Auto elettriche Aston Martin: come sarà la Rapid E

Annunciata nel 2015, la Rapid E sarà la prima Aston Martin Elettrica. Oggi la casa inglese ha ufficializzato le caratteristiche tecniche.

Buone notizie per gli amanti delle auto elettriche sportive e di lusso: il brand britannico Aston Martin ha svelato i dettagli tecnici della sua prima macchina elettrica ad alte prestazioni, la Rapid E che sostanzialmente sarà la versione elettrica della Rapid S e arriverà sul mercato a fine 2019.

Annunciata la prima volta come concept nel lontano 2015, poi ufficializzata come modello nel 2016, per lunghi mesi dell'auto elettrica Rapid E si è saputo poco o nulla. Adesso, invece, ci sono le caratteristiche ufficiali.

Dotata di due motori elettrici, entrambi posteriori, con una potenza massima di 610 cavalli e 950 Nm di coppia l'Aston Martina elettrica avrà una velocità massima di 250 km orari. Farà da 0 a 96 km orari in 4 secondi netti e avrà una autonomia massima dichiarata di 320 chilometri con il nuovo ciclo WLTP.

La batteria è uno dei componenti su cui Aston Martin punta maggiormente per garantire prestazioni costanti. Si tratta di un accumulatore da 65 kWh e 800 Volt, formato da 5.600 celle a ioni di litio nel formato 18650.

La batteria di questo autoveicolo elettrico, derivato da uno tradizionale a benzina, verrà montata nello spazio normalmente occupato dal motore 6 litri V12, dal cambio e dal serbatoio nella Rapid S con propulsore classico a combustione interna.

Con un caricatore ultra fast da 800V e 100 kW la batteria della Aston Martin Rapid E potrà essere ricaricata completamente in meno di un'ora. Con una colonnina di ricarica da 40 kW si potrà estendere di quasi 300 chilometri l'autonomia in un'ora.

Sviluppata da Aston Martin in collaborazione con Williams Advanced Engineering (WAE), la Rapid E sarà anche molto ottimizzata dal punto di vista aerodinamico al fine di ridurre i consumi di batteria alle alte velocità. Per ridurre l'attrito di rotolamento queste automobili elettriche verranno vendute con pneumatici Pirelli P-Zero come primo equipaggiamento.

L'Aston Martin Rapid E è da considerarsi un primo esperimento elettrico da parte della casa britannica, verrà venduta come edizione speciale in 155 esemplari a partire dal quarto trimestre 2019, a un prezzo non ancora definito, e verrà costruita nel nuovo stabilimento di St. Athan, in Galles.

Nei piani dell'azienda questa fabbrica sarà la "Casa dell'elettrificazione" del marchio Aston Martin e produrrà anche la nuova gamma di veicoli elettrici del rinato brand Lagonda, che debutterà nel 2021.

Nella stessa fabbrica verranno assemblate anche le batterie delle future auto elettriche Aston Martin e Lagonda e nascerà il primo SUV elettrico del gruppo.

  • shares
  • +1
  • Mail