Škoda al salone di Parigi: tutte le novità [Video]

Tra i protagonisti del salone di parigi c'è Skoda. Il Brand ceco ha presentato in anteprima il prototipo Vision RS, la Kodiaq RS record al Nürburgring e l'Octavia G-TEC.

Škoda ha presentato al "Mondiale dell'Automobile" in corso a Parigi le novità che arriveranno in gamma a brevissimo. A partire dalla Vision RS, il prototipo che anticipa un modello che vedremo in futuro in gamma, alla Kodiaq RS, il primo SUV della gamma sportiva Škoda. Novità importante in tema di carburanti alternativi è la l'Octavia G-Tec a metano, appena presentata come le varianti Scout e Sportline di Karoq.

Vediamole in dettaglio. Con il prototipo Škoda Vision RS, il Brand della Freccia Alata ha proposto un’anticipazione del design e del carattere dei modelli sportivi RS che vedremo in futuro. E non è tutto: Škoda Vision RS rappresenta anche un’anticipazione di un futuro modello Škoda nel popolare segmento delle compatte.

La Vision RS combina due concetti fondamentali per il Brand: la sportività - da sempre presente nella storia di Škoda - e la sostenibilità. Un connubbio che si rivela nei materia utilizzati per gli interni, dal design dinamico ma totalmente "vegan". La grande novità è - però - sotto il cofano, che ospita un sistema ibrido plug-in con un motore benzina da 1,5 litri da 150 cavalli combinato con uno elettrico da 95 cv, capace di garantire 75 chilometri di autonomia in modalità completamente elettrica.

Škoda Kodiaq RS è il primo SUV del Brand boemo ad appuntarsi sulla carrozeria la sigla RS. Monta un motore da 240 CV (176 kW) ed è quindi il propulsore Diesel di serie più potente del Marchio. Il "sound" del motore è gestito dal sistema Dynamic Sound Boost, che fa il suo debutto in Škoda e che rappresenta un connubio perfetto tra le prestazioni del Kodiaq RS e l'emozione che sa regalare. Il nuovo arrivato della gamma RS ha già lasciato il segno: detiene il record sul giro per i SUV a sette posti sull’anello nord del Nürburgring con un tempo di 9:29,84 minuti.

Novità da Škoda anche per i carburanti alternativi e "green". A Parigi è stata presentata l'Octavia G-Tec, motorizzata con un quattro cilindri 1.5 TSI 130 CV più potente di 20 CV rispetto al precedente 1.4 G-TEC. E' disponibile esclusivamente in versione Wagon e monta tre serbatoi che contengono complessivamente 17,7 chilogrammi di gas metano. Il serbatoio della benzina, invece, ha una capienza di 11,8 litri assicura la mobilità quando si esaurisce la carica di gas naturale.

Škoda è uno dei marchi più attivi in questa edizione 2018 del salone di Parigi, ed ha voluto presentare in questa occasione le nuove gamme Scout e Sportline di Karoq, Škoda Karoq Scout è la versione del SUV compatto votata al tempo libero, è dotata di trazione integrale 4x4, di protezione specifiche per la scocca e del sottoscocca interamente carenato per evitare "colpi bassi" sui terreni accidentati. E' disponibile con 3 motorizzazioni: il 1.5 TSI 150 CV, il 2.0 TDI 150 CV e il 2.0 TDI 190 CV, monta i cerchi in lega da 18" di serie.

Škoda Karoq Sportline è l'allestimento dinamico per chi punta a prestazioni e stile sportivi. E' caratterizzato da un design sportivo e da sedili sportivi con cuciture color argento, volante sportivo multifunzione rivestito in pelle e pedaliera con elementi in acciaio inox. Karoq Sportline è disponibile a due o quattro ruote motrici, viene proposto con motorizzazioni benzina TSI o Turbodiesel TDI con potenze fino a 190 CV.

Le novità presentate al "Mondial dell'auto" di Parigi sono solo le prime di una lunga serie che ridefiniranno la strategia di Škoda. Come ha spiegato Bernhard Maier - CEO del Marchio - siamo in un periodo di cambiamenti epocali per il mondo dell'automobile. In futuro conterà essere capaci di realizzare prodotti globali e Škoda ha l'ambizione di voler essere un player globale, sempre all'interno del gruppo Volkswagen.

20 nuovi modelli - di cui 9 elettrici - e 2 miliardi di euro di investimenti da qui al 2025, la cifra più alta della storia del Marchio. Queste le armi e le risorse messe in campo da Škoda per affrontare le nuove sfide della mobilità.

  • shares
  • +1
  • Mail