Mercedes-AMG GT R Pro: al Salone di Los Angeles 2018 il debutto della super sportiva

L'inedita super sportiva della Stella, la Mercedes AMG GT R Pro, svelata al Salone di Los Angeles. Sarà prodotta in serie limitata.

La Mercedes-AMG GT R Pro ha fatto il suo debutto al Salone di Los Angeles 2018. L'inedita super sportiva della Stella si affianca ai modelli standard AMG GT, elevando l'asticella delle prestazioni grazie a soluzioni tecniche ereditate dalle versioni da pista GT3 e GT4. Verrà prodotta in serie limitata e commercializzata a livello globale con alcune differenze: negli Stati Uniti ed in Cina non saranno disponibili le versioni più estreme, a disposizione per i clienti europei.

A livello estetico la Mercedes-AMG GT R Pro si distingue per la grande ala posteriore che spicca tra le tante appendici aerodinamiche, oltre alla livrea grigia con banda verde che si estende sulle fiancate. Nuovo è anche il paraurti anteriore, integrato con splitter in fibra di carbonio, alette laterali, oltre al sistema d’aerodinamica attiva Airpanel per ottimizzare i flussi aerodinamici.

Completando il quadro i cerchi forgiati che celano l’impianto frenante carboceramico di serie. Integrate nei passaruota anteriori troviamo nuove prese d’aria che agevolano il raffreddamento di gomme e freni, oltre a ridurre l’effetto di sollevamento dell’avantreno interagendo con i nuovi profili laterali del paraurti posteriore. Alla riduzione del peso contribuisce anche il tetto, anch'esso in fibra di carbonio. Di serie c'è il Track Package con roll cage interna per aumentare la rigidità, posta dietro ai sedili di fibra di carbonio, cinture a quattro punti e un estintore da 2 kg.

Il motore è lo stesso della AMG GT R: il V8 biturbo 4.0 litri da 585 CV 700 Nm di coppia, disponibili tra i 2.100 e i 5.500 giri/min. Le prestazioni dichiarate, cronometro alla mano, sono identiche alla GT R: 0-100 km/h in 3,6 secondi e 318 km/h di velocità massima. Ma l’evoluzione aerodinamica della GT R Pro ha portato ad una riduzione di oltre 6 secondi sul giro del Nordschleife rispetto alla AMG GT R: 7 minuti, 4 secondi e 632 millesimi.

  • shares
  • +1
  • Mail