BMW Serie 3: foto spia della versione elettrica

Catturato un prototipo senza motore a combustione. I terminali di scarico sono finti. Possibile l'arrivo della berlina bavarese a zero emissioni nel 2020

Prima o poi arriverà, di questo possiamo essere certi. La BMW Serie 3 elettrica è stata avvistata in una fase di test, come mostrano queste foto spia. Tuttavia la presenza di due terminali di scarico potrebbe creare qualche perplessità. Ma sono finti, installati per sviare gli osservatori. Da cosa si deduce che questo muletto sia invece un veicolo elettrico? Intanto su fiancate e bagagliaio sono applicati degli adesivi ben visibili con la scritta "Electric Test Vehicle", veicolo elettrico di prova.

Ma chi ci garantisce che invece il depistaggio non sia proprio quell'adesivo? Perché osservando con attenzione la sezione anteriore, si nota che le feritoie della griglia centrale sono chiuse. Infatti i motori elettrici vengono raffreddati in modo totalmente diverso da quelli a combustione e non necessitano di aperture in quella posizione. Dalle foto non è possibile notare altri dettagli significativi, data la camuffatura pesante.

Il modello generale della nuova BMW Serie 3 dovrebbe essere presentato al salone di Parigi 2018. Si presume che la versione elettrica possa arrivare sul mercato circa un anno dopo. La strategia della casa bavarese è chiara, i modelli elettrici aumenteranno in modo significativo nei prossimi anni. Ma nulla si sa sulle caratteristiche tecniche.

Verrà evoluto il motore della i3? Oppure si tratterà di un propulsore totalmente nuovo? Quanta autonomia garantiranno le batterie? Data la natura di auto da lunghe percorrenze extraurbane, è lecito supporre che non si possa fornire meno di 450 Km con una ricarica, possibilmente di più. Staremo a vedere.

  • shares
  • Mail