Toyota C-HR: raduno da Guinness ad Adria

L'Autodromo di Adria ha fatto dal cornice al terzo raduno di Toyota C-HR. Che è in corsa per il Guinness tra i raduni di auto ibride della stessa marca e modello.

Anche se è sul mercato da poco più di anno, il SUV compatto Toyota C-HR ha già la sua nutrita schiera di fan, oggi per la terza volta riuniti all'Autodromo di Adria grazie all'idea di 5 amici appassionati che hanno diffuso l'iniziativa su Facebook. La risposta è stata un raduno da Guinness (in corso di certificazione), con 250 vetture ibride ordinatamente schierate nel padiglione del retrobox appositamente allestito e nell'area antistante all'aperto.

Il primato in corso di certificazione riguarda il maggior numero di auto ibride della stessa marca e modello riunite in un evento. L'entusiasmo crescente delle prime edizioni ha spinto gli organizzatori a replicare l'evento per la terza volta e la risposta del pubblico, con oltre 800 partecipanti, non si è fatta attendere visto anche l'ingresso gratuito.

Tutti conquistati dal design "avveniristico, unico ed inimitabile" del primo Urban Crossover di Toyotache ha fatto breccia anche per la tecnologia ibrida di cui è dotato. Il power train è composto da un motore elettrico alimentato da batterie al nichel-idruro che supportano l'unità a benzina da 1.8 litri per una potenza complessiva di 122 cavalli. La versione ibrida è In assoluto quella preferita dagli italiani.

Per partecipare all'evento bastava essere proprietari di una Toyota C-HR Hybrid, gli organizzatori hanno devoluto parte dei proventi all'AIL, salutandoci con una promessa: "Dopo un bel po' di riposo, cominceremo a pensare alla prossima edizione."

  • shares
  • +1
  • Mail