Guida autonoma: Pechino dice sì ai test Daimler Mercedes

Le autorità cinesi hanno dato l'ok ufficiale ai test su strada aperta al traffico per le auto a guida autonoma del costruttore tedesco.


daimler-mercedes-guida-autonoma-pechino.jpg


E' ufficiale: il primo costruttore internazionale ad ottenere la licenza di testare auto altamente automatizzate (guida autonoma di livello 4) nella città di Pechino è Daimler. L'azienda ha comunicato ufficialmente di aver ottenuto l'importante permesso e di poter adesso portare sulle strade della capitale cinese i suoi veicoli.

In precedenza i costruttori stranieri avevano l'ok per i test solo su strade chiuse al traffico e su circuiti cittadini speciali, adesso le auto a guida autonoma di Mercedes potranno girare su strade con traffico elevato. A lungo Pechino aveva ristretto agli stranieri questa possibilità, affermando che le tecnologie di self drive potevano minacciare la sicurezza nazionale (a causa dei numerosi sensori a bordo delle auto, che potrebbero raccogliere informazioni strategiche per un Paese straniero).


E, infatti, le sole auto Mercedes a guida autonoma che potranno circolare per Pechino saranno quelle equipaggiate con il sistema Apollo della cinese Baidu, che già avevano svolto i test nella "National Pilot Zone for Intelligent Mobility", una fetta ristretta di Pechino e della Provincia di Hebei.
daimler-mercedes-guida-autonoma-pechino-2.jpg
Oltre che con Baidu, in Cina Daimler sta collaborando (dal 2012) con l'università di Tsinghua in un progetto congiunto sulle tecnologie per la sicurezza stradale, in particolare sui sistemi automatici di rilevamento di pedoni, cicli e motocicli. Sempre con l'università Daimler sta creando modelli digitali delle proporzioni medie del corpo degli abitanti dei paesi est asiatici. Tali modelli servono per adattare i crash test alle caratteristiche fisiche medie della popolazione locale.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO