Nuova Porsche 911: l'ottava generazione svelata al Salone di Los Angeles 2018

Alla kermesse californiana è stata presentata l'ottava generazione dell'iconica Porsche 911: un'evoluzione di un progetto vincente da 50 anni.

L'attesa è terminata: la nuova Porsche 911 ha fatto il suo debutto in anteprima mondiale al Salone di Los Angeles 2018, presentandosi con l'ennesima evoluzione di un design capace di resistere al passare del tempo da oltre 50 anni. L'ottava generazione, le cui forme erano state ampiamente anticipate dalle foto spia e dagli avvistamenti in fase di test, presenta infatti novità stilistiche e meccaniche pur non tradendo l'impostazione originale. I "puristi" posso esultare: nessuna elettrificazione, almeno per il momento, ma una manciata di cavalli in più per il 3.0 boxer biturbo che spinge l'icona della sportività made in Germany. Porsche ha già comunicato i prezzi di lancio per il mercato italiano: 123.999 euro per la Carrera S e 132.051 euro per la Carrera 4S.

Nuova Porsche 911: com'è fatta


Le proporzioni non cambiano, come di fatto il frontale, nel quale troviamo un nuovo paraurti con prese d'aria leggermente allargate. Nuovi sono anche i gruppi ottici a Led ed il profilo del cofano, che richiama le prime 911. Più rinnovato il retro, con nuovi gruppi ottici a LED appena sopra il paraurti ridisegnato, che ora ingloba due grossi terminali di scarico molto ravvicinati alla targa. La fiancata presenta maniglie a filo e contribuisce in maniera decisiva al look più muscolare della nuova Porsche 911, che vanta una carreggiata allargata di 45 mm all'anteriore. I cerchi in lega sono da 20" davanti e 21" quelli posteriori.

Il richiamo alle antenate è presente anche negli interni, proposti in un mix passato-futuro dato dall'impostazione stilistica che richiama i modelli anni 70', a contrasto con l'attualissimo schermo touch da 10,9" posto sopra le bocchette di areazione. Nuovo il quadro strumenti, che pone accanto al contagiri centrale analogico, tipicamente Porsche, due sottili schermi senza cornice che forniscono le informazioni al guidatore.

Nuova Porsche 911 ottava generazione

L'infotainment include di serie il sistema navigazione, oltre ai diversi servizi offerti dal Porsche Connect Plus, oltre ad integrare per la prima volta il sistema Night Vision che si avvale della telecamera con sensore termico. Non sono una novità ma sono stati aggiornati altri ADAS come il Cruise Control adattivo con funzione stop & go e l'Emergency Assist.

L'evoluzione ha riguardato anche il propulsore 3.0 boxer biturbo, aggiornato con un sistema di iniezione più efficiente e sulla sovralimentazione, tanto da raggiungere i 450 CV rispetto ai 420 disponibili sulla 991. Cavalli che vanno naturalmente a vantaggio delle prestazioni nell'accelerazione 0-100 Km/h: la 911 a trazione posteriore si ferma a 3,7 secondi e la 911 Carrera 4S a trazione integrale addirittura a 3,6 secondi. Prestazioni che migliorano di qualche decimo con il pacchetto Sport Chrono disponibile in opzione.

Le velocità massime sono di 308 km/h (911 Carrera S) e 306 km/h per la versione a trazione integrale. I consumi calcolati secondo il ciclo NEDC indicano 8,9 l/100 km per la trazione posteriore e 9,0 l/100 km per la versione a trazione integrale. La novità tecnica più rilevante è però l'introduzione del cambio automatico doppia frizione Pdk a otto rapporti, gestibile sia dai paddle al volante sia dalla piccola leva nel tunnel centrale. Fa il suo debutto la modalità di guida Wet, che agevola la vita dei guidatori meno esperti alle prese con le condizioni stradali più difficili. Al momento non è disponibile il cambio manuale.

  • shares
  • +1
  • Mail