Bridgestone, primo equipaggiamento: risultati positivi per il 2018

Innovazione, ricerca e qualità sono i punti di forza del brand giapponese, elementi che hanno spinto marchi come Toyota, Mercedes, Porsche e altri importanti brand all'utilizzo della gamma premium come primo equipaggiamento.

Bridgestone, primo equipaggiamento: risultati positivi per il 2018

Il produttore di pneumatici e prodotti in gomma del Sol Levante chiude il 2018 con 120 nuovi primi equipaggiamenti in tutta l’area EMEA. Bridgestone registra un incremento del 30% ed è presente in più di 40 modelli di auto differenti e 15 case automobilistiche.

Innovazione, ricerca e qualità sono i punti di forza del brand giapponese, elementi che hanno spinto marchi come Toyota, Mercedes e Porsche all'utilizzo della gamma premium come primo equipaggiamento. Bridgestone si conferma fornitore di Audi, SEAT e Skoda consolidando il suo ruolo di partner strategico all'interno del Gruppo Volkswagen. Ma anche BMW, marchio che ha stretto un forte legame con la casa giapponese con pneumatici di primo equipaggiamento per la Serie 3, la Serie 7, X5, X7 e la nuova Z4.

Bridgestone si conferma come produttore di primi equipaggiamenti per una vasta gamma di modelli elettrici e ibridi come la BMW i3s, Toyota Corolla, la nuova Audi Q3, Audi A6 Allroad, vetture Touring come Opel Insignia, l'innovativa BMW Serie 8, così come la lussuosa Porsche Cayenne e le auto sportive tra cui la Ferrari Portofino, la Renault Mégane R.S e R.S Trophy. Importante segnalare che più dell'85% degli equipaggiamenti riguardano pneumatici con un diametro di 17" o maggiore.

I pneumatici Bridgestone vengono perfezionati in base al design delle singole vetture, una soluzione adottata dal brand nipponico per garantire la massima performance prendendo in considerazione elementi fondamentali nella realizzazione di un pneumatico come la resistenza al rotolamento, il consumo di carburante, la riduzione del rumore, il comfort e il comportamento di guida.

Per rispondere alle esigenze specifiche dei primi equipaggiamenti Bridgestone utilizza tecnologie all'avanguardia, in particolare la mescola NanoPro-Tech con alto contenuto di silice e nuovi disegni del battistrada con blocchi ad angoli smussati e profondità ottimizzate. Molto importanti anche gli innovativi processi di miscelazione che permettono di trovare l’equilibrio perfetto tra le caratteristiche del pneumatico e la configurazione del veicolo.

Come dichiarato da Mark Tejedor, Vice President of Original Equipment Bridgestone EMEA:

"In un settore in rapida trasformazione, dove le auto diventano sempre più CASE – connesse, autonome, condivise ed elettriche - Bridgestone offre nuove soluzioni e tecnologie che rispondono alle sfide più impegnative delle case automobilistiche. I pneumatici che stiamo sviluppando oggi puntano a soddisfare le esigenze da qui ai prossimi cinque anni e oltre"

Bridgestone, primo equipaggiamento: risultati positivi per il 2018 .

  • shares
  • +1
  • Mail