Volkswagen Golf 8: ulteriori anticipazioni sulla nuova generazione

Nuove indiscrezioni per l'ottava generazione della Volkswagen Golf, in arrivo l'anno prossimo tra conferme e addii.


Nel corso del 2019 sarà introdotta l'ottava generazione della Volkswagen Golf, il cui investimento da parte della Casa di Wolfsburg ammonta a ben 1,8 miliardi di euro. Esteticamente, la compatta tedesca sarà riconoscibile per lo stile inconfondibile della carrozzeria, anche perché l'evoluzione in termini di design sarà leggera. L'abitacolo, invece, sarà completamente ridisegnato, per accogliere la strumentazione totalmente digitale, il dispositivo Head-Up Display ampliato e il sistema multimediale MIB a comando vocale.

La nuova Volkswagen Golf porterà al debutto la piattaforma MQB Evo e continuerà ad essere prodotta nell'impianto tedesco di Wolfsburg, ma sono previste alcune novità a livello di gamma. Infatti, la variante hatchback sarà proposta solo con la carrozzeria a cinque porte, le cui dimensioni saranno pressoché uguali all'attuale generazione. Scomparirà la sportiva declinazione a tre porte, mentre la Volkswagen Golf Cabriolet non è nemmeno in programma. Inoltre, non sarà confermata la e-Golf a propulsione elettrica per lasciare spazio alla futura ID.

Tra gli altri addii figura anche la monovolume Volkswagen Golf Sportsvan che scomparirà assieme alla Touran, per essere sostituite l'anno prossimo dall'inedita crossover di dimensioni compatte. A livello di motorizzazioni, invece, sparirà l'unità diesel 1.6 TDI. Sarà confermata, invece, la station wagon Volkswagen Golf Variant, in arrivo nel 2020 assieme alla declinazione Alltrack con lo stile da SUV. Grazie al passo di 268 cm, garantirà molto spazio sia nell'abitacolo che nel bagagliaio, anche perché l'interasse sarà maggiore di cinque centimetri rispetto alla variante hatchback.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, la nuova generazione della Volkswagen Golf sarà proposta con i propulsori a benzina 1.0 TSI da 95 CV o 115 CV, 1.5 TSI da 130 CV o 150 CV e 2.0 TSI da 200 CV di potenza. Il motore diesel 2.0 TDI, invece, sarà disponibile in varie declinazioni da 136 CV a 204 CV, quest'ultima destinata alla versione sportiva GTD. Non mancheranno le declinazioni alternative, come le versioni 'mild hybrid' da 12V o 48V, la BlueMotion a metano con l'unità 1.5 TGI da 130 CV, nonché la GTE a propulsione ibrida Plug-In con i motori a benzina 1.5 TSI e 2.0 TSI abbinati al propulsore elettrico da 102 CV.

Infine, la gamma della ottava generazione della Volkswagen Golf comprenderà anche l'allestimento R-Line, più le versioni sportive GTI e GTI Performance con l'unità a benzina 2.0 TSI che erogherà, rispettivamente, 250 CV e 300 CV di potenza. Il top di gamma, invece, sarà rappresentato dalla nuova Volkswagen Golf R, equipaggiata con il motore a benzina 3.0 VR6 biturbo da 400 CV di potenza e 450 Nm di coppia massima.

  • shares
  • +1
  • Mail