Sull’A1 con 26.000 litri di Gasolio: fermato camionista 26enne

All’altezza del casello autostradale di Calenzano, nel pomeriggio di Giovedì 10 Gennaio, è stato fermato dalla Polizia stradale un TIR telonato, effettuati i controlli si è scoperto che sul rimorchio era presente un grosso carico illegale di carburante Diesel.

Polizia Stradale


Grossi guai per un camionista 26enne che lo scorso Giovedì è stato fermato dalla Polizia Stradale con il suo TIR sull’autostrada A1 nei pressi del casello di Calenzano.


L’uomo, originario del Portogallo, ha giustificato la presenza di oltre 26 taniche, per un totale di 26.000 litri di gasolio, come contenitori per oli industriali, caricati al porto di Lisbona e diretti a Milano.


I poliziotti, poco intenzionati a credere sulla parola al giovane, si sono così avvalsi della collaborazione del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Firenze, che, dopo aver fatto le analisi chimiche del caso hanno riscontrato che si trattava di carburante Diesel e non di olio industriale.



Inoltre, gli investigatori hanno riscontrato, grazie alla destinazione impostata sul navigatore, che la reale meta del camion era la città campana di Salerno, e non quindi il capoluogo lombardo come precedentemente affermato.


Il conducente del mezzo pesante è stato quindi denunciato a piede libero per violazione delle norme sulle accise, e in aggiunta gli è stata commissionata una multa da oltre 6.000 €Il TIR e il gasolio sono stati sequestrati e saranno avviate tutte le procedure per la confisca. Il valore del carico ammonta a circa 35 mila €, per un’evasione fiscale totale di 16.000 €.

  • shares
  • Mail