Kia Stonic 1.6 CRDI 110 CV: la prova del SUV coreano

E' il SUV di piccole dimensioni di casa Kia, la baby tiger del brand coreano, Kia Stonic...


E' il SUV di piccole dimensioni di casa Kia. E' la baby tiger del brand coreano, parliamo della Stonic. Un'auto coreana dall'anima europea in quanto è stata interamente disegnata al Kia Design Studio di Francoforte in collaborazione con i colleghi di Namyang. Un modello che di fatto sancisce l'entrata del marchio coreano nell'affollato segmento dei B-SUV, sempre in grande ascesa.

Abbiamo provato la Stonic 1.6 CRDi 110 CV con cambio manuale e allestimento Energy, il top di gamma. Il prezzo? Occorrono 22.750 euro. Molto buono il rapporto qualità prezzo se si pensa che la dotazione di serie comprende: cerchi di lega da 17”, clima automatico, navigatore satellitare con monitor touch da 7”, compatibilità Apple CarPlay e Android Auto, radio Dab con comandi al volante, pedaliera d’alluminio, volante sportivo, sedili rivestiti di pelle/tessuto, assistenza alla frenata d’emergenza con rilevamento pedoni, avviso superamento corsia, rilevamento della stanchezza del guidatore, avviamento keyless, specchi retrovisori ripiegabili e riscaldabili, infine, vetri posteriori oscurati.

Kia Stonic 1.6 CRDI 110 CV: come è fatta



Le forme della nuova Stonic si ispirano ai SUV Kia di taglia più grande, ma con connotazioni decisamente più originali. Infatti, la Kia Stonic è simile nelle dimensioni alla Rio dalla quale deriva, sembra un mix tra una crossover e una Sport Utility, infatti si distingue per le altre auto della sua categoria per un'indole quasi da off-road, non importa se più bassa rispetto alle sue concorrenti.

La Stonic è lunga 414 cm, larga 176 cm e alta 149 cm. Nonostante la posizione di guida alta, le forme risultano molto allargate alla base, mentre il baricentro basso le dona un aspetto più sportivo. Il tutto enfatizzato anche dalla presa d'aria inferiore, dal fascione nero laterale e dalle line orizzontali del portellone posteriore. Anche l'ormai caratteristico "tiger nose" Kia è più rastremato e filante rispetto a quanto visto sull'ultimo Sportage. Disponibili ben 20 differenti combinazioni possibili di colori, con altri 5 colori in contrasto per il tetto.

Gli interni si distinguono per la qualità dei materiali e la cura dei dettagli, come le fasce metalliche della consolle centrale, colorate nella stessa tonalità delle cuciture del volante sportivo. Il quadro strumenti è classico, di facile e immediata lettura con un display informativo posizionato nel centro. Il sistema di infotainment su questa versione è il Kia Navigation System con radio DAB e schermo touchscreen da sette pollici sistemi con integrazione Apple CarPlay e Android Auto. Buona l'abitabilità a bordo, la capacità del bagagliaio è di 332 litri che salgono a ben 1.155 litri con gli schienali abbattuti.

Il motore della Stonic avuta in prova è il 1.6 turbo diesel CRDi da 110 CV e 260 Nm di coppia. Quattro cilindri, trazione rigorosamente anteriore e cambio manuale a sei marce. Si tratta di un propulsore molto elastico e grintoso, la spinta è corposa già sotto i 1.500 giri con uno “0-100” in 11,3 secondi e una velocità massima di 175 km/h. Consumi medi dichiarati dalla casa di 4.2l/100 Km e una capacità del serbatoio di 45 litri.

Kia Stonic 1.6 CRDI 110 CV: le dotazioni tecnologiche



Il marchio coreano non ha di certo lesinato sui sistemi di sicurezza. La Kia Stonic è equipaggiata con il Torque Vectoring by Braking, il sistema frenante intelligente che permette di ridurre il sottosterzo quando si accelera in curva, con il Cornering Brake Control in grado di ottimizzare la frenata sulle quattro ruote quando si aziona il pedale del freno in curva e lo Straight Line Stability che migliora l'arresto della vettura in caso di frenata brusca d'emergenza. A questi dobbiamo aggiungere l'AEB, Autonomous Emergency Braking, ossia la frenata automatica in caso riconoscimento pedone, il FCA, Forward Collision Alert, il BSD, Blind Spot Detection, con l'RCTA, Rear Cross Traffic Alert, ed, infine, il DAW, Driver Attention Warning.

Kia Stonic 1.6 CRDI 110 CV: come va



Il 1.6 CRDi da 110 cavalli è brioso e scattante. Corte le prime marce, con la coppia che si fa sentire fin da subito, così come il rumore a bassi giri. Non male anche il cambio anche se una maggiore fluidità negli innesti non guasterebbe. Un 1.6 in fin dei conti onesto, presente quando richiesto, discreto nei percorsi cittadini e con ben 110 CV che bastano per assicurare una guida divertente. In più si sente la presenza dei sistemi di sicurezza che vegliano sulla guida e che aiutano effettivamente sia nella frenata sia nel cambio di direzione improvviso, con una tenuta di strada che solitamente è riservata alle vetture di classe superiore. Un'auto silenziosa e confortevole, dalla guida alta e dall'assetto abbastanza rigido. Buona la risposta dello sterzo, sempre pronto e progressivo, un'auto dalla guida facie e intuitiva, come intuitivo e molto semplice da usare il suo sistema di infotainment.

Kia Stonic 1.6 CRDI 110 CV


Piace:

- Molta personalità sia a livello estetico sia nelle prestazioni

- Ricca dotazione di sistemi di ausilio alla guida

Non Piace:
- Soglia di carico alta che non facilità che lo stivaggio di bagagli pesanti
- La visibilità posteriore non è il massimo. C'è bisogno della retrocamera.

Voto finale
7.5

Kia Stonic 1.6 CRDI 110 CV: scheda tecnica



Cilindrata: 1582 cm3
Alimentazione: gasolio
Omologazione: euro 6
CO2: 109 g/km
Potenza: 110.12 CV / 81.00 kW
Coppia: 260 Nm
Trazione: Anteriore
Velocità max: 175 km/h
Peso: 1180 kg
Velocità max: 175 km/h
Accelerazione 0-100 km/h: 11.3 secondi
Consumo medio: 4.2 l/100 km
Autonomia teorica: 1.071 km
Cambio: manuale
Numero rapporti: 6
Pneumatici: 205/55 R 17
Prezzo: a partire da 22.750 euro

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 20 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO