Fca, Manley: "Con l'ecotassa dovremo rivedere piano di investimenti in Italia"

L'amministratore delegato ammette che occorre rivedere il piano di investimenti 2019-2021 negli stabilimenti italiani.

Manley su investimenti FCA in Italia

Secondo quanto riporta Reuters, l'amministratore delegato di Fca Mike Manley, oggi, durante un dialogo con Cnbc in occasione del primo salone di Detroit senza Sergio Marchionne, ha parlato dei piani d'investimento del gruppo e ha ammesso che dovrà essere rivisto alla luce dell'introduzione dell'ecotassa su auto di cilindrata medio-alta e diesel nel nostro Paese.

Il nuovo numero uno di Fiat Chrysler, infatti, ha detto che il piano di investimenti da 5 miliardi previsto in Italia dal 2019 al 2021 con la piena occupazione dei nostri stabilimenti era stato pensato prima di questa nuova misura, ma ora "il contesto è cambiato" e dunque sarà rivisto, ma ha anche detto che fino a quando la revisione non sarà ultimata non può aggiungere altro.

In Italia sono subito arrivate le reazioni dei sindacati. Rocco Palombella, segretario generale della Uilm, ha detto:

"Comprendiamo le motivazioni di Fca, ma noi non siamo disposti a mettere in discussione il piano industriale che ci è stato presentato a Mirafiori e che prevede 5 miliardi di investimenti dal 2019 al 2021. Quel che è certo è che faremo tutto il possibile per evitare che ciò accada"

Michele De Palma, segretario nazionale Fiom-Cgil e responsabile automotive, ha commentato:

"L'amministratore delegato di Fca da Detroit ha valutato positivamente la vendita di Magneti Marelli, i risultati finanziari per proprietà e azionisti, ma ha anche dichiarato che sono in discussione piano di investimenti, industriale e occupazionale in Italia. Queste dichiarazioni mettono a rischio l'occupazione per i lavoratori degli stabilimenti italiani che da anni sono in cassa integrazione perché i piani industriali dichiarati non sono stati realizzati"

Per Fim Cisl, Marco Bentivogli ha aggiunto:

"Come temevamo, la cosiddetta 'ecotassa' inserita nella legge di bilancio ha dato il suo primo effetto, e non sull'ambiente, ma sul piano triennale di cinque miliardi di investimenti di Fca annunciato lo scorso 30 novembre. Fare le auto elettriche è la cosa più semplice, infrastrutture ed ecosistema per farle funzionare sono in Italia all'anno zero"

Intanto a Detroit Manley si è detto ottimista per quanto riguarda la domanda di pickup truck a marchio Ram e ha anche minimizzato le paure di una frenata dell'economia, mentre per quanto riguarda le alleanza tra i competitor, ha detto che non si conoscono tutti i dettagli, ma non è preoccupato ed è fiducioso che Fca potrà raggiungere da indipendente tutti i suoi obiettivi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail