Cupra: il piano per il nuovo brand sportivo di Seat

Dopo la SUV compatta Ateca, debutteranno l'utilitaria Ibiza, la SUV piccola Arona e la compatta Leon.

cupra_ateca.jpg


Lo scorso marzo, all'ultima edizione del Salone di Ginevra, è stata presentata la Cupra Ateca, modello 'alter ego' in chiave sportiva dell'omonima SUV compatta di Seat. Equipaggiata con il motore a benzina 2.0 TSI da 300 CV di potenza, abbinato alla trazione integrale 4Drive e al cambio sequenziale a doppia frizione DSG a sette rapporti, questa vettura porterà il nuovo brand Cupra sul mercato europeo.

Tuttavia, la gamma non sarà limitata solo alla Cupra Ateca, dato che sono allo studio altri sei modelli, per poter rappresentare il 10% delle vendite di Seat. Inoltre, i modelli di Cupra non saranno proposti solo con le motorizzazioni a benzina, perché non mancheranno le versioni a propulsione ibrida Plug-In o con l'alimentazione a metano.

L'anno prossimo debutterà la Cupra Ibiza, versione di serie dell'omonima concept car - esposta anch'essa alla kermesse svizzera - e mossa dal propulsore a benzina 2.0 TSI da 220 CV di potenza. Nel 2020, invece, sarà introdotta la Cupra Arona, sportiva declinazione della piccola SUV di Seat con l'unità a benzina 2.0 TSI da 200 CV di potenza e riconoscibile per la specifica estetica che comprenderà il terminale di scarico a quattro uscite, nonché per l'assetto ribassato.

La futura gamma del brand Cupra comprenderà anche la nuova generazione della Leon, nelle confermate varianti con la carrozzeria hatchback a cinque porte o station wagon ST. La coupé Seat Leon SC a tre porte non sarà riproposta, ma non è escluso che possa continuare a 'vivere' come Cupra Leon SC. Infine, il brand Cupra dovrebbe introdurre anche la specifica coupé da contrapporre alla rediviva Alpine A110.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 17 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail