Citroen C4 SpaceTourer e Grand C4 Space Tourer

Le mpv francesi abbandonano lo storico nome “Picasso” in favore di “SpaceTourer”.

“SpaceTourer”: questo è il nuovo nome adottato in casa Citroen per sostituire la denominazione “Picasso” che accompagna alcune versioni della C3 e C4. La sigla, intitolata al celebre artista iberico, verrà abbandonata dopo quasi 20 anni di utilizzo.

Le monovolume del marchio francese utilizzano la più recente piattaforma EMP2 (Efficient Modular Platform) e sono in grado di trasportare da 5 a 9 persone. Ora, inoltre, possono contare sull’ inedita accoppiata del cambio automatico EAT8 col motore diesel BlueHDi 160 S&S.

La nuova trasmissione, sviluppata in collaborazione con la giapponese Aisin, promette di raggiungere nuovi livelli di comfort ed efficienza. I consumi di carburante, infatti, si riducono fino al 7% rispetto al vecchio EAT6, complici le due marce aggiuntive e lo Star&Stop, che permette lo spegnimento del propulsore già ad una velocitò di 20 km/h.

Inoltre il più recente convertitore di coppia permette di ridurre gli ingombri e un risparmio di peso pari a 2 kg. In Francia è possibile ordinare la C4 SpaceTourer in allestimento Feel a 33.850 euro e in versione Shine 36650 euro, mentre per la Grand C4 SpaceTourer Feel e Shine servono rispettivamente 35.050 e 37850 euro. Prezzi tutti riferiti alle versioni con EAT8 e BlueHDi 160 S&S. Bisognerà aspettare maggio, invece, per le prime consegne nei concessionari italiani.

 

  • shares
  • +1
  • Mail