Milano Rally Show 2018: torna lo spettacolo

Il 28 e 29 luglio il capoluogo lombardo si animerà con i motori ruggenti delle auto da rally moderne e storiche. Dai bolidi del WRC di oggi alle Lancia del passato. Tanto spettacolo per il pubblico in questa seconda edizione

Si scaldano i motori per il Milano Rally Show 2018. Si tratta della seconda edizione di questa gara particolare, appena presentata. Si terrà il 28 e 29 luglio in tre differenti località del capoluogo lombardo e periferia.

Questo rally, di cui Autoblog.it è media partner ufficiale insieme a Motorsportblog.it, si articola in otto prove speciali e un master show conclusivo. Due delle speciali saranno disputate in notturna.  I tre tracciati della manifestazione saranno allestiti intorno al velodromo Vigorelli, all'Expo e alla pista di Arese.

La partecipazione è ristretta al top del top, fra le auto moderne e anche le storiche. Per le vetture moderne parliamo dei modelli che partecipano al WRC e categorie R5 ed R4, oltre ad un trofeo autonomo per la classe R2, quella dove si formano i giovani talenti; sulle storiche ci saranno i mostri sacri Lancia Stratos, Lancia Delta e Lancia 037, oltre a diverse Ferrari e Porsche. Fra i partecipanti ci sarà anche il vicepresidente della Giunta regionale della Lombardia, Fabrizio Sala, il quale ripeterà l'esperienza dello scorso anno come navigatore del promotore del rally, Beniamino Lo Presti.

Durante la presentazione del Milano Rally Show 2018 tenuta il 16 giugno Fabrizio Sala ha commentato: "Siamo sulla griglia di partenza per la seconda edizione e si respira già un'aria di grande entusiasmo. Si tratta di un evento fondamentale per la promozione della regione e delle sue bellezze, una manifestazione che racchiude la passione e i valori dello sport, la valorizzazione delle nostre tradizioni e l'animazione del territorio. Un ringraziamento all'ideatore Beniamino Lo Presti e a tutti gli organizzatori, sarà uno spettacolo unico". Alla presentazione è intervenuto anche il due volte campione del mondo Miki Biasion che abbiamo intervistato.

Spettacolo unico, perché la formula è diversa da quella dei rally tradizionali. Intanto le location: un tracciato di 500 metri intorno al Vigorelli; uno di circa 2 Km nell'area Expo con l'Albero della vita come punto centrale, poi altri due chilometri nel circuito "La Pista", di Arese. Le vetture percorreranno nelle prove speciali circa 71 Km.

Il fattore spettacolo è preminente (si chiama "rally show", dopotutto). Quindi si comincerà con una parata il 28 luglio nelle vie alla moda di Milano; il rally vero e proprio comincerà in piazza Gae Aulenti; poi le varie speciali all'Expo (l'area che oggi si chiama Park Experience) e ad Arese. Gran finale accanto al Vigorelli, nell'area City Life, dove ci sarà l'inseguimento 1-contro-1. Saranno parecchie le opportunità d'intrattenimento per il pubblico, oltre alla gara stessa: dai test drive Ferrari ai  simulatori di Formula 1, dal Motocross Freestyle alle Harley Davidson; poi dragster, karting school e tanto altro ancora.

Inoltre verrà dato spazio anche alle nuove tecnologie. Infatti il rally ospiterà una tappa del campionato monomarca smart EQ fortwo e-cup.

  • shares
  • +1
  • Mail