Strade più pericolose d'Italia: ecco dove si fanno più incidenti

Nella classifica elaborata dall'ACI e riferita al 2017, il percorso più pericoloso è a Roma, nel tratto urbano della A24. Dominano le grandi città con tangenziali e raccordi. L'Aurelia a Genova è la strada peggiore per le due ruote

Strade più pericolose d'Italia

Quali sono le strade più pericolose d'Italia? Prevalentemente autostrade e alcune statali. E' quanto emerge da una statistica elaborata dall'ACI e diffusa in questi giorni. I dati, relativi al 2017, confermano conclusioni logiche a cui chiunque abbia un minimo di buon senso può arrivare, però il supporto dei numeri è sempre importante. Il criterio utilizzato per definire la pericolosità delle strade è naturalmente quello degli incidenti.

Tuttavia non è nelle arterie maggiori che si verifica il maggior numero d'incidenti, bensì di gran lunga sulle strade urbane, cioè i centri abitati: il 70%. E' logico, data la concentrazione di veicoli enormemente superiore. Ma è sulle strade extraurbane che accadono gli incidenti più gravi; altrettanto logico, poiché la velocità di percorrenza è molto più elevata. Altro numero che non desta sorprese: i mezzi pesanti aumentano i rischi, infatti il 41% degli incidenti coinvolge un autocarro. Però in questa statistica non vengono analizzate le cause d'incidente, quindi non sappiamo quanti di questi incidenti sono imputabili ai conducenti dei camion. E' altrettanto facile dedurre che le conseguenze più gravi degli incidenti vengano subite da motociclisti, ciclisti e pedoni: negli incidenti mortali il 21% delle persone decedute è un motociclista, l'11% un pedone e il 4% un ciclista.

Peggioriamo o miglioriamo rispetto al passato? Sul medio termine la situazione è migliorata: rispetto al 2010 gli incidenti sono diminuiti del 22% e i morti del 17,8%. Ma rispetto al 2016 gli incidenti sono diminuiti solo dell'1%, mentre i morti sono aumentati del 7,4%. Questo ci autorizza a trarre la seguente conclusione: sul medio e lungo periodo, il merito maggiore della diminuzione degli incidenti va quasi tutto all'evoluzione tecnologica dei veicoli, in cui i sistemi di sicurezza hanno compiuto progressi enormi. Meriti quasi zero alle strade e a chi le gestisce, dove più che stendere l'asfalto drenante raramente si è fatto. Invece sul breve periodo, dove il fattore veicolo è ininfluente, conta ancora la pessima condotta dei conducenti: incompetenza e incoscienza sono al primo posto, date le velocità eccessive e la guida distratta (per la maggior parte dovuta ai micidiali telefonini).

 

Le strade più pericolose d'Italia


Ma arriviamo al dato delle strade più pericolose d'Italia. L'ACI ha compilato la graduatoria suddividendo le tratte per provincia e classificandole in base al numero d'incidenti per chilometro. Vediamo che tutte le maggiori città italiane sono rappresentate, anche questo è logico, poiché i grandi centri generano i maggiori volumi di traffico: le concentrazioni più grandi, quindi dove il rischio d'incidente è più elevato, sono ovviamente le cosiddette "autostrade urbane", quindi tangenziali e raccordi.

In questa infelice classifica vince Roma con il tratto urbano della A24 GRA-Portonaccio, burocraticamente definito "Penetrazione urbana" (nella foto di copertina). Al secondo posto troviamo Venezia col Raccordo di Marghera, cioè il brevissimo tratto Tangenziale di Mestre-SS11. Al terzo gradino di questo pessimo podio c'è Reggio Calabria con l'omonimo Raccordo. La provincia più rappresentata è comunque di gran lunga quella di Milano. Questa è la tabella:

Strade più pericolose d'Italia

 

Le strade più pericolose d'Italia per le due ruote


Per quanto riguarda moto, ciclomotori e biciclette, dobbiamo considerare solo le strade statali (perché in autostrada è vietata la circolazione di ciclomotori e bici). Qui vediamo che i tratti più pericolosi appartengono quasi tutti alle province di media dimensione. Il primato è a Genova, sulla strada più vecchia di tutte, cioè l'Aurelia. La graduatoria qui è compilata in base alla percentuale d'incidenti in cui sono coinvolte le due ruote.

Strade più pericolose d'Italia

 

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail