Brabham: la supercar BT62 ottiene l'omologazione stradale

La supercar BT62 prodotta dall'azienda australiana fondata dal pilota Jack Brabham, potrà circolare su strada con apposite modifiche tecniche e strutturali proposte dalla casa per 167 mila, da sommare al milione e 300 mila necessari per acquistarla.

Brabham, l'azienda automobilistica australiana che prende il nome dall'ex campione del mondo di F1 Jack Brabham, ha annunciato che la sua supercar BT62 potrà essere omologata per l'uso stradale.

Una notizia inattesa, in quanto la BT62 era inizialmente pensata come un'esclusiva track car, e che accoglie le esigenze dei clienti di Brabham che hanno chiesto agli artigiani australiani un'auto in grado non solo di correre in pista, ma anche di destreggiarsi tra le strade cittadine.

Le modifiche tecniche e strutturali che garantiranno all'auto l'omologazione stradale, costeranno circa 160 mila Euro e si dovranno sommare al milione e 300 mila necessari per acquistare il veicolo. La decisione di convertire l'auto ad uso stradale spetta comunque ai clienti, che potranno così scegliere se applicare o meno queste aggiunte.

"I clienti potranno scegliere se convertire la propria auto anche per un uso stradale, oppure se mantenere le caratteristiche del progetto originario. Le nostre auto sono un prodotto esclusivo pensato e realizzato su misura per ogni singolo cliente, siamo fieri dunque di poter offrire questa vasta possibilità di scelta per i nostri esigenti clienti", queste le parole di Dan Marks, direttore commerciale di Brabham Automotive.

Il costo per l'omologazione stradale comprende alcune aggiunte pratiche come il climatizzatore, i rivestimenti in pelle, la chiusura centralizzata e l'immobilizer; mentre dal punto di vista tecnico verrà ampliato l'angolo di sterzo e sarà introdotto un sistema di sollevamento per gli assi anteriori e posteriori utile per affrontare le insidie dei tragitti urbani.

Tutte queste aggiunte hanno, ovviamente, comportato un aumento del peso dell'auto, che da 972kg passa adesso a più d 1000, ciò non ha comunque intaccato le performance offerte dal potentissimo motore 5.4 litri aspirato V8 da 710 Cavalli.

Le consegne della Brabham BT62 in versione track car sono attese nel corso dei prossimi mesi, mentre per quanto riguarda l'omologazione stradale, i primi esemplari con le apposite modifiche saranno consegnati ai clienti a partire dall'estate 2019.

  • shares
  • +1
  • Mail