunghezza, 75 curve e continue salite e discese attraverso le foreste dell’Eifel. Il Nordschleife si trova ad una altitudine compresa tra 320 e 617 metri sul livello del mare, mentre nella Pikes Peak Hill Climb si parte da un’altitudine di 2.862 metri per arrivare fino a 4.302 metri.

Romain Dumas sarà ancora al volante della ID. R per tentare questo nuovo record. Il pilota francese dopo aver ha vinto la Pikes Peak International Hill Climb con il tempo di 7:57,148 minuti è diventato il primo pilota in ben 100 anni di storia della gara a scendere sotto gli otto minuti, oltre a vantare quattro vittorie alla 24 Ore del Nürburgring.

Queste le parole del recordman francese:

“Il pensiero di guidare la ID. R al Nordschleife è già sufficiente a farmi venire la pelle d’oca. Conosco la pista molto bene ma la ID. R sarà una sfida completamente diversa, con la sua accelerazione estrema e le elevatissime velocità di percorrenza in curva. Non vedo l’ora che arrivino i primi test. Battere il record elettrico esistente non sarà una passeggiata”.

Il record attuale per veicoli totalmente elettrici è di 6:45,90 minuti ad una velocità media di quasi 185 km/h è stato stabilito nel 2017 dal pilota britannico Peter Dumbreck su una NIO EP9.

  • shares
  • +1
  • Mail