Nel 2018 diminuisce il budget per l'auto nuova, grandi differenze tra regioni.

Diminuisce il budget medio da dedicare all'acquisto di un'auto nuova e aumentano le differenza tra regioni. E' quanto emerge da un'indagine di DriveK su 50.000 richieste di preventivo online ricevute nel 2018.

budget per l'auto nuova

Diminuisce sensibilmente il budget per l'auto nuova, almeno per quegli utenti che iniziano online la ricerca. Nel 2018, la cifra media che le famiglie italiane puntano a spendere per una vettura nuova è stata di 22.400 euro, in calo di circa 400 euro (il 2,0%) rispetto al 2017, quando la spesa media era di 22.800 euro. Il dato lo fornisce l’Osservatorio sulla ricerca dell’auto online del portale DriveK.

L’analisi fotografa un calo del budget destinato all’acquisto dell’auto, a testimonianza del fatto che il 2018 è un anno complicato per il settore. Un settore che soffre sia a causa dei timori per il quadro economico italiano, sia per la grande incertezza causata dalle contradittorie scelte in tema di ambiente e mobilità, nonché dalle fumose promesse di incentivi. L'altro dato che emerge è la grande differenza di budget tra le diverse regioni, soprattutto il divario tra Nord e Sud.

L’indagine è stata condotta su un campione di cinquantamila richieste di preventivo che gli utenti hanno effettuato nel corso dei primi undici mesi dell’anno (gennaio – novembre 2018) sul portale DriveK, per cercare e selezionare quale auto nuova acquistare, scegliendo - tra gli altri -  il criterio del budget disponibile.

La metà delle richieste - il 50,1% per la precisione - è relativa a veicoli che hanno un prezzo di listino compreso tra i 10 e i 20mila euro. Il 32,2 % del totale riguarda veicoli tra i 20 e i 30mila euro mentre il 9,6% degli utenti punta all’acquisto di veicoli con prezzo compreso fra i 30mila e i 40 mila euro. Solo il 6,5% delle famiglie italiane, nel 2018, si è dato un budget da dedicare all’acquisto di un veicoli che supera la soglia dei 40mila euro, mentre ha puntato ai veicoli più economici in commercio (sotto i 10mila euro) meno del 2% del totale dei preventivi.

Il budget per l'auto nuova: le differenze


budget per l'auto nuova

Come dicevamo, l'indagine mette in evidenza anche la notevole disparità tra regioni, con la conferma del divario tra Nord e Sud, anche se con qualche sorpresa. L'importo medio più alto riguarda le richieste di preventivo che arrivano dal il Trentino Alto Adige - come nel 2017 - con 24.100 di budget medio, seguito dal Veneto con 23.700.

Al terzo posto la Valle d’Aosta (23.200 euro), che fa registrare la diminuzione più pesante della classifica, ben il 6,8%. Al quarto il Molise (23.000 euro) e al quinto posto la Lombardia. In coda alla classifica troviamo il Lazio - con 21.050 euro - preceduto dalla Sicilia (21.150 euro) e dalla Sardegna (21.400 euro). Da notare che tra il budget più alto e quello più basso passano circa 4.000 euro di differenza.

Se spostiamo il focus sulle provincie, Bolzano batte tutte con una richiesta media pari a 24.900 euro. La seguono a strettissimo giro Pordenone e Lodi, entrambe con 24.850 euro. La provincia in cui si punta a spender meno è Palermo: nel capoluogo siciliano chi vuole comprare un’auto nuova mette in budget poco meno di 20.000 euro.

"I dati emersi dall’indagine – dichiara Tommaso Carboni, Country Manager per l’Italia di MotorK, società proprietaria del portale DriveK – permettono di tracciare un quadro piuttosto chiaro del processo di selezione ed acquisto dell’auto nuova. Il car configurator è ormai il punto di partenza per capire a quale veicolo gli italiani possono ambire con il budget di cui dispongono; le fasi successive, in cui entrano in gioco i concessionari, le permute e le rottamazioni, le offerte delle case auto e gli eventuali finanziamenti, andranno a modificare la scelta iniziale e, in molti casi, a ridurre il costo del veicolo acquistato".

 

  • shares
  • +1
  • Mail