Apple e Volkswagen insieme per l'auto a guida autonoma

I colossi di Cupertino e Wolfsburg siglano la partnership per lo sviluppo assieme della guida autonoma.

Apple logo


Che lo sviluppo della guida autonoma, vera e propria “final destination” di quel che sarà il futuro del mondo dell’automobilismo, non abbia recentemente passato un roseo periodo è sotto gli occhi di tutti. L'incidente mortale che ha coinvolto una vettura della galassia Uber in Arizona nel marzo scorso, ha fatto sì che in molti Stati degli USA venissero rivisitati i piani di test con veicoli senza un guidatore a bordo. Ma i colossi del settore, elaborato un “lutto morale” di una manciata di settimane, non hanno di certo tirato i remi in barca, anzi. Gli ultimi che hanno messo nero su bianco un accordo per lo sviluppo della guida autonoma sono Apple e Volkswagen. 

A riportare per primo la notizia sono stati gli stessi americani del New York Times, che hanno anche confermato come il nuovo accordo tra la casa di Cupertino e quella di Wolfsburg, sia giunto a seguito dell’interruzione delle trattative tra la stessa Apple e altri due giganti del settore automotive come BMW e Mercedes. A chiudere la porta di un eventuale accordo tra l’azienda americana e le case di Monaco e Stoccarda - sarebbe stata la richiesta di Apple, evidentemente respinta, di avere totale controllo su dati e design. 

Ma in cosa consiste l’accordo tra Apple e Volkswagen? La partnership vede per ora il solo impiego di alcuni modelli T6 Transporter da destinare al trasporto degli impiegati di casa Apple. In pratica si tratta di shuttle destinati “a spostare” i dipendenti dell’azienda della mela morsicata, ovviamente senza autista al seguito. Una soluzione che viene incontro alle difficoltà di Apple incontrate nel settore dello sviluppo della guida autonoma e di un’automobile completamente elettrica. Basti pensare che il brand statunitense aveva assegnato un foltissimo team formato da circa mille persone proprio per questo capitolo; squadra che col passare del tempo è stata decimata di centinaia di unità.

Di fatto Apple non sta tenendo il passo della concorrenza e il competitor per eccellenza, Google, è già nella fase di prova su strada delle vetture senza guidatore, grazie al team dedicato firmato Waymo. L’accordo con Volkswagen ha quindi il ruolo di tirar su le sorti scientifiche, e non, dell’azienda lanciata da Steve Jobs - col tentativo di recuperare il terreno perduto negli ultimi anni.

 

  • shares
  • +1
  • Mail