Citroën E-MEHARI: prova su strada sulle coste dell'Arcachon

Siamo andati a provare la nuova Citroen E-MEHARI sulle Dune di Pilat, in Francia, dove la Cabriolet Francese è diventata un'icona, a distanza di 50 anni dalla prima versione.

Piccola, divertente, semplice, in poche parole iconica, la Citroën MEHARI quando è uscita ha inventato un vero e proprio segmento, quella delle cabriolet compatte, da spiaggia.

Ci siamo recati ad Arcachon nel sud ovest della Francia, sulle coste dell'Atlantico, dove si stagliano le Dune di Pilat, le caratteristiche spiagge francesi, nonchè le dune più alte d'Europa,  per testarla al meglio nel suo ambiente ideale, in un paese dove è facile incontrare ancora tanti modelli d'epoca.


La storia di MEHARI


La Mehari nasce da un’idea, quasi un gioco, di Roland de la Poype, conte francese che conclusa la carriera come pilota di aerei, fonda la S.E.A.B. per sviluppare un nuovo materiale che aveva intuito essere d’importanza fondamentale per il futuro: la plastica. De la Poype decide di modificare la celebre 2CV Furgonetta applicando sul telaio una carrozzeria di plastica un po’ spartana, senza tetto né portiere.

L’idea piacque così tanto  a Pierre Bercot, presidente della Citroën, che nel settembre 1967 decise di approvare la vettura. 50 anni fa, nel famoso 1968 nacque così la prima MEHARI, un'auto che ha saputo far la storia, rimasta in produzione per oltre 20 anni, e che ancora oggi si porta dietro tutte le idee di un’epoca, rivoluzionaria, allegra e libertina.

La nuova Citroën E-MEHARI


Le caratteristiche principali che la contraddistinguevano in passato e l’hanno resa unica sono rimaste sostanzialmente le stesse: una cabriolet godibile, spartana, pensata per l’estate, per i viaggi e per l’avventura e ora 100% elettrica.

La particolarità principale è la carrozzeria in ABS (Acrilonitrile Butadiene Stirene), un polimero plastico più duttile del poliestere, leggero e flessibile, in grado di assorbire piccoli urti senza spezzarsi. L'ABS inoltre scalda meno del metallo, specie nelle giornate afose, ed è immune ai graffi, essendo infatti in plastica, basta pulire bene la zona graffiata per farli scomparire.


Citroën E-MEHARI 100% Elettrica


La caratteristica principale della nuova Citroën E-MEHARI, che ritroviamo anche nel nome è nel motore: il powertrain elettrico da 30 kwh, prodotto da Bollorè, molto divertente nella guida sul misto e in grado di raggiungere una velocità massima di 110 km/h, a 166 Nm di coppia.

Il motore è alimentato da batterie al litio metal polimeri, a zero emissioni ed ha un’autonomia massima di 195 km. Abbastanza per far muovere l'auto con un certo brio(fino a 60-70 km/h), calcolando che la vettura pesa oltre 1.400 kg.

Le batterie si possono ricaricare in circa 8 ore a una presa da 16 Ampere, oppure in 13 ore a una normale presa domestica. Possono anche essere poste in modalità “ibernazione”, evitando così di tenere la vettura collegata alla presa di ricarica quando la si lascia inattiva per mesi: una prerogativa senz’altro utile per un’auto prettamente estiva.

La E-Mehari grazie al restyling guadagna nuovi pannelli per le portiere e inedite coperture rigide per il tetto, oltre a nuovi paraurti anteriori e posteriori lucidi nello stesso colore della carrozzeria.

I cerchi in lega sono da 15 pollici bruniti, con il disegno Give Me Five, adatti ad un leggero uso in fuoristrada grazie agli pneumatici a spalla alta.

La vettura è omologata per 4 persone, ma la particolarità è che ha gli interni e la tappezzeria in tessuto impermeabile, e i tappetini sono in gomma è quindi possibile lavarli con un semplice getto d’acqua.

Per aprila basta posizionare il portachiavi RFid sul parabrezza anteriore e attendere la luce verde di sblocco, che ci permette di accedere anche al vano nascosto nel retro.


Citroën E-MEHARI Cabrio o Berlina?


La Capote è rimovibile nella stagione estiva per non snaturare l’utilizzo della E-MEHARI e si può scegliere in due versioni: in tela nella versione soft top, e rigida nella nuova versione hard top,  che permette di trasformare l'auto in una piccola berlina da poter usare anche in inverno o sotto la pioggia, con un discreto isolamento acustico e termico e "veri" finestrini di vetro, apribili come anche il lunotto.

La plancia è totalmente rinnovata e decorata da una fascia in tinta con la carrozzeria, tutte le informazioni di guida le possiamo trovare sul computer di bordo centrale, l’auto è dotata di un sistema Bluetooth Parrot ed un ingresso Usb, servosterzo con funzione City e volante regolabile in altezza e profondità. Per quanto riguarda invece la sicurezza la vettura è equipaggiata con Abs ed Esp, e gli Airbag.

Nel bagagliaio troviamo un vano di circa 100 litri chiudibile a chiave, con dentro i cavi di ricarica, utile quando si lascia l’auto incustodita e senza capote, visto il facile accesso all’abitacolo.

La nuova cabrio elettrica francese si può scegliere in quattro colorazioni esterne: blu, arancione, giallo e bianco, ai quali si aggiunge la Special EditionStyled by Courrages” in nero.

Nonostante siano passati 50 anni dal lancio della sua antenata, la nuova Citroën E-MEHARI rimane tutt’oggi un’auto fuori dagli schemi, senza concorrenti.

Non dei più popolari però il prezzo, che si allinea comunque a quello delle concorrenti elettriche, 27.300 euro per la versione base con Soft top, 28.200 euro per la versione con Hard top.

Citroën E-MEHARI: caratteristiche tecniche


citroen-e-mehari-test-drive-74.jpg

Dimensioni:
Lunghezza: 3, 81 m/Larghezza: 1,73 m/Altezza: 1,65 m
Volume del bagagliaio: 200 l (+78 l nel vano protetto) e 800 l con sedili posteriori ripiegati
Peso a vuoto: 1.451 kg
Motore:
Potenza massima: 50 kW
Capacità batteria: 30 kWh
Coppia motore: 166 Nm fino a 3700 giri/min e 140 Nm oltre
Autonomia nel ciclo misto: 195 km norma NEDC* New European Driving Cycle
Prestazioni:
Velocità massima: 110 km/h
Da 0 a 60 km/h: 7,3 s

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO