Isdera Commendatore GT: la supercar elettrica da 816 CV

Il doppio V8 Mercedes della AK116i è stato degnamente sostituito da un powertrain elettrico

Al Salone di Pechino 2018 ritorna il marchio Isdera (Ingenieurbüro für Styling Design und Racing). L’azienda nasce nel 1969 in Germania, precisamente a Hildesheim, e si specializza nella costruzione, rigorosamente a mano, di auto sportive su commissione.

Nel 1970, l’Erator GTE è la prima vettura prodotta dal brand tedesco. L’ultima creazione, invece, è stata la l’AK116i, dotata di due motori V8 di origine Mercedes. L’ultima creazione fino ad oggi. In questi giorni, infatti, è stata presentata la Commendatore GT: una supercar elettrica con una produzione limitata a soli due esemplari.

Il coupé 2+2 si distingue per le portiere con apertura ad ali di gabbiano e la carrozzeria in fibra di carbonio. Molto pulito il design degli interni in pelle, dove spiccano la strumentazione digitale dietro al volante e lo schermo touch. Particolare anche il tunnel centrale, con la presenza del touchpad e di numerosi pulsanti per gestire il sistema infotelematico.

Sul piano tecnico l'auto è dotata di due elettromotori (uno per ogni asse) che sviluppano complessivamente 816 CV di potenza e 1060 Nm di coppia massima. Il peso si ferma a 1750 Kg e, nonostante questo, la macchina è in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 3,7 secondi e di raggiungere una velocità massima, limitata elettronicamente, di 250 km/h.

Senza il “blocco”, la Commendatore GT potrebbe raggiungere i 302 Km/h. Tuttavia, i tecnici tedeschi hanno fatto una scelta più saggia con l’obiettivo di preservare le batterie da 105KWh. Quest’ultime si ricaricano dell’80% in soli 35 minuti, mentre l’autonomia dichiarata è di 500 Km.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 36 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail