Toyota Corolla Touring Sports 2019: debutto a Parigi

La Toyota Corolla manda in soffitta la Auris e debutterà al prossimo Salone di Parigi 2018 anche con carrozzeria wagon.

Come abbiamo già annunciato qualche tempo fa il nome Toyota Corolla è destinato a tornare sulle strade europee. Auris in soffitta quindi con il prossimo Salone dell’Auto di Parigi 2018, in programma il mese prossimo, a dare i natali al nuovo modello. Alla versione hatchback si affiancherà quindi anche questa variante con carrozzeria familiare, battezzata Toyota Corolla Touring Sports 2019. Una wagon che rappresenta tra i segmenti preferiti qui in Europa e - non a caso - questa Corolla Touring Sports nasce quasi come un progetto a parte, sviluppato sul nuovo pianale TNGA (acronimo di Toyota New Global Architecture) proprio nel “vecchio continente”, nel centro stile belga di Zavantem.

Stilisticamente abbiamo a che fare con un modello di dimensioni maggiori rispetto all’ultima interpretazione di Auris wagon. Questa Corolla in salsa familiare è infatti più lunga di 6 cm per toccare così così i 465 cm di lunghezza. A misura di viaggio e comfort c’è poi il passo di 2,7 metri, buono soprattutto per far sopravvivere nel migliore dei modi le gambe dei passeggeri seduti sul divano posteriore. Generosa è anche la capacità di carico che, senza toccare gli schienali della fila posteriore, sfiora i 600 litri.

Il look di questa familiare risulta decisamente sportivo, dominato dagli ampli passaruota che aprono il campo a gomme dalle dimensioni abbondanti. Salendo a bordo si fa invece notare la plancia dall’anima hi-tech, dominata da un grande schermo centrale a sovrastare la leva del cambio automatico CVT. A muoverla ci pensano tre motori: un turbo da 1,2 litri a benzina da 116 CV e ben due ibridi - rappresentati da un 1.8 e un 2.0 rispettivamente da 122 e 180 CV di potenza.

Buono è anche il capitolo della dotazione, ovviamente dal sapore tecnologico. Via libera quindi al nuovo sistema di infotainment “Toyota Touch Media”, ma anche all’head up display e all’impianto stereo firmato JBL.

  • shares
  • Mail