Auto elettriche Tesla Model 3: in Europa ricarica con il CCS

Il costruttore di auto elettriche Tesla si uniforma allo standard europeo di ricarica: la Model 3 in arrivo in UE avrà il connettore CCS Combo 2.


auto elettriche tesla model 3 presa ccs


Se la Tesla Model 3 deve essere l'auto elettrica di massa accessibile a tutti, allora deve usare un sistema di ricarica standard. Ecco che, allora, il costruttore americano si adegua e per la Model 3 in arrivo in Europa abbandona la presa con tecnologia proprietaria Supercharger in favore dell'ormai standard connettore CCS Combo 2.

La Model 3 da ieri è esposta in bella mostra anche negli show room italiani e verrà commercializzata a partire da inizio 2019. A fine settembre erano circolate le prime indiscrezioni sull'inizio della produzione dei primi veicoli destinati all'Europa, con caratteristiche leggermente differenti rispetto alla versione americana. Differenze necessarie sia a passare l'omologazione UE, sia ad adattare la Model 3 ai sistemi di ricarica europei.

Dalle notizie circolate all'epoca sembrava che Tesla avesse scelto il connettore tipo 2 Mennekes. La notizia ufficiale rilasciata da Tesla ieri, insieme ai rendering che vedete in questo articolo, è che il connettore sarà il Combo 2, che proprio dal Mennekes deriva. Gli altri modelli di macchine elettriche Tesla, la Model S e la Model X, saranno invece dotate di un adattatore per funzionare anche con le colonnine CCS Combo. Si pagherà a parte, al costo di 500 euro.


auto elettriche tesla model 3 presa ccs
L'apertura allo standard CCS è un'ottima notizia per i possessori di EV Tesla o per chi vorrebbe diventarlo ma ha l'ansia da ricarica: Tesla in Europa al momento ha 430 stazioni di ricarica Supercharger (in gran parte nei Paesi Nordici) con un totale di 3.600 prese di ricarica con standard proprietario.

Le prese CCS Combo in Europa ad oggi sono circa 5.500 e tra di esse ci sono anche quelle ultraveloci (in futuro fino a 350 kW) che sta installando il Consorzio Ionity.

Tesla ha anche annunciato che eseguirà un update progressivo delle sue colonnine Supercharger, aggiungendo anche la presa CCS. Entro pochi mesi, quindi, i possessori di una automobile elettrica Tesla avranno a disposizione oltre 9.000 colonnine di ricarica in tutta Europa.

  • shares
  • +1
  • Mail