Nuova Range Rover Evoque: informazioni e immagini della seconda generazione

La seconda generazione di Range Rover Evoque è stata finalmente svelata a Londra. Confermate le indiscrezioni sulle similitudini con la Velar.

E' finalmente terminata l'attesa per nuova Range Rover Evoque, un modello di successo per Land Rover, lanciato nel 2010, che si è imposto per il suo design all'avanguardia uscito dalla matita di Gerry McGovern. Confermate le indiscrezioni della vigilia sulla seconda generazione della Evoque, che ricalca le orme del progetto Velar, "l'auto più bella del mondo", come certificato dai giudici che le hanno assegnato il World Car Design of the Year 2018. Di seguito riportiamo le informazioni sulla discendente del modello che ha inventato il segmento dei SUV compatti premium conquistando 217 riconoscimenti internazionali.

Nuova Range Rover Evoque: com'è fatta


Il look è un'evoluzione e non una rivoluzione del fortunato modello uscente. La nuova Evoque presenta le stesse misure in lunghezza (437 cm) ed in larghezza (199 cm) ma è più bassa di 2 cm (164 cm). Il passo, 268 cm, è invece stato allungato di oltre 2 cm. La somiglianza con la Velar è chiara soprattutto nel frontale, nel quale spiccano i gruppi ottici LED Matrix super sottili divisi da una mascherina frontale più contenuta nelle dimensioni. Il profilo laterale evidenzia una linea coupé caratterizzata dall'andamento del tetto e dalla linea di cintura inclinata comune a tutte le Range Rover. Linea che termina nello spoiler posteriore sul tetto che piega alle estremità sul lunotto, anch'esso più contenuto nelle dimensioni. I gruppi ottici posteriori, uniti in stile Velar da una fascia in nero lucido, hanno ricevuto lo stesso trattamento restringente di quelli anteriori ed ora vantano indicatori di direzione dinamici.

Il passo allungato ha portato una migliore abitabilità degli interni, che offrono più spazio per le gambe ai passeggeri seduti dietro, ed un aumento della capacità del bagagliaio che ora tocca i 591 litri con i sedili in posizione d'uso e di 1.383 litri con gli schienali ripiegati. Anche l'impostazione dell'abitacolo richiama quello della già citata sorella maggiore, con due display del sistema di infotainment Land Rover Touch Pro Duo ben integrati nella plancia dai quali è possibile gestire climatizzazione, impianto audio e dispositivi di sicurezza. Oltre al centrale touchscreen HD da 10" ed al cruscotto digitale da 12,3" dietro il volante, non manca l'head Up Display a colori. L'integrazione dello smartphone è affidata ad Apple CarPlay ed Android Auto, mentre posteriormente troviamo i porta-tablet con ricarica. Sono anche disponibili un hotspot Wi-fi 4G (per 8 dispositivi) e sei prese USB posizionate in vari punti dell'abitacolo.


Nuova Range Rover Evoque: motori e meccanica e ADAS


Il ventaglio delle motorizzazioni disponibili comprende sei propulsori Ingenium a quattro cilindri, tre a benzina e tre diesel. Il più efficiente di questi è il 150 CV diesel a trazione anteriore, che presenta emissioni di 143 g/km (NEDC Equivalent) e consumi di 5,4 l/100km; il più prestazionale si pone il 300 CV 4X4 a benzina, con 400 Nm di coppia, emissioni di 186 g/km (NEDC Equivalent) e consumi pari a 8,1 l/100 km.

La nuova architettura è stata progettata per l'elettrificazione, con un mild-hybrid a 48 Volt disponibile al lancio ed un ibrido plug-in in arrivo circa 12 mesi più tardi. Il mild hybrid è una novità per Land Rover: questo sistema recupera l'energia normalmente sprecata durante la decelerazione grazie ad un generatore/starter a cinghia posizionato sul motore, e la immagazzina in una batteria sotto il pianale.  A velocità inferiori ai 17 km/h, quando il guidatore frena, il motore si spegne. Alla ripartenza l'energia immagazzinata viene riutilizzata per assistere il motore in accelerazione riducendo i consumi.

La nuova Evoque è equipaggiata con l'Active Driveline, un sistema elettronico di distribuzione della coppia fra i due assali, che migliora l'aderenza e la sicurezza della sterzata, particolarmente in curva. Viaggiando a velocità costante, il sistema Driveline Disconnect, disinserisce la trasmissione alle ruote posteriori per ridurre perdite di attrito e consumi, per poi rinnestarla in una frazione di secondo quando le condizioni lo richiedono, evitando così ogni perdita di trazione. La luce libera dal suolo è 212 mm, gli angoli di attacco e di uscita sono di 25° anteriormente e 30,6° posteriormente.

Il Terrain Response 2 è disponibile di serie per la prima volta sull' Evoque con trazione 4x4 e trasmissione automatica. Questo sistema prevede quattro modalità di guida: comfort, sabbia, erba-ghiaia-neve-fango e solchi. Con la nuova modalità Auto, l'Evoque può scegliere automaticamente le regolazioni più adatte alle condizioni del terreno e tarare perfettamente la distribuzione della coppia.

Di serie la videocamera per la retromarcia su tutti i modelli, unitamente ad un pacchetto di sistemi avanzati di assistenza alla guida. Questi includono l'Adaptive Cruise Control con Steering Assist, che - basandosi sulla segnaletica orizzontale - mantiene il veicolo al centro della propria corsia e contestualmente una distanza di sicurezza dal veicolo che precede.

Nuova Range Rover Evoque: prezzi per l'Italia


In Italia, già da questo momento è possibile ordinare la nuova Range Rover Evoque con prezzo a partire da Euro 44.500 per la versione da 150 CV, 4 ruote motrici, cambio automatico. La versione 2 ruote motrici non sarà disponibile al lancio.

  • shares
  • +1
  • Mail