Audi Q8: ordini aperti, prezzo e motore [Video]

Aperti gli ordini in Europa per il nuovo SUV coupé Audi Q8. La prima motorizzazione disponibile sarà 3.0 TDI mild hybrid

Manca poco, ormai. Gli ordini sul mercato europeo sono aperti per il nuovo SUV coupé della casa degli anelli, Audi Q8, modello presentato in anteprima il giugno in Cina, a Shenzhen. I primi esemplari arriveranno nei concessionari ad agosto, prima in Germania e subito dopo in tutte le altre nazioni continentali. E' al momento noto il prezzo di partenza per il mercato tedesco, 76.300 euro.

Il primo modello disponibile si chiama Audi Q8 50 TDI. Il motore è il 3.0 turbodiesel con tecnologia MHEV, cioè assistito da un sistema mild hybrid a 48 volt, come tutte le motorizzazioni previste per questo modello. La batteria permette di viaggiare in coasting, quindi a motore spento, a velocità da 55 a 160 Km/h. L'alternatore a cinghia recupera durante le decelerazioni fino a 12 kW di energia. Lo start-stop è attivo da 22 Km/h. Il risparmio di carburante consentito da questo pacchetto equivale a 0,7 litri di gasolio ogni 100 Km.

Il motore 3.0 TDI di Audi Q8 50 ha una potenza di 286 cavalli e una coppia massima di 600 Nm. L'accelerazione 0-100 è data in 6,3 secondi, velocità massima 245 Km/h. Consumo medio dichiarato in 6,8 l/100 Km, emissioni CO2 di 179 g/Km.

Audi Q8 è grande, non c'è niente da dire. Le dimensioni: lunghezza 4,99 metri, larghezza 2 metri, altezza 1,71 metri, passo 2,98 metri. Trattandosi di una carrozzeria SUV-coupé, Q8 è più largo, corto e basso rispetto al Q7 da cui deriva. Ma la parentela col mondo offroad è indubbia, data l'altezza da terra massima di 254 mm; il sistema di controllo della dinamica di marcia Audi Drive Select consente di variare l'altezza di 90 mm.

Lo spazio interno è altrettanto abbondante. L'abitacolo è progettato per ospitare comodamente cinque persone. Il divanetto posteriore a tre posti può anche essere regolato longitudinalmente (cioè in avanti e indietro). Il bagagliaio ha una capacità di carico decisamente elevata, da 655 a 1.755 litri.

Il design di Audi Q8 riprende lo stile inaugurato dall'ultima berlina A8. Davanti domina la grande calandra ottagonale single frame, resa ancora più imponente dalle sei lamelle cromate verticali. Lo spoiler anteriore e le grosse prese d'aria completano l'immagine massiccia dell'anteriore. Nella vista di profilo si notano le portiere prive di cornici. L'aspetto è decisamente sportivo, appunto da coupé. La coda è quella che ci comunica maggiormente l'appartenenza di Q8 al mondo SUV, soprattutto grazie alla vistosa protezione sottoscocca, affiancata dai due terminali di scarico.

SUV, appunto. La trazione integrale quattro qui dà il meglio di sè. Troviamo un differenziale centrale meccanico per distribuire automaticamente la coppia con un rapporto anteriore-posteriore fino a 40:60. La versatilità negli impieghi in fuoristrada è completata dagli sbalzi cortissimi e dal sistema di assistenza alla discesa. Gli ammortizzatori regolabili sono di serie (tre scelte di assetto), optional le sospensioni pneumatiche adattive ad assetto variabile, le quali consentono appunto di variare l'altezza da terra di 90 mm, fino ad un massimo di 254. Il telaio dispone anche, come optional, delle quattro ruote sterzanti.

Gli interni di Audi Q8 sono altamente tecnologici. Al centro dell'abitacolo domina il display MMI Touch Response, inserito in un'ampia superficie nera, molto elegante e invisibile quando è spento. Addio a pulsanti e manopole, quasi tutto si regola dai due grandi display, uno superiore da 10,1 pollici e uno ingeriore da 8,6 pollici.

L'apparato multimediale è "personificato" da un'intelligenza artificiale in grado di riconoscere i comandi vocali espressi in linguaggio naturale. Disponibili anche molti servizi di comunicazione, fra cui il blocco e l'avviamento della vettura da smartphone.

Le tecnologie di assistenza alla guida sono numerose. Tra queste, segnaliamo: il sistema di assistenza alla guida adattivo (adaptive cruise assist), l’efficiency assistant, il sistema di assistenza agli incroci, gli avvertimenti al cambio di corsia, la segnalazione d’avvicinamento al cordolo dei marciapiedi e le telecamere perimetrali.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 220 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO