Porsche 911 Speedster: protagonista al Salone di Parigi 2018 [Video]

Motore aspirato da 500 cv capace di "tirare" i 9.000 giri, telaio della GT3, largo uso di carbonio e tanti richiami "heritage". La Porsche 911 Speedster è quasi pronta al debutto, previsto nel 2019.

La Porsche 911 Speedster si prepara ad arrivare su strada, in una serie limitata che celebra i 70 anni dalla nascita del Marchio. Il concept - il secondo presentato quest'anno - è uno dei protagonisti dello stand Porsche al salone di Parigi ed è vicinissimo alla versione definitiva, che debutterà ufficialmente durante il primo semestre del 2019. La tiratura sarà limitata a soli 1.948 esemplari, un omaggio all'anno in cui venne immatricolata la prima Porsche 356. Esattamente l'8 giugno del 10948.

La Porsche 911 Speedster è stata sviluppata da Porsche Motorsport sulla base della serie 911. Il telaio è quello della 991 GT3 da competizione, mentre la carrozzeria deriva dalla Carrera 4 Cabrio. I parafanghi sono realizzati in fibra di carbonio e compositi, così come il cofano anteriore e quello posteriore.  Sotto il cofano pulsa un motore aspirato da 500 cavalli, capace di tirare fino a 9.000 per la gioia degli appassionati. Il reparto di sviluppo GT ha fornito il sistema di scarico con i suoi terminali di scarico in titanio e la trasmissione, compreso il cambio manuale a sei marce.

La 911 Speedster è un'auto piena di citazioni e di "heritage", con soluzioni che richiamano le Porsche classiche. Come la verniciatura Guards Red, ispirata alla 911 Speedster generazione G-Model del 1988. E' il primo modello del Marchio ad offrire il nuovo Heritage Design Packages, una linea di accessori Porsche Exclusive che permettono un elevatissimo livello di personalizzazione della vettura.

I cerchi in lega da 21" con raggi incrociati e dado centrale sono ispirati a quelli di auto da corsa come la RSR e la GT3 R. I due specchietti retrovisori e il tappo del carburante - posizionato centralmente sul cofano anteriore - sono color nero lucido in contrasto con il colore della vettura.  Nell'abitacolo domina la pelle nera parzialmente traforata e rifinita con particolari color rosso.

Il concept della 911 Speedster portato a Parigi - così come quello presentato in precedenza - ha superfici vetrate più piccole rispetto a quelle della 911, con la cornice superiore del parabrezza abbassata e finestrini laterali ridotti. Il cofano posteriore a "doppia bolla" è in fibra di carbonio, mentre la capote convertibile è sostituito da una copertura in tela fissata con bottoni Tenax.

Appuntamento al prossimo anno per la version definitiva, che si preannuncia una vera "chicca" da appassionati in virtù della serie limitata e dell'appeal che una 2 posti secca da puristi esercita sugli appassionati.

  • shares
  • +1
  • Mail