Kia Stinger GT e GT Line: primo contatto su strada e in pista.

Anima europea e cuore asiatico, è la nuova Kia Stinger la vettura con la quale la casa coreana propone il proprio concetto di Gran Turismo.


Anima europea e cuore asiatico, è la nuova Kia Stinger la vettura con la quale la casa coreana propone al mondo il proprio concetto di Gran Turismo. Un'auto dall'indole sportiva e dal carattere grintoso messa alla prova sulle strade della Costa Azzurra e in pista.

Una sedan dai forti richiami racing disegnata nel centro stile Kia di Francoforte con la supervisione di Peter Schreyer, sviluppata e testata nello storico circuito del Nurburgring. La nuova Kia Stinger è disponibile in due versioni, la GT Line che parte da un prezzo di 47.500 euro con motore diesel 2.2 da 200 CV, e la versione GT, più ricca, proposta ad un prezzo di 55.000 euro equipaggiata con un 3.3 litri a benzina da 370 CV.

Kia Stinger GT e GT Line: come è fatta


Voto 7 Primo Contatto

Un'auto grintosa a prima vista, che si distingue subito per il design allungato e l'assetto ribassato. Spiccano le prese d’aria sul paraurti anteriore e sulla parte bassa della portiera anteriore per raffreddare i freni e quelle più aggressive sul cofano motore molto allungato, vezzo estetico più che funzionale. Massicce e slanciate le fiancate che, allungandosi fino al posteriore, creano un piccolo spoiler. La coda, molto compatta, è adornata da quattro terminali di scarico cromati a sezione ovale sottolineano l’aspetto Gran Turismo.

L’anteriore presenta l’ormai classica mascherina "Tiger Nose”, peculiarità delle nuove vetture Kia, ai lati due elaborati gruppi ottici Full LED autodirezionali ed autolivellanti. La Kia Stinger GT è è lunga 4,83 metri, larga 1,87 metri e larga 1,40 metri e con un peso totale di 1.750 Kg. Tanto lo spazio a bordo, la capacità del vano porta bagagli è di 406 litri che diventano 1.114 litri abbattendo i sedili posteriori. Cerchi in lega da 18" con pneumatici 225/45.

Gli interni sono curati, le plastiche sono di qualità e presentano superfici piacevoli al tatto con una buona sensazione di solidità. Comode e avvolgenti le sedute, il sedile del guidatore è dotato di 10 regolazioni elettriche, memory system e supporto lombare. Griglie della climatizzazione di ispirazione aeronautica con finiture satinate. La consolle con comandi sono disposti in maniera chiara ed essenziale. Tutte le funzioni della vettura sono gestite tramite uno schermo TFT da 8” con integrazione Apple CarPlay e Android Auto, il cruscotto è composto da elementi analogici e digitali, infine, Head Up display. Degno di nota l'impianto audio da 720 watt sviluppato in collaborazione con Harman Kardon: 13 altoparlanti e 2 subwoofer integrati nei sedili.

Kia Stinger GT e GT Line: i propulsori


Sono solo due le motorizzazioni previste per il bel paese: un 2.2 turbo diesel 4 cilindri da 200 cv e 441 Nm di coppia, velocità massima di 225 Km/h, accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 7,6 secondi e un 3.3 V6 biturbo benzina da 370 cv e 510 Nm, in grado di raggiungere i 270 km/h e accelerare da 0 a 100 km/h in soli 4,9 secondi. Cinque le modalità di guida previste dal Drive mode: Smart, Eco, Comfort, Sport e Sport+.

Il controllo elettronico di gestione agisce sull’erogazione del motore, sulla reattività del cambio, sulla taratura dello sterzo e degli ammortizzatori. La versione 2.2 CRDI GT Line è disponibile sia nella versione RWD, sia AWD, mentre la più potente 3.3T-GDI GT è solo a trazione integrale con ripartizione della coppia gestita dal sistema DTVC, Dynamic Torque Vectoring Control, che agisce in base allo stile di guida e alle condizioni di aderenza regolando automaticamente la coppia trasmessa ai due assali.

Kia Stinger GT e GT Line: come va


La versione GT Line equipaggiata con il motore 2.2 turbodiesel è abbinata ad un cambio automatico a otto rapporti, veloce e diretto negli innesti. In strada, nel traffico cittadino in modalità di guida Comfort, non c'è molta risposta ai bassi regimi e l'accelerazione è progressiva. Invece, in modalità Sport e Sport+, quest'ultima con il controllo di stabilità disattivato, aumenta la reazione dinamica della vettura: cambia la risposta del motore, la velocità del cambio, la taratura dello sterzo e degli ammortizzatori. Qui emerge tutto lo spirito sportivo della Kia Stinger con un motore più reattivo e un cambio più allungato. Buono l'assetto, merito del telaio e delle sospensioni più o meno rigide a seconda della modalità scelta.

Discorso diverso in pista con il V6 3.3 litri a benzina da 370 CV e 510 Nm di coppia. Il motore è docile, vivace e pronto nell'affondo, guidare l'auto tra i cordoli è divertente, la trazione AWD fa sentire la sua presenza impedendo in parte lo spostamento del posteriore, nonostante l'assetto sia un po' troppo scarico per la guida in circuito.

Migliora il feeling con l'asfalto selezionando le modalità di guida Sport e Sport +, ma si tratta pur sempre di un’auto che, nonostante sia stata sviluppata sullo storico circuito tedesco, è stata pensata per la strada, ma ciò non toglie che è stata veramente piacevole e spassosa da guidare in pista. Inaspettata poi la posizione di guida bassa di sempre di ispirazione sportiva, lo sterzo con demoltiplicazione variabile, il notevole l'impianto di frenata Brembo e le sospensioni McPherson all'anteriore e multi-link a cinque bracci al posteriore.

Kia Stinger GT e GT Line: la tecnologia a bordo


La nuova Kia Stinger GT è equipaggiata di serie con i più evoluti dispositivi di assistenza alla guida che, insieme ai 7 airbag, le hanno fatto guadagnare l'ambito riconoscimento 5 stelle EuroNCAP. Tra i sistemi tecnologici di sicurezza la Stinger può contare sul Driver Attention Warning che monitora la stanchezza del guidatore segnalando la necessità di fare una sosta, il Forward Collision Assistance con frenata di emergenza e riconoscimento dei pedoni ed altri ostacoli, lo Smart Cruise Control in grado di regolare automaticamente la distanza di sicurezza dal veicolo che lo precede adeguando la velocità fino all’arresto totale. Ancora, il sistema Lane Keep Assist per mantenere la marcia in corsia, il Blind Spot Detection capace di verificare l'area invisibile in uscita da un parcheggio e segnalare la presenza di veicoli in avvicinamento, la telecamera con visuale 360° ed il Driving Rear-View Monitor per accedere alla retrocamera anche durante la fase di marcia.

Kia Stinger GT: scheda tecnica


kia-stinger-gt-benzina-7.jpg

Carburante: benzina
Cilindrata: 3.342 cc
Cilindri e disposizione: 6 a V di 60°
Potenza massima: 272 (370)/6000 kW (CV)/giri
Coppia max: 510/1300-4500 Nm/giri
Emissione di CO2: 244 grammi/km
Distribuzione: 4 valvole per cilindro
Cambio: automatico a 8 rapporti + retromarcia
Trazione: integrale
Freni anteriori: dischi autoventilanti
Freni posteriori: dischi autoventilanti

Prestazioni
Velocità massima: 270 km/h
Accelerazione 0-100 km/h: 4,9 secondi
Consumo medio: 9,4 km/l

Dimensioni
Lunghezza: 483 cm
Larghezza: 187 cm
Altezza: 140 cm
Passo: 291 cm
Peso in ordine di marcia: 1.834 kg
Capacità bagagliaio litri: 406/1.114
Pneumatici di serie: 225/40 - 255/35 R19

kia-stinger-gt-benzina-5.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO