Formula E 2018-2019: il calendario della quinta edizione

Campionato ABB Fia Formula E 2018-2019: al via la quinta edizione ricca di novità a partire dalla nuova generazione di vetture denominata Gen2, Halo, attack mode, nuovi piloti e Nissan che subentra a Renault.

Oggi, Sabato 15 dicembre, comincerà la quinta edizione del campionato ABB Fia Formula E stagione 2018-2019 partendo dall'Arabia Saudita nella città di Ad Diriya. Il campionato Full Electric comprenderà 13 round, toccherà 5 continenti e 12 città sparse per tutto il globo, solamente la tappa di New York avrà gara 1 il sabato e gara 2 il giorno seguente. Nel fine settimana saudita ci saranno numerose prime apparizioni, cominciando dalla nuova generazione di monoposto denominata Gen2, nelle quali esordisce l'Halo, il dispositivo di protezione per la testa che ha debuttato in Formula 1 quest'anno.

Gli organizzatori hanno deciso di applicarci sopra un striscia di Led che, ci aiuterà a capire quanta "carica" resta al pilota in quel preciso momento e non ci sarà più il cambio della vettura, perché la capacità delle batterie è stata aumentata. Le vetture avranno una maggiore potenza, quindi il power train passa da 2oo Kw a 250 Kw. Fra i partecipanti spuntano nomi di un certo calibro, come l'ex pilota di Ferrari e Williams, cioè il brasiliano Felipe Massa, il belga ex McLaren Stoffel Vandoorne, Gary Paffet, Max Gunther, Oliver Rowland e Alexander Sims. Al via ci sarà anche Nissan che prende il posto della Renault con il duo Buemi/Rowland.

Formula E 2018-2019: il Calendario Completo


Il 15 dicembre sarà l'Arabia Saudita ad aprire i battenti alla stagione 2018-2019 del ABB FIA Formula E, nella città di Ad Diriya e sarà l'unico appuntamento in calendario del 2018. Dopo una pausa di un mese la carovana si dirigerà verso il Marocco, disputando il primo round stagionale del 2019 a Marrakech, previsto per il 12 di gennaio. Il 26 di gennaio a Santiago, in Cile, ci sarà la terza tappa stagionale. Team e driver resteranno nel Sud America, perché il 16 di febbraio le monoposto sfrecceranno per il quarto round stagionale in Mexico, per l'e-Prix di Città del Messico.

Gli undici team che partecipano al campionato ABB FIA Formula E, impacchetteranno e poi spediranno il tutto in Cina, per una doppia trasferta, il 10 marzo il porto di Hong Kong ospiterà il quinto round, con la differenza che nello scorso anno vennero disputate due gare, mentre nella nuova stagione ne sarà disputata una sola di manche. Il 23 di marzo, il campionato elettrizzato si sposterà nella città di Sanya, per il primo e-Prix cinese dopo quello di Pechino che nel 2014 inaugurò la categoria.

Cinque gli appuntamenti Europei e potranno essere decisivi per la vittoria del campionato, quindi piloti e squadre si  daranno battaglia nel vecchio continente da aprile fino a giugno, partendo dalla città eterna, il Roma e-Prix che si disputerà il 13 di aprile. Trascorse due settimane ci si sposterà a Parigi, nella città delle luci e capitale romantica del mondo, dove le monoposto si sfideranno il 27 aprile. A maggio i round saranno due, il primo a Monaco il 10 di maggio, rientra nel calendario riportando un po' di glamour alla Formula E. Il 25 di maggio paddock e squadre si sposteranno nell’aeroporto di Tempelhof, a Berlino. Poi si torna a gareggiare in Svizzera, debuttando nella capitale elvetica Berna che ospiterà l'e-Prix svizzero, il 22 giugno 2019.

Il gran finale negli States, per la precisione a New York con un doppio appuntamento il 13 e 14 luglio 2019. Le vetture sfrecceranno nel quartiere di Red Hook, Brooklyn per il terzo anno consecutivo. Con una vista mozzafiato sull'emblematico skyline di Manhattan e la Statua della Libertà, la location sul lungomare ospiterà il finale di stagione, chiudendo la quinta edizione del campionato ABB FIA Formula E

Formula E 2018-2019, regolamento


Formula E 2018-2019: il calendario della quinta edizione

Prove libere:  prima dell'inizio dell'evento le vetture faranno un breve shakedown, dove controlleranno la messa a punto delle monoposto a velocità moderata con una potenza limitata a 110Kw. Le prove libere prevedono due sessioni da 45 e 30 minuti al mattino.

Qualifiche e Super Pole: la sessione dura un'ora e vede i piloti divisi in quattro gruppi da sei auto, definiti dalla loro posizione nel campionato. Per la prima gara della stagione, tuttavia, l'ordine è deciso da dove hanno concluso la stagione precedente. Una volta in pista, ogni pilota ha sei minuti per realizzare il suo miglior tempo. I primi sei piloti che hanno segnato il miglior giro andranno a lottare per la Super Pole. Durante lo shoot-out della Super Pole, i piloti usciranno uno ad uno, il sesto pilota più veloce uscirà per primo. Quando attraverseranno la linea per iniziare il loro giro veloce, la luce della pitlane diventerà verde e il quinto pilota più veloce scenderà in pista. Questo è ripetuto fino a quando tutti e sei i piloti hanno completato il loro giro cronometrato.

Gara: ha una durata di 45 minuti più un giro e non ci sarà più bisogno del pit stop, perché le vetture avranno delle batterie con una capienza maggiore. Durante la gara i piloti potranno usufruire di una novità, l'Attack Mode che porta il plus della potenza fino a 225 Kw, favorendo i sorpassi aumentando lo spettacolo. Va ricordato che la potenza viene limitata a 200 Kw durante la gara. Tutti i round verrano disputati nella giornata del sabato, tranne per il doppio appuntamento di New York che, vedrà i semafori verdi, per gara due, domenica 14 luglio.

Punteggio: 25 punti per il primo classificato, 18 per il secondo, 15 al terzo, 12 al quarto, 10 al quinto, 8 al sesto, 6 al settimo, 4 all'ottavo, 2 al nono, 1 al decimo. Saranno previsti dei 3 punti extra per chi otterrà la pole position tre e 1 punto a chi farà il giro veloce in gara.

Fanboost: è una delle grande attrazione del campionato di Formula E, in poche parole gli spettatori hanno la possibilità di votare il proprio pilota preferito che avrà quindi una potenza extra da utilizzare in gara.

Formula E 2018-2019: i dati tecnici delle monoposto


lunghezza: 5160 mm
larghezza: 1770 mm
altezza di 1050 mm
carreggiata anteriore 1553 mm
carreggiata posteriore 1505 mm
altezza da terra 75 mm
passo: 3100 mm
Peso minimo, pilota incluso: 900 kg
Peso della batteria: 385 kg
Potenza massima: 250 Kw
Modalità Race (potenza massima disponibile) 200 Kw
Massima rigenerazione della potenza :250 Kw
Velocità massima: 280 km/ h
accelerazione 0-100: km/ h 2,8 secondi

A cura di Alessandro Lanza di Brolo.

  • shares
  • +1
  • Mail