Salone di Los Angeles 2018: le novità di BMW

Il salone di Los Angeles 2018 è stata l'occasione per BMW di presentare i suoi nuovi modelli e le sue nuove strategie di mercato, tra i modelli più attesi e rilevanti spiccano il nuovo SUV di lusso X7 e la sportiva serie 3 M340i xDrive.

BMW M340i

Il salone di Los Angeles è stato, per BMW, un'importante vetrina per mostrare al grande pubblico i suoi ultimi modelli e le strategie per affrontare le sfide imposte dalla mobilità del futuro.

In questa cornice di prestigio, il gruppo bavarese ha avuto modo di presentare le nuove generazioni degli storici modelli, con l'aggiunta di qualche nuovo veicolo che per struttura e segmento, si colloca in una posizione inedita nella gamma BMW. Ecco quindi quali sono state le novità che BMW ha portato al Salone dell'auto di Los Angeles 2018.


BMW M340i xDrive


M340i xDrive

Giunta ormai alla sua settima generazione, la Serie 3 si presenta aggiornata nello stile e con proporzioni più grandi, senza rinunciare tuttavia al piacere di guida e alla sportività tipica del veicolo. La berlina media di BMW è ora più tecnologica e attenta alle esigenze della mobilità contemporanea grazie alla ultime generazione di aiuti alla guida disponibile sul veicolo. In attesa che venga tolto il velo sulla tanto attesa M3 di settima generazione, il salone di Los Angeles si è prestato come occasione ideale per servire l'antipasto ai tanti appassionati di guida: BMW ha così offerto la nuova Serie 3 M340i xDrive, che con 382 cavalli e 500 nm di coppia promette di regalare prestazioni tutt'altro che deludenti. Tutta questa potenza sarà generata dal motore 3.0 litri benzina da 6 cilindri Twinpower Turbo; dal punto d vista tecnico, la M340i xDrive potrà contare su un'aerodinamica più ricercata e su un alleggerimento di circa 50kg rispetto ai modelli tradizionali, con sospensioni e impianto frenante dedicati curati dal reparto M. Completa l'offerta il velocissimo cambio automatico Steptronic a 8 rapporti con funzione Launch Control. BMW M340i è attesa sul mercato per l'estate 2019.


BMW X5


Nuova BMW X5: primo contatto

Il primo SUV di BMW è stato, sin dal suo debutto, uno di quei veicoli che imprime una svolta nei piani e nelle vendite di una società automobilistica. Presentato a Los Angeles nella sua quarta generazione, X5 non sembra perdere il passo nei confronti di un mercato sempre più competitivo e sempre più saturo di nuovi SUV, ma anzi proponendo soluzioni stilistiche, tecnologiche e meccaniche in grado di ritagliarli un ruolo da padrone nel segmento di appartenenza. La nuova generazione di X5, interamente costruita nello stabilimento statunitense si Spartanburg, cresce considerevolmente di dimensioni e adotta le nuove soluzioni stilistiche introdotte da BMW sui nuovi modelli. Maggiori dimensioni significano maggiore abitabilità a bordo e X5 offre il meglio di sè proprio al suo interno grazie al lusso, all'ergonomia e al confort che riesce a offrire ai suoi ospiti, con aggiunte tecnologiche di ultime generazione e aiuti alla guida sempre più vicini alla guida autonoma. Se l'offerta tecnologica è di prestigio, la gamma motori non poteva deludere la storia BMW con propulsori potenti e adatti a muovere in scioltezza e grinta la possente mole del veicolo. Già in commercio, la nuova X5 è disponibile a partire da 72.900€ fino ai 98.750€ della potentissima M50d da 400Cv.


BMW X7


BMW X7

La famiglia X di BMW si arricchisce con una nuova regina, la X7. Presentata in occasione del Salone di Los Angeles, e pensata per il mercato americano, X7 è un passo in avanti di BMW verso un segmento di veicoli ancora più esclusivi e ancora più lussuosi. Enorme, imponente e con una presenza notevole su strada, questo nuovo mezzo rappresenta per i SUV BMW ciò che la serie 7 rappresenta per le berline: il top di gamma, il massimo che l'azienda può offrire in termine di tecnologia, confort e prezzo. Lunga più di 5 metri, la nuova X7 potrà ospitare una terza fila di sedili nell'ampio bagagliaio; gli interni sono rifiniti con estrema cura e presentano le ultime tecnologie del mondo dell'automotive tra cui l'intelligent Personal Assistant. Tutte disponibili con trazione integrale xDrive, la X7 sarà lanciata sul mercato a partire da Marzo 2019 con motorizzazioni per l'europa tutte e a 6 cilindri che prevedono le versioni xDrive40i da 340 CV, xDrive30d da 265 CV e M50d da 400 CV, rispettivamente con prezzi di listino di 92.900, 95.400 e 117.500 euro.


BMW Serie 8 convertible


bmw serie 8 cabrio

La nuova super-berlina di BMW si è presentata a Los Angeles in versione più seducente e affascinante, permettendosi di togliere il tettuccio. BMW Serie 8 convertible permette così di godersi tutto il lusso e le prestazioni mozzafiato del top di gamma dell'Elica bavarese, a cielo aperto, sentendo l'aria scompigliare i capelli mentre di sottofondo romba il potente motore Benzina o Diesel. Il tetto in tela è ripiegabile elettricamente in 15 secondi e fino ad una velocità massima di 50 km/h. Le versioni previste a listino sono la M850i chesotto il cofano monta un V8 da 4.4 litri biturbo, capace di 530 CV e 750 Nm di coppia massima. Chi scegliesse la Diesel  con la 840d, troverebbe invece il 3.0 da 320 CV e 680 Nm di coppia massima. Per entrambe le versioni, sono di serie la trasmissione automatica a 8 rapporti e la trazione integrale xDrive.


BMW Z4


BMW Z4

Il Salone di Los Angeles è stata anche l'occasione per il ritorno di un'icona di casa BMW: la roadster Z4. La terza generazione della spider di Monaco si ripresenta con il tettuccio in tela e con linee più decise, energiche e sportive. L'auto internamente richiama l'impostazione moderna adottata sugli ultimi modelli BMW con un grosso schermo a sbalzo sul cruscotto e la strumentazione digitale, di rinnovate design anche il selettore del cambio automatico. La piattaforma del veicolo è frutto di una collaborazione tra BMW e Toyota e sarà la stessa sulla quale sarà costruita la sportiva Supra del marchio giapponese. Per quanto riguarda la gamma motori, la nuova Z4 sarà ordinabile con tre diversi propulsori tutti turbo: il quattro cilindri 2.0 da 197 CV della Z4 sDrive 20i, il quattro cilindri 2.0 da 258 CV della Z4 sDrive 30i e il sei cilindri 3.0 da 340 CV della versione sportiva BMW Z4 M40i. Quest'ultima sarà la versione più potente con 500nm di coppia massima e uno 0/100 km/h coperto in 4,6 secondi.


BMW Vision iNEXT


BMW Vision iNext

Los Angeles è stata però anche la vetrina per presentare la mobilità del futuro secondo BMW. Con il progetto Vision iNEXT, l'azienda tedesca si proietta nel futuro e mostra la sua visione di automobile tra qualche anno: a completa guida autonoma ed elettrica. Tuttavia il volante non verrà sacrificato perchè, da buona BMW, saprà offrire anche un certo piacere di guida. Ciò che colpisce di questo prototipo è sicuramente l'audacia e l'estrosità del design con linee futuristico e interni fantascientifici, che permetteranno di impostare le diverse funzioni del veicoli attraverso i comandi vocali. Al momento si tratta solo di un prototipo, ma BMW promette che entro il 2021 una versione definitiva e omologabile su strada potrebbe entrare nella gamma veicoli del gruppo.

A cura di: Tommaso Marcoli

  • shares
  • +1
  • Mail