Cupra Ateca: primo contatto con il SUV spagnolo da 300 CV

Il nostro primo contatto sulle strade intorno a Barcellona con la Cupra Ateca, primogenita del neo marchio sportivo di Seat dopo l'indipendenza.

Da sempre sinonimo di sportività e prestazioni legate al mondo Seat, il neo Marchio a se stante Cupra ha iniziato il proprio percorso indipendente con l'Ateca, un SUV strettamente ancorato al presente che si rivolge a chi cerca prestazioni senza avere l'ossessione del lusso. Una scelta strategica quella della Casa spagnola, che va in terra di conquista di nuovi clienti offrendo ciò che vuole il grande pubblico, posizionando la Cupra Ateca in una nicchia che si pone a metà strada tra i modelli più generalisti e quelli premium. Il prezzo di partenza è di 44.000 euro, in linea, almeno inizialmente, al buon rapporto qualità prezzo a cui ci aveva abituato Seat. Tra appassionati e addetti ai lavori non mancava certo la curiosità, finalmente saziata dal nostro primo contatto sulle strade intorno a Barcellona.

Cupra Ateca: com'è fatta


Sarebbe troppo riduttivo definirla una versione vitaminizzata del SUV marchiato Seat. La rivisitazione in chiave più sportiva operata da tecnici e ingegneri del brand del tribale è profonda, tanto che la Cupra Ateca non passa certo inosservata. Le dimensioni sono incrementate di 2 cm (4.376 mm di lunghezza) mentre il passo è rimasto fermo a 2631 millimetri e l'altezza da terra ridotta di 10 millimetri.

Il look, estremamente votato alla sportività, è caratterizzato dalla calandra con maglie a nido d'ape dove campeggia al centro il logo Cupra, mentre grosse prese d'aria sotto i gruppi ottici hanno preso il posto dei fendinebbia. La fiancata presenta nuovi cerchi in lega da 19" con finitura color rame (in opzione a 1000 euro) che nascondono impianto frenante Brembo con pinza nera a sei pistoncini (in opzione a 2400 euro). Sul retro si fa decisamente notare lo spoiler sul tetto, altrettanto fa il doppio terminale di scarico cromato sotto il paraurti profilato nella zona inferiore. L'insieme è reso più appariscente dalle finiture in nero lucido presenti su mascherina, barre sul tetto, specchietti laterali, cornici dei vetri e minigonne.

Sobrio e spazioso l'abitacolo: davanti lo spazio abbonda, ma si sta comodi anche dietro specialmente se non c'è il terzo passeggero in posizione centrale, che nei lunghi viaggi potrebbe soffrire la presenza del tunnel centrale. Il bagagliaio offre 510 litri di capacità con i sedili posteriori in posizione d'uso. I pannelli delle porte sono in alcantara, come parte dei sedili con cuciture a contrasto che ritroviamo anche sul volante con al centro il logo Cupra color rame, presente anche sul pomello del cambio, sui tappetini e sul battitacco. Rimanendo in tema di sportività, non poteva mancare la pedaliera in alluminio d'ordinanza. Dietro al volante troviamo il Virtual Cockpit da 10.25" che pone al centro di tachimetro e contagiri le informazioni preferite dal guidatore, come la mappa del sistema di navigazione, stazioni radio o dati sullo stato della vettura.

Al centro della plancia, rivestita di morbido materiale a buccia d'arancia, trova posto il display touch da 8" del sistema di infotainment, che riporta anche accelerazione laterale e la pressione della turbina ed è dotato di sistema Full Link compatibile con Apple Car Play ed Android Auto. Buono nel complesso l'assemblaggio, anche se a mio giudizio il display centrale, con tasti a sfioramento ai lati, poteva essere integrato nella plancia in maniera più armoniosa.

L'equipaggiamento di serie include, oltre ai già citati Virtual Cockpit e display touch, il sistema di accesso senza chiave Kessy, Connectivity box, Top View Camera con Park Assist, Front Assist con sistema di rilevamento pedoni, Lane Assist, freno di stazionamento elettrico, climatizzatore, la regolazione adattiva dell'assetto (Dcc) ed i cerchi in lega da 19 pollici. In opzione sono disponibili i freni Brembo, cerchi in lega forgiati, impianto audio Beats e tetto panoramico. L'equipaggiamento si può integrare anche con l'Advanced Comfort&Driving Pack Plus, che include Traffic Jam Assist, Emergency Assist, Adaptive Cruise Control, Traffic Sign Recognition e Blind Spot Detection, oltre a pacchetti più specifici come il Black Interior Pack ed il Winter Pack.

Cupra Ateca: motore e meccanica


La Cupra Ateca è stata concepita per adattarsi facilmente a diversi tipi di utilizzo, grazie al sistema di regolazione dell'assetto che prevede sei modalità di guida: Comfort, Sport, Individual, Snow, Offroad e Cupra, quello che esalta di più le prestazioni. E' infatti dotata di sospensioni adattive Dynamic Chassis Control, con assi di tipo MacPherson all’anteriore e Multilink al posteriore. Sotto il cofano trova posto il motore TSI benzina 2.0 turbocompresso, che eroga 300 CV fra i 5.300 e i 6.500 giri.

La coppia di 400 Nm disponibile fra i 2.000 e i 5.200 giri spinge la Cupra Ateca fino a una velocità massima di 247 km/h, mentre l’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in 5,2 secondi sfruttando il sistema Launch Control.

Il motore lavora in coppia con il cambio automatico DSG a sette rapporti di nuova concezione, appositamente rivisto per garantire innesti più rapidi. Un apporto decisivo alla buona guidabilità lo da il sistema di trazione integrale 4Drive, che analizza in tempo reale condizioni della strada, velocità della vettura, velocità di ciascuna ruota, posizione del volante e stile o modalità di guida, per fornire in qualsiasi momento la potenza necessaria a ciascuna delle ruote.

Cupra Ateca: come va


Non potevo certo esimermi dal provare l'Ateca in modalità di guida Cupra, non presente sulle Seat, che tiene il motore 2.0 TSI sempre al di sopra dei 2.000 giri, ritarda al massimo le cambiate ed irrigidisce le sospensioni. Sono bastate poche curve del percorso appositamente chiuso al traffico per farmi capire di avere a che fare con un SUV diverso dal solito. E' vero che la posizione di guida è alta, ma l'assetto molto rigido permette alla Cupra Ateca di rispondere con prontezza nei cambi di direzione, con la consistenza dello sterzo che permette facilmente di pennellare le traiettorie.

Il rollio appare solo forzando molto, ma non è certo paragonabile a quello della maggior parte delle auto rialzate. Il SUV di Cupra trasmette infatti una bella sensazione di aderenza e stabilità, che invoglia a a forzare la mano anche per la risposta sempre rapida di motore e cambio, con il sound emesso che rende tutto più coinvolgente. L’impostazione rigida paga pegno in città e sullo sconnesso, visto che buche ed imperfezioni dell'asfalto si sentono anche viaggiando nelle modalità di guida più confortevoli. Il consumo medio dichiarato è di 7,4 l/100 Km, quello rilevato dal computer di bordo indicava 8l/100 Km, ma non abbiamo certo guidato in modo da limitare i consumi.

Primo Contatto
7.5

Cupra Ateca: in sintesi


Buona la prima: la Cupra Ateca regala buone prestazioni ed offre un equipaggiamento di serie molto ricco considerati i 44.000 del prezzo di partenza. Certo, se si vuole di più il prezzo sale, anche considerevolmente. L'auto è già ordinabile ed arriverà nei concessionari entro fine anno.

Piace:


  • Dinamismo: motore, assetto, cambio e sterzo sono ben calibrati e rendono l'auto divertente da guidare.

  • Dotazioni: di serie sono molto ricche e di alto livello, come la regolazione adattiva dell'assetto.

  • Spazio: l'abitacolo è molto comodo per quattro persone ed anche in cinque non si sta stretti.


Non piace:

  • Rigidità: sicuramente un vantaggio andando veloci, ma in città è meglio evitare le buche.

  • Ergonomia di alcuni comandi all'interno dell'abitacolo.

  • Visibilità posteriore: impone di affidarsi alla retrocamera.


Cupra Ateca: scheda tecnica


Dimensioni:

Lunghezza: 438 cm
Larghezza: 184 cm
Altezza: 161 cm
Passo: 263 cm
Peso in ordine di marcia: 1632 Kg
Capacità bagagliaio: 510/1604 litri
Pneumatici: 245/30 R19
Motore:
Carburante: benzina
Cilindrata: 1984 cc
N. Cilindri: 4 in linea
Potenza massima: 300 CV 221 KW tra 5300-6500 giri
Coppia max: 400 Nm tra 2000-5200 giri
Cambio: automatico doppia frizione a sette rapporti
Trazione: integrale
Prestazioni:
Velocità massima: 247 Km/h
Accelerazione 0-100 km/h: 5,2 secondi
Consumo medio: 7,4 l/100 Km

Prezzo: a partire da 44.000 euro

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 15 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail