24 ore di Le Mans: Glickenhaus il primo concorrente nelle classe Hypercar

La Scuderia Cameron Glickenhaus ha comunicato di aver stretto un accordo per partecipare alla 24 ore di Le Mans nella nuova classe che sostituirà nel 2020 la LMP1

La Scuderia Cameron Glickenhaus è la prima a muoversi per la 24 ore di Le Mans nella nuova classe Hypercar, che esordirà nel campionato mondiale endurance FIA WEC nella stagione 2020/21. Il team americano creato dal produttore cinematografico James Glickenhaus ha fatto sapere che per l'appunto ha firmato un accordo per la partecipazione a questa classe che sostituirà l'attuale LMP1.

 

24 ore di Le Mans, Glickenhaus prima Hypercar


La vettura che parteciperà alla 24 ore di Le Mans 2020 nella classe Hypercar sarà la SCG 007, della quale verrà costruita anche una versione stradale da produrre in 25 esemplari. L'obiettivo dichiarato di Glickenhaus è quello di far vincere ad una scuderia americana il titolo assoluto della classica francese dopo oltre 50 anni di assenza.

La classe hypercar è stata elaborata come soluzione per attirare i costruttori, i quali hanno quasi tutti abbandonato la LMP1. L'idea è far partecipare vetture molto vicine ai modelli stradali e i cui costi siano ridotti (sempre in senso relativo) rispetto a quelli delle LMP1, ormai arrivati ad un livello faraonico. Case molto importanti hanno partecipato alla definizione delle nuove regole: Ferrari, McLaren, Aston Martin, Ford e Toyota.

24 ore di Le Mans

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail