Volkswagen Passat: nuove indiscrezioni sul restyling

In arrivo sul mercato l'anno prossimo, La Volkswagen Passat restyling sarà proposta anche nella versione 'mild hybrid'.

Volkswagen Passat GTE


L'attuale Volkswagen Passat - nota anche come modello B8 - sarà sottoposta al restyling di metà carriera che, molto probabilmente, sarà svelato al prossimo Salone di Ginevra in programma nel mese di marzo del 2019. Non sarà rinnovata solo la variante berlina, ma anche il modello Passat Variant con la carrozzeria station wagon.

Esteticamente, la Volkswagen Passat restyling sarà riconoscibile principalmente per i fari ridisegnati e i nuovi paraurti, in linea con lo stile della sportiva berlina coupé Arteon. Inoltre, aumenterà la digitalizzazione dell'abitacolo e sarà prevista l'evoluzione tecnologica per alcuni dispositivi di assistenza alla guida come Lane Assist e ACC.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, la rinnovata Volkswagen Passat sarà disponibile con il nuovo propulsore a benzina 1.5 TSI Evo nelle declinazioni da 130 CV e 150 CV di potenza, entrambe dotate del sistema ACT che prevede la disattivazione dei cilindri per ridurre sia le emissioni che i consumi. Inoltre, debutterà il motore diesel 2.0 TDI nella versione 'mild hybrid' da 136 CV a 204 CV di potenza con il piccolo propulsore elettrico da 12V, nonché la sportiva declinazione R con l'unità VR6 biturbo da circa 400 CV di potenza.

La gamma della Volkswagen Passat restyling dovrebbe comprendere le versioni a basso impatto ambientale, come la BlueMotion a metano con il motore 1.5 TGI, la GTE a propulsione ibrida Plug-In da 218 CV di potenza e 50 km di autonomia massima nella modalità elettrica, più l'altra declinazione 'mild hybrid' con il piccolo propulsore elettrico da 48V.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO