Blocchi del traffico Lombardia: la Regione inasprisce i divieti

Regione Lombardia ha esteso le categorie di veicoli che non potranno circolare in 570 comuni. Limitazioni sempre più pesanti contro le auto diesel

Blocchi del traffico Lombardia

Non bastava il Comune di Milano con la sua Area B. Ad impedire alla gente di circolare, colpendo soprattutto chi non ha le risorse per acquistare un'auto nuova, ci si è messa anche la Regione Lombardia. Perché da ottobre a marzo tornerà in vigore l'infausto, nonché inutile, Piano regionale degli interventi per la qualità dell'aria (Pria) varato lo scorso anno, aggiornato e reso ancora più pesante dalla delibera della giunta di Attilio Fontana del 2 agosto.

Non è meno punitivo di quello del Comune di Milano, perché colpirà in totale 570 comuni della Lombardia. Con un'aggravante micidiale: se nella metropoli comunque esiste una rete di trasporto pubblico abbastanza capillare, pur con tutti i suoi difetti, nei comuni esterni i mezzi pubblici locali sono assolutamente ridicoli, quando non del tutto inesistenti.

Perché chi vive nei grattacieli alla moda forse dimentica che i poveri mortali dell'hinterland non si spostano solo dal loro comune verso Milano, ma anche e soprattutto nei dintorni di casa propria per le attività quotidiane della vita: recarsi al lavoro, fare la spesa, andare dal medico, recarsi in ospedale, e tante altre cosette leggere. Di fatto, si toglie alle persone la libertà di muoversi liberamente. In breve, questi sono i nuovi divieti regionali:

- dal 1° ottobre 2018 al 31 marzo 2019 (e per gli anni successivi negli stessi sei mesi), dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30, non potranno circolare le auto diesel di classe ambientale fino ad Euro 3 inclusa;

- dal 1° aprile 2019, per tutto l'anno, lunedì-venerdì 7.30-19.30, divieto per i veicoli Euro 0 a benzina e fino ad Euro 2 diesel;

- dal 1° ottobre 2020, semestre ottobre-marzo, dal lunedì al venerdì, divieto di circolazione per le auto diesel fino ad Euro 4 comprese, in tutti i comuni di fascia 1 e in quelli di fascia 2 con popolazione superiore a 30.000 abitanti;

- dal 1° ottobre 2020, per tutto l'anno, lunedì-venerdì 7.30-19.30, divieto di circolazione per tutti i veicoli a benzina fino ad Euro 1.

Non dimentichiamo che, in caso di superamento ripetuto per diversi giorni dei livelli di polveri sottili nell'aria, scattano i blocchi temporanei anche per il sabato e la domenica. Non dimentichiamo nemmeno che le multe sono molto pesanti, da 75 a 450 euro a seconda della gravità. Qui sotto alleghiamo l'elenco dei comuni della Lombardia inclusi nelle due fasce.

Divieti circolazione Regione Lombardia - Comuni Fascia 1 by Blogo Motori on Scribd



Divieti circolazione Regione Lombardia - Comuni Fascia 2 by Blogo Motori on Scribd


  • shares
  • Mail