Nuova Mazda 3: le foto spia su strada della 5 porte giapponese

La nuova Mazda 3 debutterà a fine novembre al Salone di Los Angeles. Nel frattempo si stanno concludendo gli ultimi test su strada, e durante uno di questi abbiamo fotografato la versione definitiva della nuova giapponese.

La nuova Mazda 3 dovrebbe debuttare ufficialmente al Salone di Los Angeles, alla fine del mese di novembre. La conferma ufficiale è arrivata e il countdown per ammirare al prossima 5 porte della Casa di Hiroshima è partito. Nel frattempo abbiamo "beccato" un prototipo alle prese con i test su strada, e gli abbiamo scattato qualche foto spia per mostrarvi in anteprima.

I teser circolati negli ultimi mesi hanno confermato che la nuova Mazda 3 sarà disponibile sia in versione 5 porte - la prima a debuttare -  sia in versione berlina/fastback, che arriverà più avanti. Il modello fotografato in Europa durante gli ultimi test stradali assomiglia molto al concept Kai 3 - svelato al Tokyo Motor Show del 2017 - pur con linee meno estreme, come succede spesso quando dal concept si passa alla produzione di serie. A conferma di quelle che saranno le avversarie della nuova 3, il prototipo era accompagnato da una Volkswagen Golf e da una Audi A3 - oltre che da una Mazda 3 attuale - per avere dei paragoni immediati.

La nuova Mazda 3 sarà il primo modello di Hiroshima basato sulla nuova piattaforma "SkyActiv Vehicle Architecture". L'obiettivo dichiarato della nuova piattaforma è quello di perfezionare quanto di valido c'era già sulla generazione precedente, rendendo la nuova 3 più sportiva e appagante. Per questo, la seduta è stata abbassata, ma la vera rivoluzione è quella relativa al motore, con una nuova generazione di propulsori che debutterà sulla nuova vettura.

Una delle caratteristiche più importanti della nuova Mazda 3 - infatti - è il motore turbo benzina SKYACTIV-X da 2,0 litri. Il motore che debutterà sulla nuova 3 a partire dal 2019 promette percorrenze chilometriche paragonabili a quelle di un motore diesel di pari cilindrata, grazie al sistema "Spark Controlled Compression Ignition" (SCCI). Il SCCI permette al motore di funzionare in due modi:


  • come un tradizionale motore a benzina, cioè con le candele che innescano la combustione,

  • oppure come un diesel, con l'accesione dei carburante che viene innescata per compressione, con l'obiettivo di migliorare l'efficienza.


Il motore SKYACTIV-X da 2,0 litri - che avrà una potenza di 187 cavalli e una coppia di 230 Nm - sarà efficiente come un diesel in quanto a consumi e prestazioni, ma senza le emissioni di fuliggine tipiche dei motori a benzina. Ma non sarà l'unico motore disponibile sulla nuova Mazda 3: già a partire dal lancio saranno disponibili anche i motori montati sul modello uscente.

 

  • shares
  • +1
  • Mail