Cellulare alla guida: attenti all'autovelox!

Dall'Australia potrebbero arrivare telecamere e autovelox di ultima generazione per risolvere il problema dell'utilizzo improprio del cellulare alla guida.

tutor-autovelox.jpg

Una delle principali cause degli incidenti stradali è l’uso del cellulare mentre si guida. Nonostante le numerose campagne pubblicitarie, le multe salate e i sistemi infotelematici compatibili con lo smartphone, aumentano i sinistri causati dalla distrazione del conducente.

Irresistibile, per chi si mette al volante, la voglia di rispondere a una chiamata o un messaggio di whatsapp. I dati pubblicati da Dekra Italia, nell’ultimo rapporto sulla sicurezza stradale, sono spaventosi: 175.791 gli incidenti, 3.283 i morti e 249.175 i feriti. Numeri che, da un punto di vista statistico, sono tuttavia positivi visto il calo del 4.2% rispetto all’anno passato.

Per contrastare questo pericoloso fenomeno, diffuso soprattutto tra i giovani, si stanno studiando nuove tecnologie. In Australia, precisamente nel South Wales, sono iniziati i collaudi di nuovi autovelox e telecamere che, sfruttando l’intelligenza artificiale, sono in grado di stabilire se l’automobilista tiene le mani sul volante e gli occhi sulla strada.

Infatti, il Capo della Polizia Stradale del New South Wales australiano, ha dichiarato: "Sconfiggeremo questa piaga con le prove video, fotografiche e con qualunque altro mezzo disponibile al mondo grazie alle tecnologie emergenti." 

Se i velox di ultima generazione, in questa fase iniziale di test, si dimostreranno efficaci, potrebbero arrivare anche nel resto del paese. In seguito, potrebbero approdare in primis negli Stati Uniti e, successivamente, in Europa.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 10 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO