Guida autonoma: Jaguar Land Rover inizia i test in Gran Bretagna

Al via i test di guida autonoma per il progetto UK CITE, che prevede la creazione della prima infrastruttura stradale interamente connessa.

jaguar-land-rover.jpg

Appena un mese fa Jaguar Land Rover aveva annunciato CORTEX, il suo piano per portare i SUV a guida autonoma finalmente off-road, grazie alla tecnologia 5D: ora, invece, sappiamo che il gruppo automobilistico britannico ha dato inizio ‘alle danze’, ma testando le sue auto su strade 'ancora asfaltate'.

Jaguar Land Rover ha infatti preso parte alla sperimentazione di veicoli autonomi in Gran Bretagna, all’interno del progetto UK CITE (UK Connected Intelligence Transport Environment): questo è frutto della collaborazione, tra gli altri, dell’università di Coventry, Huawei, Siemens e Vodafone. L’iniziativa, appoggiata e finanziata dal fondo per la Mobilità Intelligente del Regno Unito insieme all’azienda Highways England, vale 7,1 milioni di sterline ed ha come fine ultimo quello di creare la prima infrastruttura stradale interamente connessa.

Le auto saranno quindi connesse con la strada, ma anche e soprattutto tra di loro: la flotta messa a disposizione da Jaguar Land Rover è costituita da F-Pace, Range Rover e Discovery Sport. I test serviranno a mettere a punto la sicurezza viaria, studiando una serie di soluzioni per prevenire gli incidenti; infatti, i dispositivi wireless che verranno sviluppati sono l’avviso elettronico di frenata di emergenza (EEBL), l’avviso di avvicinamento veicolo di emergenza (EVW), informazioni sulla segnaletica stradale (IVS), sui cantieri stradali (RWW) e sulle condizioni del traffico (TCW). In questo modo, sfruttando le tecnologie e combinandole tra di loro, sarà possibile, ad esempio, sapere che il veicolo posto più avanti sulla nostra stessa corsia sta frenando bruscamente: ciò permetterà di rallentare prima di arrivare in prossimità dell’auto, evitando un eventuale tamponamento.

Dicevamo quindi, non ancora off-road ma su 40 miglia di strade di scorrimento. Colin Lee, Jaguar Land Rover Connectivity Manager, ha commentato che “Per realizzare appieno i benefici della guida autonoma dobbiamo capire le infrastrutture richieste per supportare la stessaStiamo lavorando con diversi straordinari esperti dell’industria e dell’accademia e siamo impazienti di poter trasportare il progetto in questa prossima fase di test”.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO