Sema Las Vegas 2018: lo spettacolo del tuning [Video]

Auto elaborate e trasformate, il regno dell'esagerazione. Auto sportive, mostri da drifting o dragsters, tutta la follia a stelle e strisce

Il SEMA di Las Vegas 2018 offre come sempre la consueta parata di veicoli stranissimi, perché è il regno del tuning, delle auto elaborate, o auto truccate come si diceva una volta. Ma in realtà la parola elaborate non rende bene l'idea; infatti spesso si tratta di trasformazioni profonde.

 

Auto elaborate, le novità del SEMA di Las Vegas 2018


Un altro dettaglio non di poco conto è la partecipazione sempre più ampia delle case automobilistiche in forma ufficiale; quindi non è solo il regno di appassionati o specialisti. Il valore a livello di marketing acquisisce un'importanza fondamentale; anche per studiare le reazioni del pubblico di fronte a idee che in futuro potrebbero far parte della normale produzione in serie.

Ad esempio la Chevrolet Camaro eCOPO. E' un concept con un motore elettrico da 700 cavalli pensato per le drag races. Più interessante per gli appassionati è invece la Camaro COPO 2019, cioè la serie speciale celebrativa per i 50 anni del famoso modello. Qui torniamo al classico, un doveroso V8 in tre versioni: 7.0 aspirato derivato dalla vettura da corsa, poi i sovralimentati con supercarger 4.9 e 5.7.

Sema Las Vegas 2018

Già che siamo in tema di cattivissime sportive americane, fa certamente la sua figura una Dodge Challenger SRT Demon strapazzata dalla Speedkore e pompata sino a 1.216 cavalli.  Oppure un concept della Mopar, una Challenger del 1968 a cui è stato applicato un motore da 1.000 cavalli, nominato "Hellephant".

Assolutamente da non perdere il bagagliaio trasformato in cantina per la Lexus LS; questa è una modifica esterna, a cura della Artisan. Si tratta di un vano raffreddato, tutto rivestito in legno, in cui trovano posto bottiglie e bicchieri. Non male nemmeno la Acura (marchio premium americano della Honda) RDX elaborata a 345 cavalli. Oppure due interpretazioni del tuner ABT sulle Audi: un vistoso kit aerodinamico per il SUV SQ5, insieme alla potenza portata da 354 a 425 cavalli; poi una RS5 cattivissima (più del normale), piena di fibra di carbonio e il trascurabile dettaglio del motore da 510 cavalli invece dei 450 standard.

La Toyota Corolla 2019 è una delle protagoniste. Al SEMA è esposto un esemplare con un kit aerodinamico da far paura. Un altro è stato modificato per partecipare alla Formula Drift. La trazione è stata spostata dalla anteriore standard a posteriore, il motore è stato sostituito con un 2.7 turbo da 861 cavalli. E della Toyota Tundra, un'auto ad idrogeno con carrozzeria pick-up e un robot sul cassone che sforna pizze surgelate, che vogliamo dire?

Sema Las Vegas 2018

  • shares
  • +1
  • Mail