Mazda CX-3: nuova motorizzazione diesel col restyling

Oltre all'estetica rinnovata, il restyling di metà carriera della CX-3 comprenderà anche il nuovo motore 1.8 SkyActiv-D da 116 CV.

mazda_cx-3_restyling.jpg


Dopo l'estate, la Mazda CX-3 restyling sarà commercializzata anche sul mercato italiano. La gamma comprenderà anche il nuovo motore diesel 1.8 SkyActiv-D da 116 CV di potenza e 270 Nm di coppia massima che, rispetto all'attuale propulsore a gasolio 1.5 SkyActiv-D da 105 CV, garantisce più prestazioni e meno emissioni.

Per la rinnovata Mazda CX-3 è prevista anche l'unità a benzina 2.0 SkyActiv-G che, grazie ai pistoni modificati nel disegno della testa e nel profilo, nonché agli iniettori ad alta pressione di nuova concezione, migliora sia l'erogazione della coppia che i consumi in termini di efficienza nel confronto con la motorizzazione di pari cilindrata ed alimentazione. Inoltre, entrambe le motorizzazioni sono conformi alla normativa Euro 6 D-Temp e hanno superato positivamente i test RDE sulle emissioni.

Esteticamente, la Mazda CX-3 restyling è riconoscibile per la calandra ridisegnata, i gruppi ottici posteriori a LED, i nuovi cerchi in lega da 18 pollici e la colorazione Soul Red Crystal per la carrozzeria. La piccola SUV nipponica è stata aggiornata anche nell'abitacolo, con il nuovo tunnel centrale che prevede il bracciolo anteriore multibox e il freno di stazionamento elettrico EPB.

Le altre novità della rinnovata Mazda CX-3 riguardano la piattaforma SkyActiv-Vehicle Architecture, di cui è stato modificato l'assetto per migliorare ulteriormente il comfort. Inoltre, sono stati introdotti nuovi dispositivi di sicurezza come il sistema di frenata d'emergenza in città Smart City Brake Advanced SCBS che riconosce i pedoni anche di notte, il dispositivo MRCC (acronimo di Mazda Radar Cruise Control) con la funzione Stop&Go e lo specchietto retrovisore interno fotocromatico.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail