Citroen C4: quattro declinazioni per la prossima generazione

Oltre alla variante hatchback, la gamma della Citroen C4 comprenderà le altre varianti berlina e SUV, più la versione elettrica.


Nel 2020 debutterà la terza generazione della compatta Citroen C4, la cui gamma sarà composta da quattro declinazioni. Nello specifico sono previste le varianti hatchback con la carrozzeria a cinque porte, berlina con il corpo vettura a quattro porte e SUV, più la versione a propulsione elettrica.

Nonostante l'appartenenza al Segmento C, la nuova Citroen C4 non condividerà la piattaforma modulare EMP2 con la nuova Peugeot 308, ma l'altra piattaforma modulare CMP con la DS 3 Crossback e la nuova Peugeot 208. Tuttavia, il passo da 265 cm garantirà maggiore spazio nell'abitacolo, soprattutto per quanto concerne l'abitabilità posteriore.

Dopo la variante hatchback prevista nel 2020, l'anno seguente sarà introdotta la declinazione berlina a quattro porte della nuova Citroen C4, in sostituzione dell'attuale C-Elysée. Nel 2023, invece, sarà la volta della SUV compatta da 430 cm di lunghezza che riporterà in auge la denominazione C4 Aircross e sostituirà l'attuale C4 Cactus.

A livello di motorizzazioni, la gamma della nuova generazione della Citroen C4 comprenderà il motore a benzina 1.2 PureTech a tre cilindri nelle declinazioni da 82 CV, 100 CV, 130 CV e 155 CV di potenza, affiancato dal propulsore diesel 1.5 BlueHDi da 100 CV di potenza. La principale novità debutterà nel 2021, vale a dire la versione a propulsione elettrica da 136 CV di potenza che, grazie al pacco batterie da 60 kWh, avrà l'autonomia massima di 350 km. Infine, la produzione sarà affidata all'impianto spagnolo di Madrid.

  • shares
  • +1
  • Mail