Auto a metano: nasce la partnership tra SEAT e Snam

Un accordo che potrà essere esteso in un secondo momento anche agli altri marchi del gruppo Volkswagen e che permetterà a SEAT e a Snam di collaborare allo sviluppo di servizi di mobilità sostenibile e alla creazione di nuovi prodotti.

Firmato oggi a Milano un accordo strategico per promuovere l’utilizzo del gas naturale, il cosiddetto CNG, gas naturale compresso, e del gas rinnovabile o biometano per la mobilità sostenibile, nonché per dare vita a progetti di ricerca e di sviluppo in questo ambito.

L’accordo, stretto durante il secondo Partners’ Day di Snam, permetterà alle aziende di creare nuove opportunità di business, nuove iniziative rivolte ai venditori, ai rivenditori e agli utilizzatori finali, gli automobilisti, il tutto volto alla promozione del sistema di rifornimento delle stazioni di servizio di gas naturale e l’individuazione di nuovi progetti tecnologici.

Un'intesa che potrà essere estesa in un secondo momento anche agli altri marchi del gruppo Volkswagen e che permetterà a SEAT e a Snam di collaborare allo sviluppo di servizi di mobilità sostenibile e alla creazione di nuovi prodotti con lo scopo di offrire un valore aggiunto a chi possiede questo tipo di vetture.

Per suggellare questo accordo strategico Luca de Meo, Presidente di SEAT, è arrivato direttamente da Barcellona a bordo di una nuova Arona alimentata a metano sottolineando come la spesa dell’autostrada è stata maggiore a quella del carburante per il quale il manager ha speso solo 45 euro. Questo quanto dichiarato dal Presidente del brand spagnolo:

“L’accordo con Snam pone le basi per una maggiore diffusione del CNG: l’Italia è leader in Europa nell’utilizzo di questa alimentazione e quest’anno concentra il 55% delle vendite di auto a metano. Un veicolo su cinque venduti da SEAT in Italia è a CNG. Con questa collaborazione vogliamo dare ulteriore impulso allo sviluppo del gas compresso in Italia ed esportare in altri paesi questo caso di successo.”

Il metano per autotrazione è in crescita in Europa. L’Italia è il mercato principale con una flotta composta da circa 1 milione di auto e ben 1.300 distributori. Per SEAT si tratta di un’alternativa veramente innovativa ed efficiente, ma, soprattutto, vantaggiosa rispetto ai carburanti tradizionali mettendo a disposizione degli automobilisti tecnologie a gas compresso e ibride a benzina sui modelli Mii, Ibiza, Leon e Arona, l’unico SUV a gas metano al mondo.

L’utilizzo di un’auto alimentata a CNG riduce le emissioni di ossido di azoto del 75% rispetto ad un veicolo diesel e del 25% di CO2 rispetto alla benzina eliminando sostanzialmente le polvere sottili. Considerata ecologica dall’Unione Europea, l’autotrazione a metano permette di circolare in molte città europee senza restrizioni al traffico dovute all’inquinamento, ma permette anche un risparmio superiore al 30% per chilometro rispetto al diesel e superiore al 55% rispetto alla benzina.

  • shares
  • +1
  • Mail